Querce

Essere di proprietà di un fondo comporta anche questo: che quando il fondo nomina un presidente non può sceglierlo nell’elenco delle bandiere, delle vecchie glorie, dei nomi evocativi o delle personalità indipendenti. Non può fare una scelta sentimentale un fondo, orsù, ma dove l’avete mai visto? Sarebbe, diciamo così, come se un sceicco comprasse il Pavia per portarlo dall’Eccellenza alla Serie A e nominasse presidente il tesoriere della Pro loco o un poeta dialettale o un professore emerito ultranovantenne che una volta giocava a pallone. No, questi di Oaktree agiscono per schemi rigorosi, entrano nel cda (che ormai è il loro cda) con sei membri su dieci e con un atto elegante scelgono un presidente italiano ed espressione della precedente gestione. Scelgono, nella loro ottica, la soluzione migliore. Scelgono il migliore.

Ascolta “Un podcast in 3 puntate (minimo) – Plebisciti e albanesi che non lo erano” su Spreaker.

Per noi, in tutta questa ventata di novità, è un altro inedito: un dirigente operativissimo – e senza pedigree interista, anzi – che scala di un posto e va a sedersi a capotavola. Adesso è inutile stare qui a fare ragionamenti che vadano oltre chessò, dopodomani. Mi limiterei a festeggiare Giuseppe Marotta e ad aggiornare l’elenco dei presidenti della storia dell’Inter, che non sono mica tanti – Beppe è il decimo degli ultimi 82 anni, un italiano dopo due stranieri – e che dunque rappresentano per noi un significativo step di una storia che va avanti.

Per esempio: chi si preoccupava del vaticinio di Marotta – “tra due anni tono a occuparmi di giovani” – adesso sarà più propositivo, perché potrebbe essere un incarico che gli allunga la carriera a Milano (certo, se Oaktree non trova prima uno sceicco a cui venderci, convincendolo che l’Inter ha più prospettive del Pavia). Ma qualche nube già si addensa sui nostri poveri crani: se Marotta diventa presidente, vuol dire che (rumore di tuoni, fulmini, saette, trombe d’aria, bombe d’acqua, esplosioni nucleari) non si occuperà più di mercato?

Ascolta “Puntata di addio (?)” su Spreaker.

Qui debbo citare un noto scrittore, tra l’altro un bell’uomo (*), che ha appena curato l’aggiornamento di un libro sulla storia dell’Inter scrivendo i capitoli sul ventesimo scudetto, la seconda stella, Inzaghi, Lautaro e, appunto, Marotta. Il cui capitolo inizia così:

Dalla luce laterale di Caravaggio all’uovo di Cracco, dal Nessun dorma di Pavarotti alla trivela di Quaresma, la storia è piena di uomini più o meno famosi e delle loro più o meno famose specialità. E l’elenco andrà presto aggiornato, perché tra i moonwalk di Michael Jackson e i tagli di Fontana è giunta l’ora che trovino posto i parametri zero di Beppe Marotta, una lunga serie di piccoli capolavori tecnici e contabili che fanno dell’amministratore delegato dell’Inter un fuoriclasse al pari di quelli che in campo fanno trepidare i tifosi. (…)

Io non credo che a Marotta saranno tagliate le tube di Falloppio della sua autorevolezza, lungimiranza e creatività sul mercato, che in questi anni sono stati un valore aggiunto per l’Inter. Anche questo è un assett che Oaktree avrà cura di non svalutare. Marotta è contento, o almeno dice di esserlo. Ma l’aggettivo che più sottolineerei è “orgoglioso”, perchè è importante. “Desidero ringraziare Oaktree per la fiducia dimostrata nel darmi questa opportunità di lavorare al fianco loro e del Consiglio di Amministrazione. Questa nomina è un riconoscimento del fantastico lavoro svolto dalle molte persone che hanno gestito il Club negli ultimi tre anni. Sono orgoglioso di far parte dell’Inter e ribadisco il mio impegno nei confronti della Società”. Ecco, Marotta sarà anche un inatteso presidente dell’Inter. Sarà anche uno che nelle vita tutto avrebbe pensato tranne che diventare presidente dell’Inter (la presidenza non è un mero incarico dirigenziale, è un’altra cosa). L’importante è che ne sia orgoglioso, è un passaggio fondamentale.

Io spero che resti così, come nella foto in alto: non voglio vederlo alla prima della Scala, ma con il telefonino continuamente all’orecchio.

E il nostro nuovo cda? Insieme ai confermati Marotta e Antonello, e oltre agli indipendenti Marchetti e Carassai, entreranno nel CdA Alejandro Cano (Managing Director e Co-Head Europe per la strategia Global Opportunities di Oaktree), Katherine Ralph (Managing Director per la strategia Global Opportunities di Oaktree), Renato Meduri (Senior Vice President per la strategia Global Opportunities di Oaktree), Carlo Ligori (Associate per la strategia Global Opportunities di Oaktree), Delphine Nannan (Senior Vice President per l’ufficio di Oaktree in Lussemburgo) e Fausto Zanetton (AD di Tifosy Capital & Advisory). Ripongo il dizionario di inglese e comincio a pensare ad altro. Buon lavoro Oaktree, benvenuto tra noi Presidente.

(*) Roberto Torti (e altri), “Fc Inter – le storie. Nuova edizione Seconda stella”, ed. Hoepli, in libreria e on line.

Questa voce è stata pubblicata in Inter e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

164 risposte a Querce

  1. grigio47 scrive:

    Stavolta primo, poi leggo

  2. grigio47 scrive:

    Letto.
    Ma….Zanetti? Che fine ha fatto? O farà?
    Non nell’umido, spero….

    • Kalle73 scrive:

      già, stessa cosa a cui ho pensato io.

      io suo era più un ruolo di facciata, in tribuna era quello a sinistra di Marotta, che a destra aveva Ausilio, però una bandiera in società la terrei sempre

      pregonsi dare info in merito a chi è più aggiornato
      thanks in advance

      Love it.

