Tante coccole!

Siamo arrivati al punto che Bastoni – Bastoni, l’uomo a cui la madre pulisce la bocca con un tovagliolo di carta dopo che ha mangiato una pizzetta – viene sostituito dopo mezz’ora del primo tempo a Udine e prende a calci la panchina. Quasi non ci credevo. E’ come se avessi visto i Teletubbies tirare sampietrini ai vetri delle scuole. Quando Inzaghi in zona mista ha spiegato questa inspiegabile mossa – volevo cambiarli tutti, ho iniziato dai due già ammoniti – avrei fatto come i Teletubbies modificati: avrei tirato sampietrini al televisore. Il nostro prevedibile allenatore ha un modus operandi ormai codificato: faccio una formazione, sostituisco gli ammoniti (ma perchè, perchè? come se a ogni partita uscissero in cinque per doppio giallo), cambio qualcun altro, aspetto il 90esimo, interviste, pullman, casa (repeat and fade).

Il problema – uno dei vari problemi, sul podio della gravità – è che siamo i Teletubbies, quelli veri. Pupazzi antropomorfi che adorano passeggiare sui prati, parlare e muoversi in modo lento e ripetitivo, “ciao ciao!”, “tante coccole!”, e l’Udinese ce ne mette tre di cui l’ultimo andando in porta con il pallone. Noi, si rotola placidamente. Tinky-Winky-Correinky adora fare le capriole e dribblarsi da solo. Dipsy-Devripsy suona il piano, è amico di tutti e non marca stretto nessuno. Brozo-Brozzy vuole sempre dormire e tarda a entrare in forma. Bare-ooh adora giocare, ma si stanca tanto e si riposa per le tre giornate successive. La-La-Ndanoviccy adora tuffarsi ma senza sporcarsi e quindi a volte non si tuffa. Ca-La-Nogly ama il bello, ma senza fretta. Lu-Lu-Kaky è grande, grosso, gentile e sempre a letto.

Ci stiamo perdendo un grande spettacolo, quello della Juve e dei suoi problemi, perchè siamo costretti a vederne un altro, quello dell’Inter e dei suoi problemi. Un doppio schermo in cui scorrono discreti disastri: in 9 partite ufficiali l’Inter ha perso 4 volte (tre volte prendendo 3 gol, tre volte perdendo con 2 gol di scarto), difficile dire se più o meno inquietante delle 2 vittorie in 9 partite dei gobbacci (che avendo fatto tre punti nella prima di campionato hanno dunque vinto una sola volta nelle ultime 8). Che bei pomeriggi, che belle serate avremmo trascorso se non avessimo da vedere i Teletubbies due partite sì e una no.

Inter e Juve sono oggi ostaggi dei loro allenatori, che a loro volta sono ostaggi dei loro giocatori, che a loro volta sono ostaggio delle nostre elementari aspettative, che al mercato mio padre comprò. La Juve che su otto partite ne vince una è una bella cosa. Ma noi, che vinciamo solo quelle facili e perdiamo tutte quelle difficili – e stiamo considerando “difficile” una trasferta a Udine -, non siamo messi molto meglio. E’ sempre troppo presto per preoccuparsi in senso lato (è pur sempre un campionato in cui vanno in fuga Napoli, Atalanta e Udinese), ma siamo perfettamente in tempo per preoccuparci in senso stretto, cioè per le cose di casa nostra, che vanno male. O a voi piacciono? No, per sapere.

La situazione è tanto grave che anche la Curva è stata costretta a redigere il suo comunicato semestrale. Il cui sunto è: noi non siamo isterici come i tifosotti, però adesso ci avete rotto il cazzo e dopo la pausa di campionato ve la dovete vedere con noi (cioè, sono isterici pure loro). Per diventare Ninja, i Teletubbies devono rimboccarsi le maniche e incazzarsi all’unisono. Se ne esce tutti insieme, dice democraticamente la Curva. Va bene: ma qualcuno suoni la carica. Senza farsi ammonire, mi raccomando.

Questa voce è stata pubblicata in Inter e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

131 risposte a Tante coccole!

  1. Oannes scrive:

    Primo!!!
    Ora leggo…

  2. TOTO scrive:

    Primo?
    Come Inter a maggio.
    O giugno?

  3. TOTO scrive:

    Non vale.
    Io avevo letto.
    Potete interrogarmi. 🤣🤣

  4. thenuke scrive:

    Non mi aggrada consolarmi delle altrui disgrazie. Limone primo uomo su Marte: ecco.

  5. Il sabaudo scrive:

    Quante verità…allegriout sarà il cantico dei cantici fino a natale. Magari lo prenderete voi.

  6. marcobibe scrive:

    Essere portiere significa avere istinto.
    Avere istinto significa reagire senza pensate, anche quando è inutile, anche quando non serve a niente. Perché la frazione di secondo, il millesimo di tempo in cui tu decidi se buttarti o meno è un frammento perso. È calcolo intimamente razionale. Tutto meno che istinto.
    Con l’applicazione dell’istinto, almeno metà dei gol presi negli ultimi anni avrebbero dato la consapevolezza a tutti di essere stati imparabili. Con la poltrona Frau che da anni abbiamo tra i pali c’è il sospetto che si potevano parare, se l’alzapersone automatico per anziani avesse funzionato. E basta parlare di miracoli. Basta parlare di “Handa”. Non è mio amico. Non aiuta nessuno a inserirsi, e fa il capitano in campo senza mai aprire bocca (altra assurdità: il capitano simbolico-silente). Il portiere che abbiamo non ha presa, ha riflessi alterni e non esce nemmeno a manina del nonno.

    Semplicemente non ha più istinto, se mai lo ha avuto e il terzo gol preso a Udine ne è prova evidente.
    L’anno scorso l’Inter ha perso lo scudetto per gran parte a causa dei portieri.

    P.s. A nessun giocatore si promette aprioristicamente la titolarità, come si è premurato di fare il nostro allenatore a inizio campionato.

    • Gus scrive:

      Amen.
      Il trascinarsi del fine carriera di Handanovic è una delle tante incertezze con cui si è cominciata questa stagione. È evidente il peso dello sloveno nello spogliatoio. È evidente che Inzaghi non sia in grado di imporsi sul gruppo dei cosiddetti senatori (vedi anche la gestione di un ragazzo come Asllani). E all’Inter (non solo all’Inter) questo è sinonimo di stagioni disperse nei rivoli dei personalismi.

  7. Gaetano scrive:

    @Javier ( intervento sull’arbitro Valeri che è comparso sul post di Settore precedente)
    Fratello, finalmente ! Pensavo di essere stato l’unico a vedere un rigore netto su Lautaro al 91 ( sul 2-1) .
    E , naturalmente, gli episodi DUBBI sui gol dell’Udinese ( tutti e 3 ! ) .
    E’ mai possibile che quest’arbitro, OGNI VOLTA che è capitato un episodio dubbio, ripeto OGNI VOLTA, abbia fischiato contro l’Inter?
    Come si fa a non pensare male ?
    L’Inter era già condannata… ( si è condannata da sola…) ma Valeri ha fatto il boia sul patibolo…

    • ErnesTO'O³ scrive:

      Penso che il grosso danno lo abbia fatto l’Inter, suicidandosi, ma quegli episodi li ho visti e giudicati come voi.

      Aggiungo, e qui forse viene fuori l’Andreotti che è in noi tifosi interisti, che il boia Valeri ha anche ammonito Brozo per un fallo (?!) ridicolo, togliendolo dalla disponibilità per la partita contro la SUA Roma.

      Com’era? “A pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre” (cit.)

      • Gino scrive:

        In effetti 4 ammonizione su 7 gare. Nessuno come lui in serie a.
        Che poi non abbiamo questo gioco “maschio” che altri invece hanno. Infatti dopo bronzo ci sono un’infinità di giocatori a 3 e a 2 ma nessun altro dell’Inter…
        Poi magari a rivederle ci stanno tutte, ma l’anno scorso la mancanza di bronzo ha inciso con un pessimo periodo per noi.
        Boh magari è un bene che stia fuori una partita….ma 4 in 7 gare sono tante e se pensate che theo noto chierichetto ne ha solo 3…

  8. ErnesTO'O³ scrive:

    Fossi inzaghi (Dio me ne scampi e liberi), perso per perso, prenderei la sedia slovena, lo slavo ciondolante e tutti gli altri cazzoni che si trascinano in campo e li sbatterei alcuni in panca, altri in tribuna, e metterei Asslani, Bellanova, Di Marco, Onana, insieme a chi ha ancora un briciolo di amor proprio (Lautaro et similia).
    Cosa vuoi che succeda? Hai paura di perdere? (rido)
    Capitolo due: appena entrati in campo, tutti i giocatori si levano la maglia e si fanno ammonire, inzaghi si suicida in diretta Sky (ovvio che è una provocazione, ma sto cojone la deve finì con stè scelte da mentecatto).

  9. Giorgio scrive:

    Buongiorno a tutti.
    La situazione attuale, come in tutti i casi della vita, ha molti padri.
    La società mostra poca chiarezza nelle intenzioni e l’immagine comunicativa è carente. Occorre dire, per onestà, che in Italia ci sono stati plurimi casi in cui le proprietà di squadre anche importanti hanno mostrato molta più presenza, hanno promesso il mondo e poi…hanno lasciato voragini (a volte li abbiamo visti sui tg nazionali…).
    L’allenatore non sembra avere “il polso” della situazione, o se preferite non sembra avere “il polso” necessario per gestirla. Mi stupisce, perché – senza voler fare il saccente di cose altrui – viene da una realtà dove il presidente non è noto per la sua prodigalità, la città ed il tifo sono sanguigni e…aveva anche lì un parco-giocatori da gestire, no ?
    I giocatori in pratica son gli stessi. Manca Perisic, è vero (e ricordo che su queste colonne, non molti anni fa, Perisic era accomunato a Brozovic con stereotipi sulla scarsa voglia degli slavi ad impegnarsi, salvo poi eleggerli a colonne della squadra), ma gli altri non possono improvvisamente esser diventati balbettanti copie di se stessi.
    Personalmente resto convinto della banale riflessione che ho già esposto : l’inserimento dei “nuovi” ha compromesso un delicato equilibrio. Mi spiace, è ovvio, ma non posso farne una colpa a questo o quello. Devo essere sufficientemente lucido per valutare i singoli aspetti, anche se poi il quadro d’assieme (cioè il risultato) è deprimente.
    Calhanoglu prima e Mkhitaryan dopo hanno aggiunto forza e qualità (ancora largamente da dimostrare) proprio in un settore nevralgico che deve impostare e coprire e purtroppo non fa ne’ l’una ne’ l’altra cosa.
    Il calcio (non solo il protiere) vive sull’istinto e l’istinto, come tifosotto mi fa lamentare.
    Zoff ci fece perdere (visibilmente !) il mondiale del ’78, prendendo due gol da X metri dall’Olanda e due gol da Y metri dal Brasile. E – per cortesia – non ditemi che lui almeno “si buttava”. Poi fu tenuto titolare contro tutto e contro tutti e fu campione del mondo nell’82.
    Handanovic col Torino ha salvato il risultato in ALMENO 3 occasioni. Sono andato a rivedermi altre annate. Stava fermo anche quando ci “donava” 10 punti a campionato.
    Indicarlo come IL problema (o anche solo come uno dei problemi principali) è quanto meno ingeneroso, ma mi siederò volentieri dalla parte del torto 🙂
    Excuse the morning pippon

  10. Alex scrive:

    @Javier+1, Gaetano.
    Tranquilli, non siete i soli a notare gli scempi arbitrali. Il problema è che ci arbitrano abitualmente contro anche quando vinciamo, vedi anno del Triplete e due anni fa Scudetto con Conte (Maresca, sempre tu!); per cui siamo sempre condannati a stravincere. Quando poi succede in annate come questa, ti affossano oltre i tuoi demeriti; praticamente come se ti ammazzassero in battaglia mentre stai cagando e hai momentaneamente abbandonato il fucile. Non so: forse paghiamo ancora Calciopoli nei confronti di una categoria che in quanto a permalosità e vigliaccheria da abuso di potere ha veramente pochi eguali.

  11. Militus scrive:

    Ogni tanto vado su Transfermarkt e guardo le statistiche sugli arbitri. Ho notato una strana coincidenza (ma le statistiche non sono mai una coincidenza). Quelli che ci bastonano sono quasi sempre quelli della vecchia guardia (per capirci, quelli intorno ai 40 anni o oltre, i nomi inutile farli, li conoscete bene), mentre con le nuove leve, a parte qualche raro caso, abbiamo uno “score” abbastanza buono. Come diceva ErnesTO’O³, “a pensar male…”

  12. ErnesTO'O³ scrive:

    Io non ho titolo per insegnare nulla a nessuno, esprimo solo il mio pensiero, che beninteso non vale un beato cazzo, almeno quanto quello di ognuno di coloro che scrivono qua.
    A meno che, nascosto e mai esibito, ci sia qualcuno che ha giocato in serie A o abbia il patentino da allenatore, il che garantirebbe ai suoi pareri un valore un pò maggiore della media.

    Questo posto è un bar sport, dove ognuno spara le sue convinzioni, si sfoga, esprime felicità o incazzature; un bar sport, appunto.

    Premesso questo, ognuno ha il diritto di vederla come vuole, ci mancherebbe.
    Personalmente credo che la stessa squadra, con un Conte in panca (ed il suo staff di preparatori) sarebbe a punteggio pieno.
    Perchè la differenza la fanno le motivazioni e la ferocia che quel goBBo parruccato riesce a instillare nelle teste di questi bimbiminkia viziati, che danno il meglio solo quando qualcuno usa il bastone, e la carota… ne fa un uso non canonico.

    Se volete un esempio di scazzo: guardate il cross di dumfries in contropiede sparato al terzo anello, ma soffermatevi sulle reazioni di chi era in corsa, in contropiede: Barella si butta per terra, Acerbi lo manda a fanculo, e un altro che non ricordo sbraccia come un pizzardone a piazza venezia.

    Poi fate voi, il bar sport (grazie sector) è aperto

  13. Lothar scrive:

    Più 1 milione Giorgio per il tuo ultimo intervento, avevo scritto qualcosa di simile stamattina ma la mia proverbiale destrezza con la tecnologia me l’ha fatto cancellare 🙄…

  14. marcobibe scrive:

    Va bene, continuiamo con il ripetere il solito mantra: “quella volta ha fatto tre parate” “non si è mai tuffato nella sua carriera… ” (pensa se lo faceva).

    Gagliardini contro il Pordenone ha fatto tre passaggi spettacolari, Dalbert contro il Piacenza ha salvato sulla riga. Titolari sempre!!!
    Teniamo il nostro eroe in porta, aspettiamo che ci faccia “‘o miracolo” e piantiamola di romperci le scatole a vicenda. Ci sono dei dogmi: rispettiamoli. Handa è il miglior portiere italiano, punto e basta. Smettiamola di esprimere pareri da bar sport e lasciamo che parlino solo i professionisti, gli addetti ai lavori.
    Handa può stare in porta altri 5 anni, per quel che mi riguarda: non usura minimamente il suo fisico e, tanto, è sempre stato così. Maignan? Non vale un dito del nostro Handa! E lo dicono quelli bravi, quelli che, con modestia e cortesia, dicono agli altri che non capiscono di calcio. D’altronde gli stadi sono pieni di gente col tesserino. Se nemmeno davanti all’evidenza si trova un punto di vista oggettivo, scrivere e leggere qui è solo una perdita di tempo.
    Tenetevi Handa e finiamola qui.