    • Marco Bianchi Carnevale scrive:

      beh, ma Zanetti non è mai stato nel cda, come ausilio, perché dovrebbe entrare adesso?🤔

  3. Ruben scrive:

    Secondo, miglior piazzamento della vita.
    Marotta presidente…. Che dire… Mi sento più tranquillo per il futuro…

  4. gibson3 scrive:

    Attenzione che con la riforma del premierato, non conterà più un cazzo come Mattarella

  5. Alex scrive:

    Buon pomeriggio a tutti. Per quanto mi riguarda, era una nomina che in cuor mio mi auguravo, perchè è un inequivocabile segnale di continuità e che la “Quercia”, con l’Inter, intende fare sul serio. Certo, magari per venderci, ma dopo averci guadagnato (target assolutamente “must” per un Fondo di investimenti), e cioè dopo avere portato squadra e Società ancora più in alto, o almeno di averci provato convintamente. E’ il secondo segnale molto forte, dopo il rinnovo di Lautaro. Questo non vuol dire caviale e champagne come dalle parti di Parigi, quartiere St. Germain, ma che si continuerà sulla strada intrapresa negli ultimi anni della presidenza Zhang. Certo, magari Marotta sarà meno coinvolto in prima persona nelle trattative di mercato; ma la sua supervisione e le sue direttive saranno quelle secondo le quali si muoveranno i vari Ausilio e Baccin. Alla faccia di quella “cricca” che era già in orgasmo pregustando chissà quali disgrazie per i nostri colori: i vari Chirico, Brambati, Ravanelli, Sabatini, Suma, Oppini e chi più ne ha più ne metta. Così è come la vedo io, lasciando perdere paragoni altisonanti e dimenticandosi di parecchi interisti che sentenziavano: “Marotta è un gobbo infiltrato, mandato Agnelli per sfasciarci definitivamente”.

    • Giorgio scrive:

      Ahahahahah…
      Ero io.

      • Militus scrive:

        Beh, dopo i precedenti Lippi e Tardelli, direi che anni fa, quando arrivò, qualche dubbio su Marotta era lecito averlo. Ma direi anche che ormai i dubbi sono assolutamente fugati. Immagino che il suo successo da noi sia dovuto anche ad un deciso sentimento di rivalsa verso i gobbi con i quali non credo si sia lasciato amichevolmente.

  6. Semperfi scrive:

    Finalmente un president con la P maiuscola, condivido il pensiero di Settore, si è scelto il migliore, per risultati, criterio, capacità, competenza, miracoli e peso specifico.
    In una settima OT ha già cacciato na cinquantina di doppioni dalle stanze alte della “forbidden city life” risparmiando 90 metri quadri e tanti soldi sprecati per niente. Finisce la strana era del “remote control” e comincia dopo due mandati una vuova avventura con un Italiano sul trono con mandato di fare bene e curare i dettagli della baracca in pieno overhauling. Confermati el Pupi de oro e Piero il giusto, subentrano tre superpartes e un team di fiduciari per imparare il mestiere. Rinnovi e rinforzi senza spendere na lira, Non vince sempre chi spende di più, queste le prime parole del neo emozionato e soddisfatto Presidente al quale faccio i miei complimenti e auguro una esperienza di successo a capo della prestigiosa F.C.Internazionale Milano S.p.A.
    Certo che dopo Mbappe al Real la linea di Marotta diventa quasi un credo di fede più che una politica, non importa ormai sono abituato e anche molto contento per questo nuovo ed eccellente rinforzo. Bravi!

  7. Lothar scrive:

    Scusa Semperfi, chi intendi per il Pupi de oro?

  8. Lothar scrive:

    Ah, El Tractor, ho letto ora su Inter news, é rimasto alla vicepresidenza👍

  9. Javier + scrive:

    Diciamoci la verità
    Oaktree ha scelto Marotta per la sua Vision

  10. Lothar scrive:

    Io spero che il fondo Oaktree sia di manica più lunga di quelle di Katherine Ralph, che le ha così corte che pare aver le mani come Gianni Morandi

  11. GuS scrive:

    Come segnale, anche la “promozione” di Marotta (scadenza 2027) va nella direzione di un impegno della Quercia che, a differenza di quanto si pensava all’inizio, sembra proiettato sul medio (almeno) e non breve termine.
    Dal punto di vista economico/sportivo mi aspetto che tutto proceda esattamente come abbiamo visto fin qui: sostenibilità il mantra. Dove mi aspetto si migliori decisamente è sul versante dei ricavi da sponsor, segnatamente dal mercato USA, visto che l’apporto di quelli cinesi si era azzerato. Dico che ci faranno crescere dentro e fuori dal campo per poi venderci bene dopo un triennio. Va bene così.

  12. Lothar scrive:

    Intanto Conte é praticamente al Napoli

  13. GuS scrive:

    @Scettico…hai visto? E chi pensava di campare abbastanza per vedere un tennista italiano nr1 al mondo…

    • Scetticonerazzurro scrive:

      Certo, non ci speravo, almeno così presto, come tutti. Ma, come tutti, l’abbiamo da sempre sognato. Grazie Sinner!

  14. TOTO scrive:

    Buonasera.
    Nella soddisfazione generale, anche mia (però il mio lato sentimentale avrebbe voluto Pupi for President) vorrei far notare una piccola, o grande, stranezza.

    Ora diciamo di avere un Presidente che è sotto contratto fino al 2027…………
    Ma, fino a non molto, anzi pochissimo tempo fa, il Presidente era il padrone, quello che sganciava i piccioli, NON uno a libro paga! 🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️

    Gradirei un vostro parere all’argomento.

    Buona visione del calcio inutile.
    Io mi astengo, anche perché sono in pseudo vacanza.