    • Nicco scrive:

      Scusa Marco però non mi sembra corretto dare del dogmatico a chi non la pensa come te. Stiamo solo valutando le partite e per carità ci sta benissimo anche l’incazzatura. Però, con tutto il rispetto, penso che anche coi coglioni che girano a manetta non si possa pensare che Handa sia la causa di sto schifo!
      E purtroppo ( o meno male….) la decisione sarà del mister, quindi, si io me lo terrei in porta, ma non ci possiamo far nulla.
      Sperem e forza Inter sempre.

  15. denny71 scrive:

    Mi ha fatto fare una gran risata la metafora di Alex sul soldato colpito mentre espleta le sue funzioni corporali (ogni tanto anch’io sono capace di eufemismi politically correct 🙂 ) sono andato a rileggere il commento di Javier sul post precedente e devo dire che ha ragionissima, soprattutto l’azione dove lautaro è arrivato prima sulla palla poi è stato travolto dal portiere poteva tranquillamente essere rigore, senza quella antipatica maglia nerazzurra scommetto che sarebbe stato fischiato, i moviolisti avrebbero spiegato che c’era un “danno procurato” e magari avremmo fatto 2-2, ok non lo avremmo meritato, ma questo è un altro discorso… cmq questo non ci porta da nessuna parte, ora come ora non sono gli arbitri il nostro problema peggiore (e così ho smentito anche la mia reputazione di acido e complottista) mi preoccupa soprattutto quello che sta succedendo nel nostro spogliatoio… (faccina sconfortata)

  16. Giorgio scrive:

    @Marcobibe : come faccio ad essere “oggettivo”, se parliamo di tifo ? 😉
    Io (che NON sono un addetto ai lavori, non ho patentini, ho giocato da ragazzo SENZA sfondare) penso molto banalmente che nel calcio – in particolare nel campionato italiano – quelli bravi sno quelli che restano tali per qualche anno, non per uno o due o addirittura un pugno di mesi. Insomma : continuità, se no facciamo come il milan, che aveva preso Lapadula perché per un anno sembrava il nuovo centravanti ideale.
    Handanovic…si, è frustrante vedere come a volte segua soltanto con lo sguardo il pallone, ma…non abbiamo lo stesso “flash” per ognuno dei nostri prodi, se no dovremmo ammettere che ci sono “perle” persino più clamorose. In parole povere : uno ha 25 anni, gioca da professionista e…non riesce a fare UN CROSS come si deve ?!?! Oppure gioca in difesa e sta fermo come una statuina quando attaccano gli altri ?
    Ecco il succo : non possiamo dire che con un altro portiere andremmo meglio, perché vedremmo magari uno che si butta come un gatto e però prende il solito numero di reti. Ed esser contento solo perché il mio portiere si butta, ma prende lo stesso numero di reti…consentimi, questo è il massimo della SOGGETTIVITA’, perché l’oggettività mi direbbe che sono al punto di prima, come risultati 🙂
    Per la modestia e cortesia…Ti assicuro che sono sincere e le offro a chiunque, dentro e fuori da questo blog, che rimane un luogo virtuale dove dire qualcosa di serio, qualcosa di spiritoso, ma che val sempre la pena di leggere, anche dopo una sconfitta che brucia, anche in tutto un campionato che magari va male.
    Se no…dal 2011 al 2020…qui ci doveva essere il deserto di Atacama 😉
    Ti saluto con simpatia e nerazzurrità

    g.g.

  17. Gus scrive:

    IMHO. Handa non è IL problema. Ma sinceramente non capisco come non lo si possa considerare uno dei tanti problemi che abbiamo sotto il naso. In porta abbiamo bisogno di un portiere da Inter, e cioè che faccia lo straordinario e non si limiti all’ordinario (perché di miracoli non gliene ho visti fare) o addirittura a meno del minimo sindacale (non è questione di tuffarsi per evitare l’effetto sguardo laser, è questione di tuffarsi per riuscire ad acchiappare l’apparentemente imparabile: qualcuno ha pensato all’acchiappasogni?)
    È il capitano ed evidentemente pesa molto dentro lo spogliatoio. Inzaghi non ha la personalità per panchinarlo ed ha aspettato che montasse la marea web per decidersi a mettere Onana in CL. Esattamente come farà, mi ci gioco un centesimo, con Asllani contro la Roma. Mi fa un pò specie la reazione difensiva nei confronti del portierone sloveno (non solo qui dentro, non solo di Giorgio), sarà che i giudizi su di lui a volte sono eccessivamente, ma si finisce con l’esagerare nel negare una realtà evidente: Handa non è (più) un portiere da Inter. È tutto da dimostrare che Onana lo sia, ma se si è scelta una direzione, si abbia il coraggio di perseguirla. Il futuro è adesso e il ballottaggio tra portieri non ha mai portato a niente di buono. Fosse per me: Onana titolare, Handa in coppa Italia.

  18. Scetticonerazzurro scrive:

    Mah…capisco la ricerca del capro espiatorio, su cui rovesciare tutte le responsabilità della falsa partenza ( io stesso non sono stato da meno, denunciando i misfatti della proprietà!), ma, rigiriamola come vogliamo, chi scende in campo a difendere i nostri colori e perde meritando di perdere sono i giocatori, che io non so capire se impauriti o svogliati, che fin dalle prime battute si perdono in passaggini nella nostra area (nessun’altra squadra si comporta così ) come in attesa di un’ispirazione celeste, anziché aggredire la squadra avversaria, anche giocando in casa. Un comportamento insopportabile che denota insicurezza e idee incerte sulla tattica da seguire, atteggiamento quanto meno strano in una squadra che appena tre mesi fa giocava a memoria, affrontando con giusto piglio l’avversario, come se i giocatori avessero dimenticato tutto quello che di buono avevano saputo mostrare in campo.
    Io, nonostante tutto, spero si tratti solo di uno smarrimento momentaneo, dovuto ad una preparazione approssimativa che rende molli le gambe e toglie lucidità alle teste. Manca soprattutto in mezzo al campo, e in questo caso soprattutto se ne capisce l’importanza, una testa autorevole e pensante. Forse il ritorno di Lukaku, un giocatore che io non ho mai apprezzato troppo per le sue virtù tecniche ma che indubbiamente possiede le doti carismatiche del trascinatore, può dare una svolta alla stagione, prima che il riflusso (accompagnato, Dio ne salvi!, dalle reazioni becere della tifoseria) ci spinga a impaludarci in classifica nelle zone dell’ insignificanza e della mortificazione.
    Nonostante tutto, auguro a tutti una buona settimana.

  19. Alex scrive:

    @Denny71.
    Contento di averti fatto fare una risata. Credo anch’io sarebbe il momento di lanciare Onana. E’ molto svelto e reattivo, anche se chiaramente difetta di esperienza e molto probabilmente farebbe qualche errore in questo senso. Purtroppo Handa è uno dei problemi, e neppure il più grosso: magari fosse così.

  20. Javier + scrive:

    Sono state dette un sacco di inesattezze e come al solito tocca a me rimettere a posto gli accenti.
    @Giorgio
    Mi sono informato e tu da ragazzo hai sfondato eccome, il sedile di una 600 multipla con tale Giovannona Coscialunga.
    @Marcobibe
    Le citazioni…
    Non è
    “O miracolo”
    ma
    “Caracolito, O miracolo”
    @Gus
    Abbi il coraggio di arrivare a 1 euro quando fai certe affermazioni, con 1 centesimo son buoni tutti.

    Salùt

  21. Francesco 70 scrive:

    Non c’è davvero nulla di cui sganasciarsi. Andremo in B. E visto il livello, ci staremo pure un paio d’anni perchè non riusciremo a risalire subito.
    Che tristezza, infinita tristezza.