    A M A L A (si può tornare a scrivere così, avendo il capoccia autoctono) 😁

    • GuS scrive:

      Marotta sarà il Presidente del Consiglio di Amministrazione di uno dei vari asset a disposizione del fondo d’investimento Oaktree. Un pò come Scaroni lo è per i gonzi relativamente al loro di fondo.

  15. Cipe64 scrive:

    Se mi fossi svegliato oggi dopo dieci anni di ibernazione, penserei di essere finito in un universo parallelo. Soprattutto dopo aver visto che il 19simo l’abbiamo vinto con Conte.

    Che dire….Marotta è il reggente operativo effettivo da tanti anni all’Inter …non è scappato quando sembrava che la nave stesse affondando, come altri hanno fatto…insieme alla squadra dirigenziale, ha dato tantissimo alla causa tenendo dritta la barra nella tempesta.
    La carica se l’è guadagnata sul campo.

    Auguri a Beppe Marotta Presidente che chiude, con questa carica, così il suo processo di interizzazione.

    Spero non incida sulla sua operatività.

    • Cipe64 scrive:

      Refusi a gogo

    • GuS scrive:

      Sull’operatività personalmente non vedo problemi (sarebbe stato diverso se contestualmente alla sua presidenza avessero nominato un altro Amministratore Delegato operante sull’area sportiva).
      Sull’interismo…mah…Marotta è un professionista, come Ausilio, Antonello…l’unico barlume di interismo è rappresentato da Zanetti.

  16. Geppetto57🌟🌟 scrive:

    Sempre più Marotta League. Chi li sente più i g + g?

  17. Geppetto57🌟🌟 scrive:

    Ma Conte a Napoli pensa di andare a mangiare al ristorante stellato con i famosi dieci euro? Se non è cambiato ultimamente, appena mette la lista della spesa in mano a ADL, cambia subito la musica. A meno che la scoppola Tottenham non l’abbia portato a più miti consigli. PS : a Napoli, Conte o no, à da passà a nuttata.

  18. Intervals scrive:

    Qualcuno, non ricordo chi, tempo fa disse che come nuovo presidente avrebbe voluto uno che si chiamasse come minimo Brambilla Fumagalli.
    Beh, quasi eh, dai !
    Marotta pare sia di Varese….

  19. giardinero9cruz scrive:

    Se mi fossi svegliato oggi dopo dieci anni di ibernazione…

    Avrei visto un paio di scudetti in più, con annessa seconda stella, niente male.

    Ed avrei visto Presidente Marotta al posto di Moratti. Niente male anche qui, in fondo basta solo scambiare qualche vocale…

    Gira la ruota ye ye, gira la ruota ye yee

  20. Alex scrive:

    Marotta è un ottimo professionista, come professionisti lo sono ormai tutti quanti; molti magari un pò meno ottimi di lui. Eppure, dalle sue parole, mi sembra che qualcosa di interista gli sia entrata dentro; come in tantissimi altri che hanno avuto l’occasione, più o meno lunga, di fermarsi dalle nostre parti.

  21. denny71 scrive:

    Beh alla fine la scadenza tanto temuta della restituzione del finanziamento a oaktree si è trasformata nell’inizio di una nuova fase che magari in concreto non sarà troppo diversa dalla vecchia (sempre sostenibilità, riduzione dei costi, etc.) ma forse ora c’è un po’ più di chiarezza sulla nostra situazione, e quindi anche meno preoccupazione. Poi basta vedere i gobbi/gonzi che si affannano a chiamarci pignorati (anzi “pignoratti”, ah ah che ridere) e a fare fosche previsioni con oaktree che taglia tutto con l’accetta e ci fa fallire o retrocedere (gli piacerebbe)… non so voi ma io mi sento stranamente sereno, “stranamente” perché per un interista è una sensazione davvero insolita 😅

  22. Enzo Primo scrive:

    Il Real ha mBappe, l’Inter invece ha mBeppe.

    Il nostro sicuramente è un fuoriclasse.
    L’altro?
    🤣

  23. Mandorlo scrive:

    La sensazione è che tutto fosse già deciso da tempo. Da “I soldi per i successi di questi 3 anni ce li abbiamo messi noi” a Marotta for president e, perché no, fino al gol del mese di maggio assegnato al canadese, il messaggio dei Della Rovere è uno solo: Continuità

  24. Dawide scrive:

    Il mio primo presidente non proprietario.
    Che poi non è vero: sto dimenticando il breve periodo di presidenza Facchetti.

    • Cipe64 scrive:

      E si, per questo Gus in fondo ha ragione.
      Essendo una carica puramente di rappresentanza simbolica forse Zanetti avrebbe avuto più senso. Come era stato per Facchetti.
      Ma va bene, va bene così…Marotta per quanto ha fatto merita questa medaglia anche dal solo valore simbolico.

      • GuS scrive:

        E quanto a Facchetti, è stato apprezzabile (ed apprezzato da Gianfelice) il riferimento fatto al grande Cipe (l’originale, intendo…😉) dal neo presidente.

        • Cipe64 scrive:

          Vero, ho apprezzato molto…ovviamente da fac (fuck) simile al n.64…non potevo non farlo.

          Pensa che quando se ne parlò di Marotta all’Inter per me era fumo negli occhi.
          Dieci, o anche meno, anni fa penso per tutti noi l’oggi sarebbe sembrato distopico.

          Siamo qui oggi ad apprezzarne, da presidente, il suo riferimento a Giacinto Facchetti.

          Strana e imprevedibile la vita.
          ..ed oggi sono qui Strana la vita.

  25. Enzo Primo scrive:

    A proposito di grandi numeri…

    Mi ripeto, poiché c’è stato un aggiornamento.

    22 il numero di maglia di Milito;
    22 maggio 2010 vinciamo il Triplete ;
    22 aprile di quest’anno vinciamo scudetto e seconda stella ;
    Beppe Marotta viene eletto presidente dell’Inter e, in ordine cronologico, è il 22° presidente della Beneamata.

  26. Cipe64 scrive:

    Barellino in stile Pupi.
    🖤💙🖤💙🖤💙

  27. Deki scrive:

    Se qualcuno fosse stato spaventato dagli scossoni derivanti dal cambio di proprietà penso possa tirare un sospiro di sollievo.
    D’altronde è risaputo che gli yankee siano guerrafondai, mica stupidi.

  28. Scetticonerazzurro scrive:

    Ottima scelta, quella di Marotta. L’alternativa della nuova proprietà era o rimettere immediatamente sul mercato il club, ritenendosi inadeguata ad un tipo di conduzione a cui non era avvezza o tentare una nuova esperienza, la conduzione indiretta, fidandosi della vecchia, soprattutto di chi , dirigente e tecnico, ne aveva garantito i successi degli ultimi anni. È stata scelta quest’ultima soluzione e, per riprendere la metafora della squadra attualmente gallina dalle uva d’oro, il gallo è stato individuato proprio in Marotta, elevato al ruolo di presidente, fidandosi della sua esperienza e delle sue doti di amministratore, insomma di grande esperto di mercati calcistici e notoriamente parsimonioso nei suoi acquisti , tali da non scassare i bilanci periclitanti della società. La speranza è che l’assetto della squadra non venga snaturato, come avvenne dopo la conquista del penultimo scudetto, per la necessità di far cassa, ma anzi, con un accorto mercato di cui il nuovo presidente è indubbiamente maestro, venga posto rimedio a quello che, a mio parere, è il principale limite dell’attuale compagine, che crea tanto ma realizza poco, almeno in proporzione alla quantità e alla qualità del gioco prodotto . La prossima stagione sarà molto impegnativa: onorare lo scudetto e soprattutto entrare a pieno diritto nel ristretto numero delle migliori squadre del continente. Sarà il modo migliore per evitare che la nuova proprietà non decida di sbarazzarsi troppo presto del peso che, volente o nolente, ha deciso di accollarsi.
    Felice sera.

  29. Semperfi scrive:

    Ho deciso..
    Carboni IN
    Sanchez OUT
    85% YEAH 13%NAY 2%DONNOU
    ANSA: Il nuovo Pres. dell’FCIM in 48 ore ha preso +like del totale del suo predecessore in tutto il periodo in carica, primo record in bacheca!

  30. estecambiasso ** scrive:

    Non credo cambierà granché
    semplicemente saltiamo il passaggio dell’ “ok di Zhang”

    Alla fine, se mette la pila, Oaktree può fare presidente pure l’albero del marchio

  31. Lothar scrive:

    Riprendo il Mandorlo:
    In Marotta we trust!
    Se rivivo l’altalena di emozioni iniziata con il tentennamento di Zhang quando sembrava subentrasse Pimco ed in pochi giorni la nostra società ha cambiato proprietà ma mantenendo la direzione sportiva con il buon Marotta addirittura Presidente, beh, che dire, ci sono tutti gli ingredienti per un’altra stagione da protagonisti (anzi forse più d’una), nonostante la concorrenza si stia attrezzando, ad eccezione dei cuginastri per adesso, quel Fonseca non mi convince granché devo dire.
    Dai ragazzi continuiamo così

  32. Deki scrive:

    Vedremo col tempo come andrà ma si può dire che finora O.T. non ne ha sbagliata una?
    La continuità gestionale è fondamentale è aver addirittura elevato Marotta nel ruolo di presidente (pur mantenendolo Ceo dell’area sport) è un gesto, per quanto simbolico, immenso.
    Marotta è perfettamente consapevole che il suo ruolo è più di facciata che decisionale ma è altrettanto vero che non si presterà a fare il loro burattino: se ha accettato l’incarico è perchè ha avuto le sue rassicurazioni.
    Sicuramente in ottica mercato non cambierà niente, però già il fatto che il fondo abbia una stabilità economica molto diversa rispetto a quella dell’ultimo chiacchieratissimo Suning, credo che sia un’altro punto a favore,

  33. Gaetano scrive:

    Marotta ha avuto la conferma di tutte le sue deleghe e di tutti i suoi poteri ( che aveva già prima) e, in più, l’assemblea dei soci dell’Inter gli ha anche attribuito la carica di Presidente.
    Quando, in una società, la carica di Presidente è “senza poteri esecutivi “, allora, in effetti il Presidente non ha voce in capitolo e qualsiasi decisione (anche per questioni futili) deve passare dall’approvazione dell’intero CdA.
    Se, invece, come nel caso, la carica di Presidente è accompagnata da poteri effettivi, allora non si tratta di un ruolo di facciata, ma di un ruolo di potere… anzi, di grande potere…ora è il numero 1 in tutti i sensi; formale ( prima lo era Zhang) ma anche sostanziale ( sotto questo aspetto, Marotta lo era già da prima… ).
    Per cui, si può affermare certamente che Marotta è uscito decisamente rafforzato da questa nomina. Se lo merita !

  34. Francesco 70 scrive:

    Bene così. Un passaggio di consegne indolore.
    Ora speriamo riescano di nuovo a fare le nozze coi fichi secchi. Trovassero un altro affare alla Thuram non sarebbe affatto male. D’accordo, direte, ma Taremi e Zielinski sono da buttar via? No, affatto. Ma serve anche altro. La concorrenza si rafforzerà sicuramente e i nostri vecchi avranno un anno in più, inutile girarci intorno.

    • denny71 scrive:

      Per la prima volta nella storia leggo un tuo commento quasi ottimista 🙂 manca solo che fortebraccio pronostichi una nostra vittoria!

  35. Semperfi scrive:

    Ok, stop alle effusioni e amplessi vari,
    Una domanda fredda e schietta:
    Chi sarà l’anti Inter? Esiste ? o sarà disegnata in laboratorio?
    Stop alle limonate e testa al mercato dell’usato.
    Obbiettivo OT:
    Bisogna eliminare Pep e Carlo V, bonus,Klop si è
    eliminato da solo, peccato.
    Sarà una estate calda? Coppa Europa + Coppa America..
    Direi di si.