  22. Rubens scrive:

    Sicuri che il Vs problema sia il portiere?
    Voglio dire… noi abbiamo due ottimi portieri, di sicura efficienza. Anzi non credo che nessuna altra squadra abbia un portiere di riserva bravo come il nostro Perin.
    Ma prendendoci tutti a pallate, dal Monza al PSG passando per Benfica e Salernitana, è scontato che prima o poi qualche gol lo si prenda.
    Aveste (o avessimo) in porta il migliore portiere del mondo mi sa che i risultati sarebbero gli stessi, punto più punto meno

  23. Kalle73 scrive:

    IL problema non è handanovic, che semmai è uno dei problemi, IL problema è lo stato mentale di questa squadra

    sembrano veramente pupazzi in campo, gambe che non girano? testa che non gira? io questo non posso saperlo, ma non mi capacito come una squadra che l’anno scorso ci ha soventemente faccio gioire con il proprio gioco spumeggiante si sia ridotta cosi. di fatto siamo gli stessi senza i cileni e perisic. vuoi vedere che fossero dei mattacchioni incredibili e che fossero loro a tenere su l’animo della squadra?

    però c’è una persona che DEVE sapere cosa sta succendo a questa squadra e questo è l’allenatore che a mio avviso deve parlarsi a 4 occhi con tutti i giocatori e farli scegliere da che parte stare e lui DEVE avere il coraggio di fare scelte inpopolari,ma che ridiano il giusto spirito alla squadra.

    sperando ne sia capace

    • Giorgio scrive:

      Per quel che vale…sono DEL TUTTO d’accordo.
      Puoi perdere, certo, ma almeno devi mettercela tutta, non caracollare per il campo allargando le braccia e bisticciando con i compagni.
      E sia chiaro : non mi riferivo solo a Brozovic.
      E ora, per la famosa serie “le stupidate”…lancio un mini-sondaggio : chi preferireste al fianco di Lautaro, contro la Roma ? Correa, da ex laziale, oppure Dzeko, per il gol dell’ex ?!?!
      Chiudo esortando Hjc a svelare il mistero : chi ha vinto il concorso estivo ?

      • Militus scrive:

        Buongiorno Giorgio, pare che contro la Roma rientrerà Lukaku. Spariamo che sia quello di due anni fa e non quello visto nelle prime giornate di campionato…

  24. Javier + scrive:

    Dico la mia.
    Nel calcio iper tattico di oggi se non salti l’uomo e crei un po di movimento nelle difese o centrocampo avversari ti trovi un muro davanti per 90min e gir giri giri la palla da dx a sx e da sx a dx.
    chi avevamo che saltava l’uomo? Ivan e Alexis (ma il cileno giocava una media di 7 min a partita).
    Dove si sviluppavano le azioni serie dell’Inter levato il tiki taka? 7 da sx 2 dal centro 1 da destra (solo sui rari contropiedi, perchè Dumfries non scarta neanche un comodino).
    Poi chiaro che sbloccato il risultato si vedeva anche altro, ma li subentrano mille altre dinamiche ma la verità vera è che fischio di inizio l’Inter era Ivan Perisic e quest’anno non c’è più, ci sono rimaste le 2 azioni dal centro (che spesso fa partire Lautaro perchè si scogliona e viene 30mt dietro a saltare l’uomo) e 1 a destra quando gli altri si rompono di aspettare l’Inter e si rendono conto che hanno davanti una squadretta in difficoltà, allora lasciano qualche spazio a Dumfries che sistematicamente non finalizza con un cross decente, un passaggio di misura, niente…
    Handanovic. Per una serie infinita di motivi (motivi non colpe) deve accomodarsi in panchina com’è giusto che faccia un portiere sul finire della carriera per lasciare spazio ad uno giovane, non capisco veramente tutta questa difficoltà nell’impostare un avvicendamento che da sempre esiste in quel ruolo nel calcio (nelle grandi squadre, poi il Parma può prendere Buffon però…)
    Continuo ad avere dei dubbi su Onana per i piedi MA considerato che para meglio e noi facciamo schifo ad impostare da dietro in questo momento davvero non capisco l’allenatore.
    Cartellini (e termino): So benissimo dell’attenzione esagerata di Inzaghi ai cartellini, ma pensare che abbia levato quei 2 al 30esimo per i cartellini fine a se stesso, senza offesa perdonatemi, è da ingenui. Il segnale era un altro non certo quello dei cartellini e per la prima volta il nostro allenatore ha mostrato i denti ai giocatori e questo forse è un bene.
    E poi si vedrà, dai su, rasserenatevi che parliamo di pallone, con tutti i problemi seri che ci sono e che ci opprimono arrabbiarsi tra di noi per il calcio è veramente una bestemmia.

    • Gus scrive:

      Non avere in rosa nessuno, ma proprio nessun giocatore in grado di saltare l’uomo è folle (giusto Lautaro sul primo controllo se ha l’uomo addosso e Dum se deve gareggiare sul piano della corsa). Perché ti obbliga a fare risultato esclusivamente sul piano della manovra, la quale manovra deve però obbligatoriamente essere accompagnata da intensità e condizione fisica. Se vengono a mancare intensità e condizione fisica (come nella fase attuale, nella quale possiamo aggiungere confusione nella scelta degli uomini, concentrazione e compattezza di squadra) giocoforza finisci a rimbalzare sul muro comodo degli avversari.
      Concordo sul fatto che quella dei cartellini non sia la motivazione autentica ma dissento sul fatto che i cambi siano stati un mostrare i denti ai giocatori. A me sono parsi un affrettato rimangiarsi la formazione iniziale a favore di quella alternativa che aveva in testa alla vigilia. In un colpo solo così palesandosi incerto ed esponendo due giocatori. Non benissimo, diciamo.
      Ciau nè.

      • Javier + scrive:

        Si concordo con il discorso atletico, l’avevo dimenticato e non ho voluto rompere con l’ennesimo intervento a completare. effettivamente non saltando l’uomo per creare superiorità numerica se ti affidi alla manovra senza condizione fisica, senza “smarcarsi” per capirci, è matematico che non arrivi a nulla.
        Qua sento parlare di “preparazione puntata su Marzo” (!!!)
        Boh, davvero a me sembra una favola, ma cosa vuol dire?
        Mi alleno ma non troppo, per 6 mesi corro ma senza sudare.
        A volte mi sa che ci lasciamo ingannare dai troppi lustrini del calcio moderno e crediamo a cose dell’altro mondo sulla base che sono cose del loro mondo e loro tutto possono.
        Io ho fatto atletica per decenni, ma non ho mai sentito di preparazioni semestrali, peraltro in 6 mesi può capitare di tutto, infortuni, sia a te che all’altro che ha il tuo ruolo che ti costringono a giocare il doppio o la metà, cambi tattici, caldo freddo. Ma no!
        Hanno cannato la preparazione in pieno oppure i giocatori l’hanno fatta alla metà dell’intensità perchè scoglionati, siamo alla fine di settembre e ci sovrastano tutti in velocità, reattività, in lucidità.
        Non ricordo chi prima giustamente diceva:
        Siamo passati da Pintus ad uno stagista (adesso è al Real Madrid, mica al Pizzighettone)
        Cinesi di merda

  25. Kalle73 scrive:

    little frog ha rescisso con il monza, che si fà? lo riprendiamo?

    io un pensiero lo farei

  26. ErnesTO'O³ scrive:

    In un mondo gravato da pazzi propositi di guerre totali, da fine dell’Umanità, parlare, discutere ed “attaccarsi” per il calcio, fa molto ‘orchestra del Titanic’, che continua a suonare mente la nave,immensa, affonda.

    Ma tant’è.