    • GuS scrive:

      Il Napoli di un Conte senza coppe europee sarà certamente un avversario temibile.
      Gobbi e Gonzi si rafforzeranno sicuramente con i vari Zirkzee e Koopmeiner e partono da rose già buone (bisogna capire se digeriranno in fretta i nuovi mister).
      Poi bisognerà vedere quanto Inzaghi sarà in grado di far resettare l’orgia di celebrazioni al gruppo. E speriamo che l’europeo ci restituisca giocatori sani.

      • Giorgio scrive:

        Rose già buone ?
        Uhhhmmmm…se son rose…
        A parte la mia battuta cretina…il Napoli ha vinto i suoi due primi scudetti con una squadra zeppa di campioni (Maradona su tutti). Il terzo lo ha vinto per tre circostanze concretizzatesi contemporaneamente : un allenatore esperto che ha guidato una buona formazione con mano sufficientemente “leggera”, la mancanza di avversari degni di nota, l’annata pressoché irripetibile delle sue due prime punte.
        Non voglio “gufarli”, ma…passeranno aaaaaanni prima di vincere ancora.

      • Semperfi scrive:

        Si credo che il Napoli…solo che con C non si sa mai, con noi ci ha messo il suo tempo per arrivare alla meta, bisogna vedere se non sbrocca in diretta e ADL non è come Zanghino che sta zitto.. quello t manna affanc in due x tre, quindi la bomba può scoppiargli in casa in qualsiasi momento. Ammetto che sono curioso di rivedere il nostro ex da avversario, gli faccio i migliori auguri per un secondo posto a meno 15.

    • Von scrive:

      La penso come Gus. Già solo il fatto di avere ingaggiato Conte e Oriali mette il Napoli in ottima posizione. La curiosità personale é vedere quanto andranno d’accordo Conte e ADL. Magari sbaglio e sarà un matrimonio eterno. Vedremo.

      • Geppetto57🌟🌟 scrive:

        All’inizio del campionato qualche partita “storta” e i due cominciano a scornarsi. Poi si arriva al mercato di gennaio, Conte gli chiede quello che non ha ottenuto ad Agosto e quello gli risponde picche. Già li vedo i titoloni sulle ‘frecciatine’ di ADL.

  36. Javier + scrive:

    Il Napoli sarà tosto, pure un testa calda come De Laurentis non può non aver considerato il carattere di Conte. Secondo me (nel limite del ragionevole) lo ha preso per fargli fare a modo suo (di Conte).
    nell’Inter ha cominciato dallo spogliatoio, calciatori, addetti e non addetti, spifferi e poi, si è vero, Conte senza coppe vale il doppio, per lui la parte fisica è fondamentale e se non hai almeno 15/16 giocatori titolari l’unica è diminuire le partite. Una squadra di Conte con una partita a settimana a me fa paura.
    Poi come sempre comanda il campo.
    E gli arbitri
    E il VAR
    E i giornali
    E il culo
    E la non sfiga

    Ma prima di tutto comanda l’Inter.

    • Giorgio scrive:

      Tua moglie a che posto della scala gerarchica si trova ?
      Non legge il blog, vero ?!?!
      😇😇😇😇😇😇😇

      • Javier + scrive:

        Parli di Isabella Noemi Tara Elisa Roberta ?

      • Giorgio scrive:

        Certo.
        Bell’acronimo.
        Desta solo un fugace sospetto il fatto che ti sia venuto in mente…”tara”. 😜
        Spero tu pensassi alla famosa piantagione degli O’Hara… 😁

        • Geppetto57🌟🌟 scrive:

          “Francamente me ne infischio” non è la risposta giusta, nel caso.

          • Javier + scrive:

            “ragazzi” sarebbero gradite citazioni almeno a partire dall’avvento del colore, sembra di essere nel mitico club i Moschettieri.

            Riporto per i pochi che non sanno:
            “l’Inter vanta il primato ad aver visto nascere il primo Club di tifosi in Italia, infatti nel 1956 nasceva l’Inter Club i “Moschettieri”

            • Geppetto57🌟🌟 scrive:

              “Via col vento” è a colori

              • Javier + scrive:

                Per me il colore è cominciato con un Seleco a Italia ’82 😁

              • Giorgio scrive:

                Un campionato “parallelo” a quello di Spagna, eh ? 😜

                • Javier + scrive:

                  Vorrei protestare con il padrone di casa per il fatto che non si possano correggere le minchiate che uno scrive.
                  Cerchiamo di aggiornare il blog per un uso rinco-friendly.
                  Per quanto… Visto che a Spagna 82 abbiamo vinto noi abbiamo tutto il diritto di denominarlo Italia 82.
                  Poi dico, ma voi livornesi, farsi per due minuti i cazz… ehm fattacci vostri MAI eh? 😏

            • Giorgio scrive:

              Noooo…, cosa gli hai rivelato… ! Ecco, ora vorrà una tv a colori al posto del Philco del ’62 che andava ancora benissimo…

  37. Maura scrive:

    Ma la notizia che è possibile che la Juve sia penalizzata in coppe fra due anni non vi fa scompisciare dalle risate!

    • Javier + scrive:

      A me personalmente ha fatto più ridere la supercazzola della gazzetta degna del miglior Mascetti dove si spiegava che si, quest’anno chiude a oltre -300 ma il prossimo anno andrà meglio perché risparmierà il 30% sull’allenatore e sarà terminata la lite con Ronaldo inserita a bilancio.
      Praticamente è sicuro che veleggerà comodamente sui -290, come se fosse Antani…
      Stessa pacata visione riservata a noi negli ultimi 10 anni.

  38. vittorio scrive:

    Tra conte e napoli
    se è amore è un amore eterne
    se non è amore se ne andrà all’inferno
    e quando ci sorprenderà un inverno
    quest’amore sarà già un incendio
    lo dico cento mille voltr a seraaaaa…

  39. Giorgio scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Comprendo la giornata festiva (in molte zone uggiosa, se non bagnata di brutto), immagino che siamo ancora frementi ed entusiasti per l’atletica, capisco la tensione per l’importantissima partita serale (🙄), faccio mie le speranze per il doppio femminile e un riscatto delle Ferrari a Montreal (sul circuito intitolato al mio idolo), passi il silenzio elettorale, ma… Che si fa, si dorme ?!?!
    I rossoneri e i bianconeri comprano a destra e manca, a Napoli la piazza ribolle, le romane si stanno attrezzando…e la ns. notizia più vistosa è che è nato il quarto figlio di Barella 🤔
    Su, su…ditemi chi compriamo e chi vendiamo. Io non ho il pane cunzato di Settore 😩

  40. Maura scrive:

    Uno crede a settant’anni, tra venti giorni, sigh, di avere visto tutto, dallo sbarco in Lombardia, a “con Pogba e Fagioli avremmo vinto lo scudetto , e poi accende per errore canale 5 e trova uno spot su Berlusconi uomo buono. E chi c’è a creare l’agiografia? Ibra! Mom Dieu, Ibra!

    È mai possibile, o porco di un cane
    Che le avventure in codesto reame
    Debban risolversi sempre con grandi puttane?

  41. Geppetto57🌟🌟 scrive:

    La notizia è che non ci sono più notizie sull’Inter da rifondare, retrocedere, liquidare, commissariare e chi più ne ha più ne metta. Da quando siamo passati a OT, tutti i nostri inestricabili problemi si sono dissolti in un amen. La definitiva consacrazione della Marotta League come conseguenza della carica gentilmente concessa al “Richelieu de noartri” ha messo a tacere gli ultimi irriducibili. D’ora in avanti saranno fiumi di inchiostro versati sulla incredibile cavalcata dell’Inter Bistellata.

  42. neroazzurro-rosso scrive:

    Mi permetto di far notare che una certa “stampa” continua imperterrita nel cazzeggiare contro l’Inter.
    L’ultimo esempio è: “Napoli, Conte beffa due volte l’Inter…poi vai a leggere l’articolo ed è tutto un forse, però, si vedrà…ma mi facci il piacere! (cit)

    AMALA **

  43. Enzo Primo scrive:

    State seguendo anche voi la partita Inter – Bosnia?

  44. Mandorlo scrive:

    Acceso adesso e a sentire dell’ingresso di Burnic ho avuto un tuffo al cuore

  45. neroazzurro-rosso scrive:

    Io ho seguito gli Europei di atletica e godo un mondo nel vedere questa nuova generazione di italiani dal colore di pelle diverso dal chiaro e mi immagino le convulsioni, seguite da bava alla bocca, di vannacci e compagnia.

    Ci prova salvini ad omaggiare le medaglie azzurre ma gli viene fatto presente, sui social, che il suo vannacci non reputa italiani questi nuovi atleti azzurri.

    Ma veramente siamo conciati così male?

    P.s. com’è finita Inter-Bosnia?

  46. GuS scrive:

    @Giorgio rassegniamoci: stiamo a posto così. Arna inchiodato alla bella vita milanese blocca l’arrivo di una punta più affidabile. Per il resto, ci si era già mossi quest’inverno con Zielinski e Taremi. Oltre alla punta, manca un centrale (Acerbi con la pubalgia a 37 anni non è il massimo) e a destra un Dumfries che pare aver già deciso di andare a scadenza non dà grosse garanzie di tenuta mentale. Sembra poi si voglia fare un portiere di prospettiva. Aspettiamoci un’estate di acquisti scoppiettanti altrove e non facciamoci prendere per il culo da annunci di trattative acchippaclick con la beffa incorporata.
    Piuttosto, segnalo una dichiarazione che è un inno allo sport, quella di Ancelotti sul mondiale per club:
    “…la Fifa se lo scorda, calciatori e club non parteciperanno a quel torneo. Una partita sola del Real Madrid vale 20 milioni e la Fifa vuole darci quella cifra per tutta la coppa. Negativo. Come noi altri club rifiuteranno l’invito”.
    Eh già lorsignori per 20 milioni non si alzano nemmeno dal letto. Vuoi mettere la sbatta di incontrare squadre sudamericane, nordamericane, africane…oltre alle solite europee, per quei 4 spiccioli.
    Ancelotti madridista dentro.

  47. Javier + scrive:

    Veramente quando ci siamo qualificati al mondiale per club si parlava di circa 100ML per l’Inter. Per soli 20ML gli mandiamo una squadra composta da tutti i pacchi che abbiamo preso tipo
    Radu, Gresko, Vampeta, JM, Barbosa, etc…
    Potete anche fare la formazione se vi va

    • GuS scrive:

      Si diceva 50mln per la partecipazione e fino a 100mln per la vittoria. Ma pare che ad oggi non ci siano gli sponsor che Infantino si aspettava.
      Dopodiché a me che ogni 4 anni si facesse un’intercontinentale vera sembrava una figata.

  48. Militus scrive:

    Ce li danno 20 milioni per questa, Javier?

    Carini, Alvaro Pereira, Dalbert, Silvestre. Kongdobia, Maniche, Mariga, Solari, Gabigol, Quaresma, Shaqiri

  49. Giorgio scrive:

    Amici miei, leggendo la formazione proposta da Militus…mi son venuti in mente MOOOOOLTI altri che reclamerebbero a buon diritto un posto inamovibile nella “hall of shame” (questa quasi-quasi la brevetto 😉), per cui temo che i 20 mln. sarebbero da dividere tra TANTI. Troppi.
    Riguardo l’allenatore del R. Madrid… è al di sotto della mia soglia di attenzione (cit. da un amico).
    @GuS : ti confesso che ieri, nel leggere che l’Inter vorrebbe il portiere Martinez…ero stracontento, perché pensavo a quello dell’A. Villa 😬

  50. Semperfi scrive:

    La IA vede la F e ENG come favorite, mi chiedo se non sarebbe ora di togliere la I e lasciare sola la A. Carlo V bullizza la Fifa e chiede al FMI di mediare il pacchetto bonus con il milione/minuto garantito per grazia ricevuta..
    Opinione personale Frattesi falso nueve e vero campione.
    AAA cercasi portiere disperatamente.