    Non possiamo fermare i pazzi, per cui ci accaloriamo contro le scelte tecniche, quelle economiche, e bla bla bla…

    E allora, ricordiamo i piccoli e grandi downgrade Made in China: da Conte a Inzaghi, da Oriali a Ferri, da Perisic a Gosens, da Hakimi a Dumfries, da Pintus a uno stagista di Formello, da Pirelli a uno sponsor che manco ci paga (vedremo adesso con leovegas, ma parliamo sempre di lavatrici di soldi, gente da cui scapperesti, potendo).

    Ma a che serve parlarne, mi chiedo?
    Oggi come oggi, ho davvero pochi obiettivi per quest’annata: evitare la seconda stella al BBilan e vedere la cessione dell’Inter a qualcun’altro.

    Spero ovviamente di essere smentito, ah, quanto lo spero.

    P.S. In caso (ma quando mai…) di esonero di inzaghi, mi auguro prendano Ranieri, sperando di replicare la sua esperienza al Leicester:
    – scudo inatteso
    – morte imprevista del proprietario

    • Militus scrive:

      Condivido tutto, un’unica postilla: a Ranieri preferirei il Cuchu Cambiasso, Se non erro è abilitato e vedrei con piacere sulla nostra panchina uno come lui che era già allenatore in campo.

      • ErnesTO'O³ scrive:

        Ranieri l’ho citato solo per il parallelismo con gli eventi durante la sua esperienza (specie la seconda… dello scudo mi importa, ma meno).

        Cambiasso, Deki, tutto il mio affetto, ma qua ci vuole un bastardo con un metro di pelo sullo stomaco, tipo Ballardini (uno che oltretutto – statistiche alla mano – ha sempre fatto meglio di chi ha sostituito).

  27. Alex scrive:

    Concordo con Giorgio: Ranocchia è una delle rare dimostrazioni di quanto l’uomo valga più del calciatore. Fosse stato mentalmente un pò più “cattivo” (nel senso buono), sarebbe stato senz’altro un campione. Pazienza….

  28. Giorgio scrive:

    Capitolo allenatori : Cosmi si è accasato al Rijeka, giorni fa, se no… 😉

  29. Francesco 70 scrive:

    Ma quale nuovo allenatore….i soldi chi ce li mette, babbo natale?
    Su, un po’ di sano pragmatismo.
    Non possiamo far nulla, se non contare su noi stessi. E, porcaccia la miseria, riusciremo ad uscirne. Siamo l’Inter, caspio!

  30. Javier + scrive:

    E che sia chiaro che anche se vi fate ammonire a me frega un cazzo, dovete continuare a correre e picchiare come se non ci fosse un domani fino al 98esimo!

  31. Gus scrive:

    La gazzetta oggi si lancia in ricostruzioni sull’affare Dybala e sulla possibilità che, nonostante l’arrivo di Big Rom, si concretizzasse anche quello della Joya attraverso la cessione di Correa (per il quale si sarebbe mosso il West Ham, utilizzo il condizionale perché è pur sempre la gazza). A mettersi di traverso sarebbe stato Inzaghi, si dice non convinto della tenuta fisica dell’ex Juve.
    Cioè, la tenuta fisica di Dybala. D’altronde perché rischiare quando hai quella quercia indistruttibile di Correa a disposizione…
    Continuiamo così. Facciamoci del male (cit).

  32. Lothar scrive:

    Buongiorno,
    dai che in questa quindici si può sparlare un po’ anche degli altri.
    Nonostante i nostri problemi, non posso non consolarmi di non avere in squadra una merdaccia d’uomo quale bonucci.
    Raro caso di essere odiato da tutti,
    chissà che finalmente non se la sciacqui lui la bocca, pirla!!!

  33. Javier + scrive:

    L’attacco a Bonucci serve semplicemente a spostare l’attenzione su un giocatore a fine carriera nascondendo le responsabilità di una società che da dopo Marotta ha sbagliato tutto, in primis riprendendo a peso d’oro un allenatore che praticava un calcio impresentabile in europa (adesso poi anche in Italia).
    Ci sarebbe da aggiungere altro ma visto che vanno così male io non darei suggerimenti, continuino pure così.

  34. Giorgio scrive:

    Buongiorno a tutti.
    @Gus : potrebbe anche esser tutto vero, ma c’è un minimo di “giustificazione” tecnico-tattica… Dybala non è una punta, e avere in rosa solo Lautaro, Lukaku e un tizio anzianotto come Dzeko sarebbe azzardato per qualsiasi squadra. Diverso, certo, sarebbe stato potersi permettere 4 punte di ruolo (be’, insomma… diciamo 2+2, ecco…) PIU’ Dybala.
    Sulla tenuta fisica non mi pronuncio, anche se la particolarissima altalena temporale di questo campionato farà letteralmente impazzire i preparatori.
    Per finire : perché “quercia indistruttibile” ? Ah, ho capito : in effetti ha gli stessi movimenti di una quercia, a volte 🙁

    • Gus scrive:

      Ciao @Giorgio. Dybala non è una punta…e Correa cos’è: una punta, una seconda punta, un trequartista, un ballerino del bolshoi inopinatamente prestato al football..?
      Ti dirò, io un roster (nota l’utilizzo del termine roster e dimmi se non fa figo) con Lukaku Lautaro Dybala e Dzeko non l’avrei affatto disdegnato.

    • Giorgio scrive:

      Si, hai ragione (specie nelle definizioni 😉 ), però…non è con quei nomi che si fa un attacco “solido”. Lo si è visto in queste giornate in cui mancava “l’ariete”.
      Ti dirò : io mi sarei ripreso Esposito – che abbiamo dato in prestito a chiunque – o Pinamonti, ma io sono nessuno…
      Dybala sarebbe una spina nel fianco per ogni difesa, è indubbio, anche se io resto con la mia “fissa” che ci voglia un costruttore di gioco (tipo Pirlo…rumore di tuoni…) che sulla nostra tre-quarti possa saltare l’uomo o distribuire palloni senza essere schiacciato da un pressing che ormai – contro l’Inter – praticano tutti 🙁
      E ora…vado a mangiare qualcosa. Bon appétit tout le monde

      p.s. : roster è stra-figo 😉 . Avrei voluto pensarci io 🙁

      • Gus scrive:

        Il Pina me lo sarei tenuto anch’io. È che pare si debba monetizzare qualsiasi pedatore produca contanti da scrivere a bilancio… Quanto a Esposito, boh pare sia la versione bianca di Balotelli, quanto a dotazione neuronale…

  35. neroazzurro-rosso scrive:

    Correa, l’ho detto più volte, mi sembra abbia l’agilità di un gatto di marmo.
    Mi ricorda tantissimo i “cinquantini” degli anni settanta che, malgrado il “rombo” del proprio motore raggiungevano a malapena i 40 km/h.
    Quando entra in possesso palla sembra sempre che voglia fare il fulmine di guerra salvo poi, il più delle volte, rimanere sul posto e perdere la sfera.
    Mah, non mi piace proprio…poi, pronto ad esaltarsi al primo gol, come un tifosotto qualunque.
    AMALA.

  36. Javier + scrive:

    @Gus
    Ma al tuo Roster dai i croccantini o le scatolette?

  37. Gaetano scrive:

    Mamma mia che disastro Skriniar con la Slovacchia… ma cosa sta succedendo a questi nostri difensori?

    • Gus scrive:

      L’unica spiegazione è che non sia sereno mentalmente dopo tutte le voci di quest’estate e/o che si sia completamente sbagliata la preparazione atletica. Temo rimpiangeremo la scelta muscolare di trattenerlo…

      • Kalle73 scrive:

        vedendo anche i suoi compagni di club mi sta assalendo il tremendo dubbio che abbiano sbagliato qualcosa nella preparazione. è questo sarebbe un imperdonabile errore in una stagione stravolta dal mondiale della corruzione

  38. Giorgio scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Confermo quanto scritto a caldo (senza avere certezza che fosse per quel motivo) : Ranocchia ha deciso di lasciare perché non si sentiva di poter ancora dare il 100%.
    Grazie a Dio ci sono ancora persone così, buoni motivi per seguire il calcio 🙂
    E speriamo di non doverlo rimpiangere anche come calciatore, perché qui sembra che lui (ed Acerbi, che si sta rivelando un utile investimento) avrebbe fatto molto comodo…

    • Gus scrive:

      Ehm con tutto l’affetto per quel caro ragazzo di Frog, ma come diceva il buon vecchio Bertoldo:
      “beato il popolo che non ha bisogno di Ranocchia”.

  39. ErnesTO'O³ scrive:

    Tranquilli, vedrete che per il mondiale saranno tutti in formissima.

    L’ho scritto un po’ più su, tra i downgrade: “…da Pintus ad uno stagista di Formello…”.
    Tant’è.

    Accade, con i prodotti cinesi (ops, scusate, ogni tanto mi scappa di essere stronzo).

  40. Lothar scrive:

    E intanto la curva Nord si é espressa abbastanza chiaramente vs Zhang, chissà il “vecchio” Jindong che ne pensa (se mai leggerà tanta ribellione..).
    Stephen crederà sia l’iniziativa di un paio di tifosi..

    • Gus scrive:

      Secondo me il vecchio Jindong manco si ricorda che il figlio si diletta con una squadra di calcio. Il giovane Steven invece al limite smetterà di frequentare lo stadio, ma dubito che svenderà la proprietà per le pressioni degli “ultrà” (a proposito, benvenuti. Chissà cosa li ha mai illuminati sulla via di Damasco ieri sera al baretto: Zhang vuole speculare sullo stadio e non investe!! Ma pensa un pò…)

  41. neroazzurro-rosso scrive:

    Leggo di un “interessamento” neroazzurro verso Quadrado a parametro zero…per favore, Quadrado NO, in primis perché un simulatore seriale così spudorato non è degno di vestire i nostri colori e poi perché, indossando proprio i nostri colori, verrebbe espulso ad ogni partita per somma di ammonizioni per simulazione plateale.

    AMALA.

    • Javier + scrive:

      Apprezzo il tuo modo di argomentare civile, io avrei detto solo:
      No perché è una Merda.

    • Gus scrive:

      Aggiungo che, oltre ad essere uno dei giocatori più odiosi del globo terracqueo, gobbo marcio e nella mia personale scala shitter subito sotto a Theo Hernandez, sarebbe anche ora di darci un taglio con ‘ste presunte occasioni a zero. Cuadrado è un giocatore finito. Vada a rubare gli ultimi anni di stipendio altrove.

  42. Giorgio scrive:

    La scala shitter è diversa dalla scala Schiffer, vero ?
    Ragazzi, è fatta : presi i biglietti per Inter-Samp. Primo anello rosso, settore I, fila 7 (sta’ a vedere, eh ? 🙁 ).

    • Gus scrive:

      Bravo Giorgio. Godiamoci San Siro per questi ultimi anni. Mi sa che per trovare un posto nella futura “Cattedrale” toccherà accendere un mutuo…

    • Giorgio scrive:

      Eh, lo farei volentieri più spesso, ma…al di là della spesa (questa è la partita del girone di andata con i prezzi ridotti per i soci degli Inter club) devo “incastrare” il giorno e l’orario. Abitassi a Milano, ma capirai, da Livorno…
      Io torno il venerdì sera tardi da Roma e la domenica sono “di corvee”.
      Questa partita si gioca il sabato, e ho anche un “bonus” di sonno di un’ora, il giorno dopo (fine ora legale).
      Una fortunata serie di circostanze 😉

      • Gus scrive:

        Per noi nerazzurri turineis è più facile (ma anch’io a livello di organizzazione e spesa più di 3-4 volte l’anno i ragazzi fatico a portarceli…). Nessuno è più interista di un interista che si sbatte per raggiungere il tempio…

  43. Javier + scrive:

    Mi sono visto i 2 video di Rana sull’addio.
    Grande giocatore, grandissimo ragazzo, diventerai certamente un uomo di quelli (pochi) con U maiuscola.
    Il calcio avrebbe bisogno come il pane di certe persone ma francamente credo che al calcio di oggi certe persone non interessano più.
    Comunque dai, ti sei divertito, ci hai fatto divertire e direi …che ti poteva andare peggio.
    Buona vita Frog! 🙂

    • Gaetano scrive:

      Caro Javier, dato che hai visto il video di Little Frog sull’addio avrai certamente notato che cosa ha detto ( e COME l’ha detto…) quando ha parlato di Conte e quando ha voluto precisare che : ” all’Inter l’ultimo anno e mezzo non è stato facile “… Frase un pò sibillina, mi pare… Chissà a chi, (pur non nominandolo), si voleva riferire… Devo spremere le meningi…

      • Javier + scrive:

        Si su Conte l’ho notato, e per l’ennesima volta mi sono reso conto di quanto poco sappiamo su quella che è la verità vera dietro quella raccontata o percepita da noi tifosi. Sentire uno dei giocatori più miti ed educati del calcio degli ultimi 30 anni, che peraltro ha giocato anni nell’Inter mica 2 stagioni, parlare così bene di uno dei nemici più acerrimi del tifoso interista mi fa sorridere.
        Sull’ultimo anno e mezzo, se devo essere sincero, a me è parso che si riferisse a suoi problemi personali, motivazioni, certamente acuite dal fatto che giocava pochissimo ma non è certo Inzaghi che l’ha panchinato, era da un po che non era più considerato un “titolare” da più di un allenatore.
        Mi aspetto altri disastri nella gestione dei giocatori di Inzaghi, su Frog non so quanto danno possa aver fatto.

  44. Geppetto57 scrive:

    Intanto a Milano parte una causa civile contro Zhanghino perchè alcune banche cinesi gli vorrebbero pignorare lo stipendio come presidente dell’Inter (che tra l’altro è uguale a zero). Siamo già al “si salvi chi può”?

  45. Gus scrive:

    Frog lo stimo come ragazzo e sono contento si sia guadagnato un posto indelebile nel cuore dei tifosi e nella storia del club per la serietà con cui ha interpretato la professione. Però come giocatore parliamoci chiaro, è stato una mezza sciagura. Cali di concentrazione, tempi di intervento sbagliati, topiche clamorose ne hanno condizionato una carriera partita con ben altre speranze e premesse. L’impiego part-time degli ultimi anni, in cui si è tolto la meritata soddisfazione di figurare nella rosa di un’Inter vincente, ritagliandosi scampoli di gioco (anche il golazo in coppa italia) ed ergendosi ad esempio di interismo, hanno ripulito il ricordo delle famose ranocchiate. Ecco, lunga e prospera vita all’amico Frog, ma non lo metterei nella top ten (top twenty, thirty..?) dei miei centrali nerazzurri di sempre.

  46. Javier + scrive:

    Ranocchia (che non è Beckenbauer) ha avuto solo la sfortuna di giocare nella squadra sbagliata. Nell’80% delle squadre italiane i suoi errori non avrebbero fatto nessuno scalpore e non li avrebbero ricordati neanche i propri tifosi, in quelle due zozzerie che sono la juve e il milan li avrebbero minimizzati esattamente come sempre fatto con gli errori di Chiellini Bonucci o
    Costacurta o Collovati (campioni… a cui ho visto fare svarioni che neanche Buster Keaton). Invece lui ha giocato nell’Inter, dove ogni errore va a popolare le sceneggiature di Zelig e a riempire le pagine dei quotidiani con titoli che definire insulti è un eufemismo.
    Nessuno in Italia viene trattato sistematicamente male come i giocatori dell’Inter.
    C’è chi lo patisce e chi no, lui lo pativa (l’avrebbero patito tanti altri che si atteggiano a duri protetti da altra maglia) e noi tifosi non l’abbiamo mai aiutato, noi bravi a fare i fratelli del mondo ma comportandoci da tiepidi cognati dei nostri giocatori.

  47. Oannes scrive:

    God save the King
    E il Re sta giocando l’ultima..

  48. neroazzurro-rosso scrive:

    Non è più il Roger di un tempo ma è ancora bellissimo vederlo giocare.
    Degno di nota anche l’affetto del Team Europe.
    Chissà se Borg e MacEnroe ci regaleranno un paio di scambi, sarebbe bellissimo.

  49. TOTO scrive:

    Buongiorno.
    E adesso vediamo quanto vale il bilan senza il gatto in porta.

  50. Giorgio scrive:

    Senza il gatto…ne hai tre nel sacco 🙂

  51. Gaetano scrive:

    Ragazzi miei… più che degli infortuni degli altri è meglio che ci (pre)occupiamo dei nostri…
    Leggendo qua e là, par di capire che la presenza di Chalanoglu e (soprattutto) di Lukaku sia tutt’altro che certa contro la Roma.
    Per il primo è più no che sì… per il secondo è 50 e 50…
    Pare che Mister Spiaze abbia detto: ” se Lukaku non è al 100% non lo rischio…”
    Bene, se è così, allora lo schiererà dopo i Mondiali del Quatar ( forse…).

    • Geppetto57 scrive:

      Anche perchè, visto come trotterella il resto della squadra, non credo che Romelu sarà quello “tirato a lucido” dell’era Conte.

  52. Giorgio scrive:

    Buongiorno e buona domenica a tutti.
    Secondo voi Inzaghino ha guardato la partita di venerdì sera, con alcuni interisti che hanno fatto discreta figura perché non pressati o comunque un po’ raffazzonati in campo ma comunque liberi di giocare e provare anche (rumore di tuoni) qualche tocco diverso ?
    Ah, non vorrei “gufare”, ma sembra che – rara avis – ci abbiamo azzeccato, a prendere Acerbi. E non mi dite che sembra meglio solo perché gli altri stanno giocando male. Non sarà un fulmine di guerra, ma…fa il suo con ordine ed esperienza. Mica poco, nell’odierna IM…
    Critico Inzaghi ma non auspico il cambio. Mi piacerebbe si mettesse in dubbio e provasse (PRO-VAS-SE) qualcosa di diverso, ecco tutto.

  53. Lothar scrive:

    Buongiorno e buona Domenica a tutti,
    stanotte ho sognato di sognare (anche se rimarrà solo un sogno) che la Beneamata veniva acquistata da un presidente riccone il quale, tra gli altri acquisti, ci comprava pure cuadrado per, attenzione, tribunarlo tutto l’anno, mentre dopo gli allenamenti veniva immobilizzato in stile Arancia meccanica e costretto a vedere tutte (TUTTE) le malefatte calcistiche perpetrate nella sua carriera di tombeur.
    Il sogno finisce con lui che si fa prete.
    Quasi quasi inizio una colletta per far accadere tutto questo davvero, voi ci stareste?

  54. mareintempesta scrive:

    Nel calcio sento spesso parlare di grande uomo, sarei curioso di capire i loro criteri, ho l’impressione(si fa per dire) che le loro soglie d’ingresso per una definizione cosi importante siano piuttosto bassine.

    Detto cio’ spero e immagino che Ranocchia abbia giustificato il suo alto stipendio di tutti questi anni compattando lo spogliatoio perché da un punto di vista tecnico parliamo di uno dei peggiori calciatori della storia dell’Inter.

    • Giorgio scrive:

      Sei molto giovane o soltanto esagerato ?
      Te lo domando – senza polemica – perché io (purtroppo) ne ricordo TANTI più scarsi di Ranocchia e TANTI più tecnicamente dotati che hanno reso meno 🙁
      Quanto allo stipendio (1,5 mln. al massimo), non era certo strapagato, considerati poi i soldi che abbiamo dato ad altri… 🙁 🙁 🙁

  55. TOTO scrive:

    Intanto Brozo si è rotto e forse ad Asllani, oltre la Roma, tocca anche il Barcellona.
    Magari è la svolta del suo e nostro percorso autunnale.

    A M A L A

  56. Lothar scrive:

    Al Barça si sono in compenso rotti i 2 centrali titolari.
    Salteranno l’Inter.

    • Giorgio scrive:

      Per come erano messe le due squadre (ampiezza della rosa e facilità a reperire ricambi)…c’è il rischio che siano ANCOR PIÙ FAVORITI loro 🙁
      Buonanotte

  57. Gus scrive:

    Vabeh, su col morale gente!
    C’è di peggio che risvegliarsi un lunedì mattina uggioso con l’ennesimo titolare infortunato. Ad esempio risvegliarsi un lunedì mattina uggioso con l’ennesimo titolare infortunato e i postfascisti al governo.

  58. Javier + scrive:

    @mareintempesta
    Ciao Mare, come sempre qua ognuno può dire la sua senza alzare polveroni inutili, però per quanto mi riguarda chiarisco perché ho definito Rana “Grande giocatore, grandissimo ragazzo, diventerai certamente un uomo di quelli (pochi) con U maiuscola” (autocit.)
    Sul grande giocatore, vabbeh ognuno la vede a suo modo, non discuto, per me è stato un centrale da Inter (non certo il migliore della storia ma ben lungi da essere tra i peggiori).
    sul complimento alla persona vorrei soffermarmi di piu.
    riporto alcune statistiche ufficiali:
    Il Calcio in Italia coinvolge 4,6 milioni di praticanti, con circa 1,4 milioni di tesserati per la FIGC, di cui 833.000 calciatori tesserati nell’ambito dell’attività giovanile (circa il 20% della popolazione italiana maschile tra i 5 e i 16 anni risulta tesserato per la Federcalcio).
    A questo aggiungiamo che in base ai risultati di un recente sondaggio condotto per conto della FIGC dall’agenzia specializzata Kantar Media, emerge come 32 milioni di italiani si dichiarino interessati a questo sport.
    Ora.
    La maggior parte dei giocatori, buona parte degli allenatori, molti dirigenti, a volte persino il Presidente della FIGC sono:
    Ignoranti, maleducati, arroganti, bugiardi, antisportivi e in una parola che racchiude tutti questi bei pregi DISEDUCATIVI.
    In questo contesto un ragazzo che in mezzo a questa gentaglia, con le tasche piene di soldi e lustrini dappertutto mantiene un atteggiamento serio, sportivo che possa essere da esempio a milioni (dico milioni…) di ragazzini e ahimè anche adulti è come minimo un ragazzo eccezionale, e molto probabilmente non potrà che diventare un uomo notevole.
    senza rancore eh? non era certo una reprimenda a te, non mi permetterei, ma il degrado del senso sportivo nel calcio schiacciato dai piu infimi interessi e gelosie dei protagonisti è una cosa che mi fa veramente ribollire il sangue.
    W i Ranocchia, persino se giocassero nella juve. (pensa un po…)

    • Giorgio scrive:

      A chiosa di questo… Una volta ho letto che Ranocchia e Bonucci giocavano assieme nel Bari, una fortissima coppia difensiva di giovani interisti in cui proprio Ranocchia sembrava il migliore, quello destinato ad una più grande carriera.
      Mi viene maliziosamente da pensare che noi siamo bravi anche nello scegliere i giocatori “puliti” 😉
      Per il resto…devo dar ragione al 100% a Javier + (però quelli che giocano “di là” io non li potrei tifare, ecco).

  59. Gaetano scrive:

    Ho letto una INTERessante INTERvista sull’INTER ( quante Inter vero ? ) a Marco Bellinazzo, giornalista del Sole 24 ore ( la potete leggere su vari siti, in particolare su FC Inter1908 che la riporta integralmente).
    Direi che Bellinazzo illustra molto chiaramente quello che potrebbe succedere nei prossimi mesi.
    Se Suning non vende entro pochi mesi, qualora non venisse ripagato il debito di 275 milioni contratto verso Oaktree, dovrà per forza subire l’escussione della garanzia che era stata concessa per ottenere il prestito, ossia il pegno sulle quote della società che controlla l’Inter; i cinesi pertanto perderebbero l’Inter.
    Al tempo stesso però gli Zhang vorrebbero portare a casa 1,2 miliardi (questo è il prezzo richiesto agli eventuali INTERessati) che, considerando l’indebitamento dell’Inter (che è pari a 500 milioni) significherebbe un “netto” di 700 milioni.
    Dato che i cinesi ne hanno messi dentro 600, di milioni, porterebbero a casa un utile di 100 milioni.
    Peccato però che tutti gli acquirenti sono perfettamente a conoscenza del fatto che, qualora si verificasse l’escussione del pegno, Oaktree diventerebbe padrona dell’Inter spendendo 275 milioni ( l’ammontare del ” bond”) . Di conseguenza, partendo da un costo così basso, Oaktree si accontenterebbe di vendere l’Inter a un prezzo ben più basso del miliardo virgola due chiesto dai cinesi…(i quali, ripeto, hanno in carico l’Inter ad un costo di 500 milioni…).
    Qualsiasi acquirente interessato, quindi, aspetterà certamente che il prezzo scenda…
    Bellinazzo però giustamente fa notare che, considerando le politiche del Partico Comunista Cinese (che vieta gli investimenti esteri nel calcio) ed il conseguente ” stallo” totale sul mercato ( a cui stiamo assistendo da ormai quasi 2 anni..), l’Inter potrebbe, nel frattempo, perdere valore e subire comunque una svalutazione importante che anche la prospettiva della costruzione del nuovo stadio ( e degli introiti che ne deriverebbero) potrebbe non essere in grado di compensare.
    Mah…

  60. Gaetano scrive:

    Scusate: “errata corrige”.
    “… hanno in carico l’Inter ad un costo di 600 milioni” ( e non 500 come ho scritto… anch’io sto dando i numeri ! ).

  61. mareintempesta scrive:

    Ciao Javier,
    Sul fatto che nel calcio penso si esageri nella definizione grande uomo usata con troppa frequenza, mi riferivo in senso ovbiamente generale.

    Non conosco ne Ranocchia ne nessun altro gikcatore per potermi permettere una definizione sulle loro qualita’ umane,morali.

    Sportivamente parlando si ineccepibile il fatto che non abbia mai fatto polemiche ma mi viene da dire che ci mancherebbe pure, pagato piu’ dei Dambrosio che almeno in campo qualcosa hanno dato.

    Purtroppo non sono affatto giovane, di scarsi ne abbiamo visti certo, ma lui, per il mio giudizio da tifosotto da bar dello sport, resta tra queli piu’ scarsi in assoluto, giocatore di categoria inferiore alla serie A.

    • Javier + scrive:

      Mah sai, neanche io li conosco ma ai personaggi pubblici si chiede quanto meno di comportarsi bene in pubblico, quei soldi non li guadagnano perché giocano bene ma perche hanno un grosso pubblico e lo DEVONO rispettare, che di gente brava a fare il suo lavoro ne è pieno il mondo e guadagnano 1000 volte meno. A fronte di una tal sfacciata fortuna dovrebbero responsabilizzarsi tutti quanti. Non gli si chiede di scrivere La divina commedia, solo di evitare di dare esempi sbagliati. Forse per questo un “bravo ragazzo” colpisce oltre i normali meriti di un mondo normale, ma questo mondo è mica tanto normale.
      Quanto alla giovane età rivolgiti a Giorgio, l’aveva detto lui.
      Ma rispondigli duro eh? Non ti trattenere 😂😂😂

    • Giorgio scrive:

      Fermi tutti ! Non c’è bisogno di istigare…
      Sono il primo – sempre – a riconoscere le mie responsabilità. E’ vero, son stato io a formulare la domanda – NON polemica, lo ripeto – circa l’età (o l’esagerazione), perché io – che evidentemente sono tra i meno giovani (sigh !) – ne ricordo davvero TAAAAANTI, di scarsi, altroché. Sul “non adatto alla serie A” non sono d’accordo. E non perché Ranocchia sia un campione, ma perché – proprio per il fatto che giocare in serie A è dovuto a mille fattori diversi (un po’ come gli stipendi che si prendono, ecco…) – ci poteva stare serenamente. Se no va a finire che le rose della serie A si riducono del 50% 😉
      E poi sono andato a controllare. Per quel che è dato di sapere…Ranocchia guadagnava meno di D’Ambrosio. E pare addirittura che il buon Cordaz si alleni e vada in panchina per 150.000 euro l’anno…
      Oh, se è per questo… Skriniar guadagna meno di Correa e tanti altri, quindi… 🙁
      Meno – molto meno ! – di un Javier + qualunque 🙂 🙂 🙂

      • Militus scrive:

        Ciao Giorgio,
        per quanto riguarda Skriniar, a malincuore, credo che a gennaio l’Inter smetterà di pagargli lo stipendio perché passerà al PSG. Con tutto il bene che ci vuole e che gli vogliamo non so perché dovrebbe accettare 5-6 milioni da noi quando può averne 9-10 dai francesi. Forse sarebbe stato meglio venderlo ad agosto per 50-60 milioni e prendere Bremer. Ora il PSG ha il coltello dalla parte del manico e ci offrirà la metà di quanto aveva fatto in estate, altrimenti a giugno lo perderemo a zero. Pare che anche Dumfries abbia una buona offerta dal Chelsea e se lo scenario prospettato da Bellinazzo del Sole 24 Ore e ben riportato da Gaetano è corretto, prepariamoci al fatto che Zhang cercherà di vendere tutto il vendibile. Del resto, vedo che ci stiamo accaparrando microsponsors da 2-3 milioni l’anno…se questo non è arrabattarsi, ditemi voi cos’è…

  62. Gus scrive:

    @Militus …non dimenticare che abbiamo pure il main sponsor moroso, giusto per non farci mancare niente, e che quindi ogni milioncino grattato qua e là quantomeno fa morale.
    Però vuoi mettere, pare che potremmo trovarci da gennaio una maglia senza sponsor, una vera chicca per puristi.
    E a quel punto io venderei Skrigno al PSG, che tanto si sta inranocchiando, e mi riporterei il Ranocchia autentico alla Pinetina a 1500 euro al mese. Così in un colpo solo facciam felici @Giorgio e @Javier che su cotanto lumpenproletariat interista potranno scriverci sopra odi e sonetti.
    Al contempo però io e @mareintempesta annegheremo nel Nebiolo le nostre giornate rimirando vecchi DVD di Samuel e Materazzi.

  63. mareintempesta scrive:

    Javier non riuscirei a fare il duro con Moggi, figuriamoci con Giorgio, non inganni il mio nick, sono riferiti ai colori, alla bellezza/grandezza (mare) e ai sentimenti dell’Inter sempre nel vortice(tempesta)
    🙂

    Sull’eta’ mi rivolgevo a Giorgio certo, che poi a 51 anni qua dentro sono quasi un bambino 🙂

    Annegare in un mare di Nebiolo ci sto alla grande!

    • Giorgio scrive:

      51 anni ?!?!
      Qui c’è bisogno di un blog a parte… 🙁
      Mi scolo una magnum di Ornellaia da solo, per dimenticare (anche il prezzo)…

  64. Militus scrive:

    Intanto mi sa che Asllani farà diverse partite da titolare. E se farà bene, Zhang ne avrà un altro da vendere a gennaio.

  65. Giorgio scrive:

    @Gus : questa amichevole politica di stasera…era nell’aria 😉
    Battute (la mia : stupida) a parte…come mai aveva messo in formazione Bastoni e poi l’ha tolto, inserendo (pare) Acerbi ?
    Forse più di 3 interisti assieme non possono giocare ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.