  51. GuS scrive:

    “Il Real Madrid comunica che in nessun momento ha mai messo in discussione la sua partecipazione al nuovo Mondiale per Club che organizzerà la Fifa nel 2024/25. Pertanto, il nostro club parteciperà, come previsto, a questa competizione ufficiale con orgoglio e con la massima speranza di poter far sognare nuovamente i nostri milioni di tifosi in tutto il mondo con un altro trofeo”.
    Mi sa che Carletto non aveva digerito bene…

  52. Giorgio scrive:

    Valentin Carboni per Dybala ?!?!
    Cioè…ci perdiamo 10 anni ?!?!
    Non è un po’ fragilino ? Cosa ne pensate ?
    @Toto : ti vogliono dare un dispiacere… 😣😞☹️

    • Geppetto57🌟🌟 scrive:

      Quando la Banda Bassotti vende è perchè il prodotto è irreversibilmente deperito (vedi alla voce Quadrado, ultima sola). Quest’anno alla Maggica avrà giocato (ovvero corricchiato in campo) forse una ventina di partite. Tutti d’accordo che ha dei colpi da fuoriclasse, ma anche Sensi …

    • GuS scrive:

      @Giorgio non so dove tu l’abbia letta questa, ma mai nella vita.
      Tra l’altro non credo proprio che la politica di OT sia scambiare prospetti ampiamente monetizzabili in futuro con giocatori a fine carriera buoni sì a metter qualità in rosa, ma soprattutto a zavorrare il bilancio.

  53. Alex scrive:

    Dato per certo che dovremo “ingugnarci” Arna, che non andrà via neanche se minacciassero di sparargli (poi chi lo prende ?), e dato per quasi certo che gli americani spenderanno molto poco, secondo il mio modesto parere concentrerei le scarse risorse su un centrale e un portiere, nell’ordine di priorità, dato che in quei due ruoli chiave abbiamo giocatori abbastanza stagionati. Se si fa un bel “colpo” in quel ruolo, poi non sarebbe una tragedia presentarsi con un attacco: Lautaro, Thuram, Taremi, Carboni e, ovviamente, Arnautovic.

    • GuS scrive:

      Concordo, personalmente io terrei Carboni come quinto ma temo andrà nella migliore delle ipotesi mandato a giocare, nella peggiore piazzato a far cassa. Secondo me Carboni è buono veramente, anche se si muove più da trequartista che da punta.

      • Alex scrive:

        Eh, ne sono quasi certo anch’io e non capisco perchè. Io, per arrivare a un centrale veramente forte (Buongiorno, Calafiori), piuttosto proverei a piazzare Dumfries, che mi sembra un pò defilato dal progetto e, se pure a malincuore Fabbian; anche solo perchè lì in mezzo siamo coperti piuttosto bene.

        • GuS scrive:

          Buongiorno mi piace parecchio, ma è il primo nome di Conte e Dela ha margini di spesa che noi non abbiamo (tantopiù se esce Osimeh). Sacrificherei anch’io Dum ma parrebbe voglia restare senza rinnovare per uscire a zero la prossima estate (facile abbia già accordo con qualche inglese).
          Fabbian prima dovremmo ricomprarlo (e da accordi non prima di Giugno 25).

  54. Mandorlo scrive:

    Che Arna non si schiodasse credo fosse nell’ordine delle cose l’estate scorsa al momento dell’ingaggio. Quando è stato mollato Samardzic e si è deciso di impiegare il tesoretto su Pavard. Con quel poco che rimaneva si imbastita l’operazione, unica possibile per disponibilità e mezzi , col Bologna Arna/Fabbian calibrata precisamente sui 2 anni. Il Bologna si liberava di una grana visto che Motta non lo voleva fra i piedi, ma lui per un solo anno non sarebbe mai venuto a fare il tappabuchi. Questo per me era chiaro a tutti. La prossima estate lo saluteremo bene o male come merita e, secondo il piano, se viene valutato da Inter, tireremo fuori i 12 mio per riprenderci un Fabbian rodato anche alla Champions. Quindi non credo proprio che Gudmundsson sia bloccato da Arnautovic. Piuttosto è possibile che, oltre il budget a disposizione, sia la giustizia islandese a consigliare qualche prudenza.

    • GuS scrive:

      Fabbian si può fare anche liberandoci di Arna in anticipo (cosa che comunque sappiamo più che improbabile). Secondo me Fabbian sarà un investimento da fare e magari girare in prestito, ma mantenendone il controllo.
      Brutta storia quella dell’islandese.

      • Javier + scrive:

        Si, anche perché se venisse da noi già da un mese prima che comincia il processo non si parlerebbe di altro e Vespa tirerebbe fuori tutta la squadra di criminologi e plastici

        • Giorgio scrive:

          I criminologi…mi è chiaro, ma…chi sono i “plastici” ? 🤣🤣🤣
          Ok, ok…vado a farmi un paio di etti di fattacci miei 😇

          • GuS scrive:

            Figuranti assoldati alla bisogna che in studio riprodurrebbero “plasticamente” la dinamica dello stupro.

          • Giorgio scrive:

            Che immagine bruttissima…
            Preferivo essere insultato da Javier+ (non appena “riemerge” dalla pausa post-prandiale 🤣).
            Non posso restare “stretto” tra voi sabaudi 🤕
            E poi…@GuS : davvero Dumfries vuol restare a raccattar lo stipendio da noi prima di andare “aggratis” altrove ?
            Va be’, chi di svincolati ferisce… 😞

    • Deki scrive:

      Arnautovic non è stato preso esattamente con “quel poco che rimaneva”.
      E’ costato 10 mln più altri 3,7 netti per due anni.

  55. Javier + scrive:

    La verità è che non ci sono più gli ammericani di una volta.

  56. Militus scrive:

    “La Procura di Milano ha aperto un fascicolo conoscitivo, al momento senza indagati né ipotesi di reato, a partire dall’esposto, presentato dalla “Fondazione Jdentità Bianconera”, che contesta, attraverso alcuni legali, presunte irregolarità in relazione all’iscrizione dell’Inter all’ultimo campionato e, in particolare, relative alla “continuità aziendale”, ipotizzando reati fallimentari. L’esposto era arrivato sul tavolo degli inquirenti milanesi venerdì scorso e il procuratore Marcello Viola ha assegnato il fascicolo esplorativo, a “modello 45”, ai pm Roberta Amadeo, Pasquale Addesso e Giovanni Polizzi. “Jdentità Bianconera” è un’associazione nata nell’estate 2023 per “tutelare e difendere l’immagine e l’onorabilità dei tifosi della Juventus” e ha depositato nelle scorse settimane lo stesso esposto anche alla Covisoc, la Commissione di vigilanza della Figc.”

    Ennesimo ciarpame. Ma il passaggio “tutelare e difendere l’immagine e l’onorabilità dei tifosi della Juventus” è davvero surreale ed esilarante.

  57. Bandini scrive:

    “Un’associazione”.
    Io non ho tempo neanche per leggere un libro o per tagliare il prato, e questi hanno come hobby “l’associazione”, e fanno esposti in Procura, tutti gonfi come rospi, in doppiopetto e monocolo, senza che gli scappi da ridere, e si fanno il pesce in mano a vicenda nei gruppi whatsapp per quanto sia giusta la causa, per quanto siano probi i viri e saggi ed illuminati gli anziani dell'”Associazione”.

    Mezza popolazione mondiale vive come nel medioevo ma loro hanno scelto di concentrare i loro sforzi nella difesa dell'”immagine dei tifosi”.

    Cado malato e non so se mi rialzo.

    • vittorio scrive:

      “si fanno il pesce in mano a vicenda”

      Pura poesia

    • Cipe64 scrive:

      Che poi se si vuol difendere l’onorabilità e l’immagine dei tifosi giuventini basterebbe condannare…da tifosi i personaggi che infangano veramente la poro immagine.
      Quelli come a. agnelli in intercettazione afferma e confessa che:

      “abbiamo ingolfato la macchina con ammortamenti e soprattutto la merda… perché è tutta la merda che sta sotto che non si può dire»

      Basterebbe prendere le distanze da andrea agnelli o da chiellini quando fa da mediatore tra società e giocatori su falsi tagli agli stipendi e pagamenti in nero.

      Non capisco come si possa diversamente difendere l’immagine dei tifosi.

      Non certo inventando falsi scoop contro l’Inter.

  58. TOTO scrive:

    Che poi, per chi ne capisce, pare che l’esposto sia stato catalogato come art. 45 (cito a memoria, che è labile) che non dà luogo né a ipotesi di reato né tantomeno ad indagini.
    Dà profano non so se è corretto o una bufala. Tant’è.

    A M A L A

  59. TOTO scrive:

    C’è un accento di troppo sul Da profano.

    • Giorgio scrive:

      Che vuoi che sia…
      C’è una squadra bianconera di troppo, in Italia (bastano Ascoli, Siena e Udinese… Non me ne vogliano i viareggini) 🫢

  60. Dawide scrive:

    Ripeto e ricordo a tutti il programma per la stagione “Lega Serie A” 2024-2025

    Ottobre: primi scleri Conte.
    Novembre: esonero Fonseca.
    Dicembre: esonero Thiago Motta.
    Gennaio: primi screzi ADL vs Conte.
    Febbraio: esonero Conte
    Marzo: pullman scoperto Inter

  61. Geppetto57🌟🌟 scrive:

    Nessun accenno alle coppe.
    Pullman anche a Maggio?

  62. Kalle73 scrive:

    certo che dal podista Roberto Torti mi sarei aspettato un bel post su quest’Italia dell’atletica bella, giovane e vincente ed invece sector mi latita….che sia anche lui a Borgo Egnazia?

  63. Alex scrive:

    Sulla giuve e i suoi pseudo-tifosi ormai penso sia stato detto praticamente tutto. Secondo me quel fascicolo, dopo la consegna, è finito nei cessi della Procura per essere utilizzato all’uopo di quel luogo. Stamattina facevo “zapping” nella tarda mattinata per farmi compagnia durante certi lavori e, praticamente a reti unificate (quelle sportive ovviamente) c’era il faccione di Ibra in primo piano che sproloquiava sempre gli stessi concetti, peraltro in un italiano oceno per chi vive in Italia da quasi vent’anni. Avrà parlato per più di un’ora e alcune Tv hanno mandato in onda INTEGRALMENTE tutto l’intervento. E’ veramente inspegabile il peso mediatico del quale goda questo personaggio, direi non solo piuttosto insipido e poco brillante al di fuori del rettangolo di gioco, ma addirittura antipatico e arrogante. Va beh: auguriamoci che si verifichi il programma ’24-’25 annunciato da Dawide, anche se mi sembra un pò troppo ottimistico….

  64. neroazzurro-rosso scrive:

    Borgo Egnazia = bjuve bbilan = derby del meteorite…sistemerebbe un bel po’ di cose.

  65. Lothar scrive:

    Mi associo a Alex e osservo veramente la miseria umana di quello sciocco svedese che i cugini (astri) hanno designato a team-promoter (e non so cosa altro c..), incapace dopo tanti anni in Italia a dire in lingua italica qualcosa di diverso da incredibili banalità.
    Mah, contenti loro😒..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *