Cogli LA prima MELA

Totalmente avvinti dalle vicende interiste, i Gufi stavano quasi per dimenticarsi di gufare. Del resto, è stata una strana stagione. La Juve aveva rischiato di arrivare quarta nel suo girone di Champions, circostanza che avrebbe determinato un incredibile imprevisto: la mancata attivazione della gufata. Con i gobbi fuori dall’Europa già prima di Natale, senza nemmeno darci la possibilità di gufare, la stagione 2022-23 poteva passare alla nostra storia con un trattino (tipo quella magica 2004-2005, you know), n.g., non gufata, non ce n’è stato bisogno. L’orribile cammino bianconero ha quindi provocato un po’ di rilassamento, lo dobbiamo ammettere. Pensavamo che avrebbero risolto da soli, prima o poi, senza interpellarci. Invece in primavera si sono addirittura guadagnati le semifinali di Europa League pur nel generale disinteresse di una nazione intera, distratta da robette tipo il derby fratricida e l’Inter che va in finale di Champions, mica ‘sta sbobbetta dell’Europa League, vabbe’.

Al che Er Pomata un giorno richiama la truppa: “Siviglia-Juve, bisogna gufare prima che sia troppo tardi”. Ci sono un po’ di defezioni, gente in missione per conto di Dio, altra al lavoro, altra stanca per il troppo lavoro, cose così. Alla fine ci raduniamo in quattro: Er Pomata, Er Blogghe, Er Matita ed Er Molare. Pranzo frugale – vino, stuzzichini, salame, alcuni tipi di formaggio di cui uno servito con uno strumento di tortura del XIV secolo spacciato per un aggeggio per gourmand – e poi tutti schierati davanti al televisore. Er Pomata ha agghindato come al solito il salone delle feste con gadget a tema. In particolare, ha appoggiato sulla mensola sotto lo schermo un enorme gufo di terracotta che da solo oscura un terzo del pur mostruoso 150 pollici. In pratica, se l’azione si svolge a sinistra la si può solo intuire tra ali, penne e becco. “Scusa, non è che possiamo leggermente spostare quel…”. “No”.

Dopo una quindicina di minuti di assoluta inutilità, il match di Siviglia prende leggermente quota e le due squadracce in campo si procurano qualche occasione. Mentre condivido le sporadiche emozioni con Er Matita ed Er Molare, ci accorgiamo che Er Pomata ha cambiato umore. E’ pensieroso, dà segni di nervosismo. Continua a fare ricerche sul telefonino. Sbircio le sue gugolate: gel, brillantina, brillantina linetti over the top, bitume, dove trovare bitume, bitume made at home, asfalto, asfalto in testa fa male?, millechiodi, attack estremo, cemento armato, alluminio anodizzato, colata di acciaio, colata di acciaio in testa controindicazioni. E lì capisco. Gli era già capitato durante la gufata con il Lione: quando vede in campo qualcuno più pettinato di lui (a parte Zanetti, fuori classifica per motivi sentimentali), entra in fase down. Nel 2019 passò mezza partita a guardare con invidia Maxence Caqueret, stavolta è la pettinatura dell’arbitro olandese Danny Makkelie a rovinargli la serata. A un certo punto si avvicina al maxi-schermo con una lente d’ingradimento, valuta la calotta di Makkelie, ha un leggero gesto di stizza e torna nella sua poltrona padronale. Una lacrima gli solca il viso. “Sei preoccupato perchè il Siviglia non segna?”, gli chiede ingenuamente Er Molare. “No, vattene affanculo, lasciami stare”, sibila Er Pomata singhiozzando.

All’intervallo Er Pomata apre complusivamente bottiglie e versa vino a nastro. “Ma siamo ancora 0-0”, gli fa notare candidamente Er Matita. “Basta, non capite un cazzo, sciolgo il clan dei gufi, sciolgo il televisore nell’acido, sciolgo l’abbonamento all’Inter e…”. Alla parola Inter, Er Pomata ha un guizzo e torna in sè: “Ma chi se ne frega, Forza Inter, arbitro parruccato, Juve merda!”, dice abbracciandoci, baciandoci (“perdonatemi”, si lascia sfuggire) e versando altro vino, costringendo noi tre a bere ogni volta “che se non bevete porta male”.

L’eccesso alcolico e la liberazione di Er Pomata dai suoi spettri tricologici riporta l’allegria nel gruppo, tanto che il ritrovato buon umore non cambia al gol della Juve (o almeno quello che pensiamo sia stato il gol della Juve: con il gufo davanti non abbiamo visto un cazzo), anzi, si amplifica. “Vamos, vamos!”, urla Er Pomata agitando il suo scettro e sfiorando prima il naso di Er Matita e poi il prezioso lampadario centrale da 270 chili di vetro di Murano. “Remuntada!”, urliamo noi, levando in alto i calici.

L’euforia si sostanzia al pareggio del Siviglia, siglato da uno che abbiamo schifato per anni e che ora eleggiamo a Pallone d’Oro in pectore: “Su-Su-Su-Su”, intoniamo in coro mentre Er Pomata, senza un capello fuori posto, versa altro liquido non identificato nei bicchieri. “Quantèffortesusoooo, quantèffortesusoooo”, cantiamo sul balcone che dà verso la valle, mentre la partita scorre come fosse già vinta. “Credo ci siano i supplementari”, fa notare Er Molare alcuni minuti più tardi, indicando in alto a sinistra, seminascosto dal gufo reale, il cronometro fermo e il risultato sull’1-1. “Su-su-su-su”, gli rispondiamo in coro. “Bevi e non rompere i coglioni”, gli intima Er Pomata sistemandosi la calotta con una sostanza che mi sembra di identificare correttamente con quella cera che toglie i graffi dalla carrozzeria.

Overtime. Passano cinque minuti e un altro giocatore che abbiamo schifato per anni segna di testa (o almeno credo: l’azione si svolge dietro il monumento al gufo) e porta in vantaggio il Siviglia. “Lamelaaaaaa-aaaargh!”, urla Er Pomata, emettendo nel finale un gigantesco rutto (aveva appena aperto e servito un prosecco). E io, mentre saltiamo davanti al 375 pollici, urlo: “Cogli la prima mela, cogli la prima mela, cogli la prima mela, ah!”. Al che ci mettiamo tutti e quattro a ballare e a cantare l’intera canzone di Angelo Branduardi del 1979, e poi scarichiamo l’intero album e ci accorgiamo che nel lato B del 33 giri c’è anche la canzone “Il gufo e il pavone”, evidentemente un segno del destino. Quando cantiamo per la diciassettesima volta “Cogli la prima mela” la partita è già finita da un pezzo e stanno intervistando Allegri. Di nascosto dagli altri guardo sul telefonino: ha vinto il Siviglia, ok, tutto a posto.

E’ stata la gufata numero 10, quindi ci metteremo la stella sulla maglia. Senza accorgercene siamo approdati alla seconda cifra. Avevamo iniziato questo ciclo con una semifinale di Europa League e lo finiamo con una semifinale di Europa League. Albo d’oro: 2014 Benfica (Europa league), 2015 Barcellona, 2016 Bayern, 2017 Real Madrid, 2018 Real Madrid, 2019 Ajax, 2020 Lione, 2021 (in Dad) Porto, 2022 Villarreal, 2023 Siviglia (Europa league). “Che dite, brindiamo?”, propone Er Pomata che ha il solito sorriso estasiato e non si ricorda di avere già svuotato la cantina. Guarda nel frigo e tira fuori una bottiglietta di chinotto, poi la rimette dentro. Io intanto sbircio sul suo telefonino lasciato incustodito nel tavolo: Makkelie, Makkelie capelli, Makkelie parrucchiere, Makkelie consigli, Makkelie bitume, bitume olandese, confronto bitume Olanda Italia, bitume prezzo.

“Grazie Juve per questi dieci anni insieme”, brindo levando il calice che ha ancora qualche residuo di liquido. “Cento di questi dieci anni, cioè, quindi mille, cioè, intendevo dire che” farfuglia Er Molare, che cade in catalessi. Er Matita continua a canticchiare successi di Branduardi ed è passato a “La pulce d’acqua”. Er Pomata, con un sorriso a 142 denti, beve a canna dalla bottiglia di prosecco: sembra Dan Aycroyd vestito da babbo natale nella Poltrona per due. La Juve, la nostra sicurezza.

Questa voce è stata pubblicata in calcio, calcio minore, vita vissuta e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

201 risposte a Cogli LA prima MELA

  1. Carlone scrive:

    Bellissimo post. Complimenti per la stella. Abbiamo avuto una tre giorni di soddisfazioni enormi. Ora pensiamo a mercoledì e sabato per poterci poi preparare allo scontro finale di Istanbul

  2. Enzo scrive:

    Secondo!
    Ora leggo.

  3. un libero pensatore scrive:

    Ottimo e abbondante

  4. un libero pensatore scrive:

    Il ventaglio è un dettaglio di una raffinatezza che nemmeno Ventola:::

  5. Luciano scrive:

    Nel paese de La Mela ( annurca ) debbo ingoiare tre pere rifilateci dai miei compaesani
    ( sono napoletano ). AIUTATEMI offritemi una ragione per non soffrire.

    • Giorgio scrive:

      Be’… Ti chiami Luciano, stai a Napoli…ma NON sei Spalletti e hai due finali davanti.
      Bastano, come motivi di consolazione ? 😉

  6. Enzo scrive:

    I post di Sector sono sempre impeccabili!

    Stavo ragionando sugli 11 punti di penalizzazione chiesti per la Juve (ancora ipotetici).
    Certo che, in forma chirurgica la stanno studiando bene per mettercelo nel culo in forma dolorosa.
    Che poi, se vogliamo dirla tutta, a metterci
    nei casini tipo: dover dipendere quasi sempre dagli altri per l’accesso in Champions, mi sarei anche rotto ampiamente i gioielli di famiglia.
    12 sconfitte 12 in una sola stagione sono incommentabili!

    • Giorgio scrive:

      Vero.
      Come lo scudetto non vinto (si può perdere solo ciò che si ha, quindi…basta con ‘sto “scudetto perso”…) lo scorso anno. Bastava pareggiare quel derby perso da fessi. La sconfitta di Bologna c’entra poco.
      Auguri alla figlia, eh ?

      • Enzo scrive:

        Grazie Giorgio per gli auguri a mia figlia. 🙏
        A dire il vero, quel mese di maggio quando si è sposata, ballavano 2 date: il 22 e il 27.
        Ricordo che – in forma sottile- le avevo suggerito quale data delle due doveva scegliere. 🤣

  7. mare scrive:

    Scusa Enzo ma in questo caso gli eventuali 11 punti ai gobbi sarebbero molto piu’ pericolosi per il Milan che per noi.

    A noi di fatto non cambierebbe nulla

    Sempre 2 punti ci mancherebbero

    • Enzo scrive:

      Ho fatto il calcolo sulla Roma.
      Poniamo di finire a pari punti, gli scontri diretti sono a nostro favore.
      Da lì avevo calcolato che un solo punto su sei potrebbe bastare.
      Ma forse mi sbaglio.

  8. Lothar scrive:

    Pare saranno 11 i punti per i galeotti piemontesi

    • Maura scrive:

      La Juve è la squadra più meridionale d’Italia Noi piemontesi, quando non siamo interisti, tifiamo Toro. Che sia chiaro! Che mi offendo.

  9. Carlo scrive:

    Quale miglior poesia per le mie orecchie se non questa

  10. denny71 scrive:

    Non vorrei anticipare troppo (gli 11 punti sono solo una richiesta) ma forse se i gobbi conservano possibilità di entrare in champions non è detto che sia un male, alla prossima giornata c’è la “partita del meteorite” dove sarebbero costretti a giocare seriamente… poi cmq bisogna vedere che ne pensa la uefa 😉

  11. Militus scrive:

    Mercoledì arbitrerà Irrati. Mandano uno nato a Firenze ad arbitrare la Fiorentina in finale. Quanto meno inopportuno, per non dire altro. Giorgio, che ne pensi?

    • Giorgio scrive:

      Ma in pratica è di Pistoia.
      Sai…in Toscana la città (a volte persino il quartiere) conta molto più della regione,
      Da mille anni 😉
      Farà arrabbiare entrambe le squadre e…vinceremo noi 😁

  12. Lothar scrive:

    P.s. Danke Sektor,
    leggerti é sempre uno spasso 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

  13. Gaetano scrive:

    Come ha scritto Denny , la penalizzazione degli 11 punti rappresenta la richiesta della Procura; e non è detto che i Giudici aderiscano a questa richiesta.
    Potrebbero decidere di darne solo 8 o 9 … ( altamente probabile a mio avviso ) ovvero anche 12 o 13 … ( non credo proprio…).
    Tornando a Napoli- Inter, quello però che possiamo dire con tranquillità è che la partita di ieri certifica due cose:
    – Inzaghi ha grossi problemi di scelta degli uomini ( tra l’altro si parla di Handanovic in porta in finale di coppa Italia, per me è una scelta deleteria… );
    – Gagliardini ci ha fatto già perdere uno scudetto nel 2020; pochi ne parlano e se lo ricordano, ma questo ” calciatore” sbagliò con il Sassuolo un gol a porta vuota (decisivo per la vittoria, la partita terminò 3-3 …) che avrebbe tranquillamente segnato anche il mio 88enne papà… e sbagliò anche ( sempre a porta vuota ) la ribattuta sul rigore sbagliato di Lautaro nella sciagurata partita con il Bologna persa in casa 1-2, dopo aver avuto a disposizione il rigore del 2-0 …
    Ecco, con questi (” illustri” ) precedenti, non vorrei che questo disgraziato calciatore ci facesse perdere anche la qualificazione in CL… non ci voglio nemmeno pensare !

  14. GuS scrive:

    La richiesta di Chinè serve solo a lasciare agli amichetti di Torino la possibilità di entrare in CL e a fare in modo che eventualmente la voce grossa la faccia l’Uefa. Soliti servi.

  15. Kalle73 scrive:

    scusate confratelli di tifo, ma non capisco i vostri patemi

    11, 8 ,5 quali che siano i punti che oggi daranno alla banda bassotti, questo è solo il primo di una lunga serie di provvedimenti disciplinari che li vedrà coinvolti (tra l’altro sul reato “meno grave”)

    dopo questa arriverà la uefa di ceferin (che penso non veda l’ora di infilarglielo in quel posto) e poi, a metà giugno, arriverà il procedimento per falso in bilancio (ben più grave), fondi neri ed amenità varie con i vari dybala e ronaldo a batter cassa.

    questi di sicuro per un anno, ma spero due, l’europa la vedono solo col binocolo.
    noi dobbiamo fare gioco sull’atalanta, su cui abbiamo 5 punti di vantaggio. basta un pareggio con loro e siamo in champions. e lo sanno anche ad appiano viste le scelte contro il napoli (anche se io piuttosto che gagliardini avrei fatto giocare un primavera)

    ps: a proposito di primavera….doppietta ed assist di casadei alla prima nei mondiali under20 contro il brasile….mi sa che a londra ci hanno visto giusto…

  16. denny71 scrive:

    By the way, visto ora il “rigore” dato alla lazio, che dire, roba da fare invidia al miglior (peggior) cuadrado… immagino che i commenti saranno stati “il var non serve, togliamolo” 🤦‍♂️

  17. Gaetano scrive:

    Ciao Kalle, il problema è questo:
    tutti i procedimenti di cui parli e che ( anch’io ne sono quasi certo…) porteranno penalizzazioni a quella Banda di Ladri, molto probabilmente dispiegheranno i loro effetti nel campionato 2023-2024 e non in questo, ad eccezione , (appunto), della questione plusvalenze che invece, per la classifica, avrà certamente effetto già da subito.
    Questo, per il motivo “banalmente procedurale” ( espressione usata ironicamente dal mio vecchio professore di procedura civile ) che i procedimenti suddetti andranno verosimilmente OLTRE il 30 giugno 2023 ( siamo in Italia…), che è il termine entro il quale dovranno obbligatoriamente concludersi, per fare sì che le relative sentenze possano dispiegare effetti sul campionato ( attualmente ) ancora in corso.
    Da qui, discende la mia (personale ) preoccupazione, qualora i punti della “penalizzazione plusvalenze ” fossero 11 oppure addirittura meno ( speriamo di no)…
    Quanto invece ai provvedimenti che potrebbero adottare Ceferin e compagnia, tieni presente che, (per quello che ho capito ) le cose potrebbero andare così:
    – la Rube arriva quarta nel campionato italiano ( nonostante la penalizzazione di 8,9 11 , quel che sarà…) e Ceferin la esclude dalle Coppe ( e fin qui… tutto ok … non c’è riuscita la giustizia italiana, ce la fa quella europea a cacciarli fuori… ) ;
    – il problema è che, verificandosi ad esempio questa situazione, (Rube quarta e Inter quinta, sgrat… sgrat…) NON è automatico che l’Inter , quinta, possa andare in CL al posto dei Ladri… anzi … a me risulta che, in un caso del genere, in CL andrebbero solo le altre 3 italiane… quindi l’Inter resterebbe fuori comunque.
    Questo perchè non sarebbe la classifica del campionato italiano a cacciare fuori la Rube ma, appunto, un provvedimento ” ad personam” dell’UEFA…
    Spero naturalmente di avere torto e di aver letto male… Però, capisci ora la mia preoccupazione ??

    • Francesco89 scrive:

      E’ quello che ho capito anch’io!
      Resta il fatto che i primi a doversi preoccupare sono i cuginastri 2 punti sotto di noi e che hanno lo scontro diretto con loro Domenica a Torino!

  18. Lothar scrive:

    Ehm, scusate la domanda, ma sapete se l’odierna penalizzazione ai ladroni sarà davvero definitiva?
    O potranno ricorrere ancora una volta?

  19. Francesco89 scrive:

    Riporto uno stralcio dell’intervista all’avv. Afeltra sull’imminente penalizzazione ai gobbi:

    “La Juventus potrà percorrere la strada del ricorso al Tar del Lazio o del Tas di Losanna, ma il problema è un altro: potrà essere solo a titolo risarcitorio, perché le parti sportive non si possono impugnare.”

    “…… la Juve è certamente responsabile dei fatti definitivamente accertati nei confronti dei suoi ex dirigenti. La sanzione afflittiva deve essere applicata, per come afferma la sentenza della Corte Federale nel giudizio “Calciopoli”, sul campionato in cui gli illeciti vengono commessi e in quello di competenza, qualora non vengano giudicati lo stesso anno in cui gli illeciti sono stati commessi”

    “Se la sentenza sportiva diventa definitiva entro il 30/6 la si applica a campionato in corso, se va oltre riguarderà invece quello successivo. Le stagioni sportive in contestazione, cui l’art. 4 è stato contestato e ritenuto commesso da Agnelli e Paratici – e quindi ne risponde la Juventus per responsabilità diretta essendo i predetti i responsabili legali della società – sono relative al 2018/19, 2019/20, 2020/21. I titoli vinti dal club bianconero andrebbero revocati, non c’è dubbio, poi si parlerebbe di penalizzazione. La penalizzazione in questo campionato la si potrebbe avere solo ed in quanto entro la fine di giugno ci fosse una sentenza sportiva definitiva.”

    Ecco quello che mi interessava moltissimo: “senza dubbio andrebbero REVOCATI” tutti i titoli vinti nei 3 anni contestati a cui si aggiungerebbe una o più penalizzazioni quest’anno e/o l’anno prossimo!

    Per essere chiari i gobbi hanno vinto:
    nel 2018-19 Supercoppa italiana contro il Milan e Scudetto davanti al Napoli
    nel 2019-20 Scudetto DAVANTI ALL’INTER (per 1 punto!!)
    nel 2020-21 Supercoppa italiana contro il Napoli e Coppa Italia contro l’Atalanta

    Quindi quello che mi aspetto è avere la 2° STELLA!!!!!! 😀 😀
    Comunque anche questa ovviamente sarebbe tutto merito del “cul di INZAGHI”! 😀 😀

    • Geppetto57 scrive:

      La seconda stella “di cartone” come piace sottolineare ai diversamente colorati, nuocerebbe gravemente al loro equilibrio psicofisico.

  20. Lothar scrive:

    Risposta esaurientissima di Francesco89, GRAZIÉ!😁😁

  21. Francesco 70 scrive:

    Giocano all’olimpico. E di nuovo dopodomani. Potremo dar la colpa al campo non in perfette condizioni.

  22. Alex scrive:

    Mamma mia che curriculum di “gufate” che ha Sector con i suoi amici; speriamo che qualcuno di noi non venga mai a stargli antipatico ! Scherzi a parte, io ve lo dicevo già tempo fa: stanno studiando “ad hoc” una penalizzazione che consenta a quelle m….. di giocarsi almeno il posto Champions. Così potranno sostenere con i tanti tifosi juventini (Gravina dixit) che non è colpa loro se la Juve non viene ammessa alle Coppe, ma dell’UEFA cattiva che vuole vendicarsi per la storia della Superlega. Il problema è che se arrivano entro le prime 4, temo proprio che sia come dice Gaetano, cioè che vengano esclusi senza che nessuno gli subentri.

  23. Kalle73 scrive:

    non sono un giurista, ne un tecnico di regolamenti, ma mi ricordo bene che, quando ci assegnarono lo scudetto a parziale ricompensa dei reiterati furti subiti nel corso dei lustri , fu la uefa ad insistere perchè la figc prendesse una decisione e decretasse chi fosse il primo in campionato per le liste champions

    la stessa uefa che si aspetta dall’Italia 4 nomi, o 5 se la rometta vince l’europaleague. non penso proprio che ci tirano via la quarta squadra se viene squalificata chi si è classificata quarta.

    quando la squadra dell’ammmore non andò in europa perchè avevano i bilanci che avrebbero fatto scattare il fair play finanziario, non è che non ci andò nessun’altra, ci andò quella dopo in classifica.

    sono casi differenti, ma la uefa si aspetta dall’Italia x numero di squadre. non ce ne possono tirare via una a scelta

  24. Javier + scrive:

    Signori non vorrei essere banale ma io la risolverei in una maniera semplice.
    Vinciamo contro la talanta e il toro e non se ne parli più.
    Dobbiamo andare a giocare un finale di Champions, non ci possiamo arrivare con 2 sconfitte e un pareggio sperando che i gobbi siano penalizzati.
    Eccheccazz.

  25. Scetticonerazzurro scrive:

    “Se il buongiorno si vede dal mattino…” In quest’ultima fase, decisiva, della nostra vicenda mi sembra che le cose non si stiano mettendo per il verso giusto. Prima la collocazione a sabato dell’incontro con l’Atalanta, una squadra molto interessata come noi all’ingresso in Europa, e per motivi che non hanno nulla a che fare con esigenze sportive ma che finiscono per danneggiare gravemente una delle due squadre, la nostra, condannata a usufruire di un riposo del tutto insufficiente per smaltire le scorie della finale contro la Fiorentina ( una partita in cui tutti ci danno favoriti, ma che io ritengo quanto e più impegnativa di quelle contro i cugini, in un campo mourignano che non credo tiferà per i nostri colori). Poi, la sconfitta contro il Napoli, certo quasi scontata considerato la formazione messa in campo da Inzaghi (otto “ riserve” sono troppe, tenuto conto che gli avversari erano al gran completo e vogliosi di vendicare una sconfitta, la prima, mai digerita). Una partita che con un po’ di fortuna potevamo almeno pareggiare, considerato il comportamento che definirei masturbatorio del Napoli, compiaciuto di se stesso e incurante di affondare le zanne sulla modesta compagine avversa. Infine, in notturna, la vittoria della Lazio, che doveva terminare in parità, ma regalata dall’arbitro ai laziali grazie ad un rigore del tutto inventato. Vedremo stasera cosa farà la Roma e conosceremo la sentenza contro i nostri tradizionali rivali, e se le due vicende ci saranno favorevoli o contrarie. Io sono per natura e per cultura impermeabile al complottismo ma possiedo una certa superstiziosa credenza nelle vicende umane, che seguono un loro corso indipendentemente dalla volontà nostra che pretenderebbe di guidarle sempre. Così l’avventura interista in questi due mesi veramente terrificanti (un po’ come avvenne negli ultimi due mesi della stagione del triplete) mi sembrava , almeno fino a metà della settimana scorsa, seguire un binario del tutto positivo e favorevole a soddisfare i nostri fondamentali obiettivi. Oggi mi sembra, ma può darsi che mi sbagli, che il clima stia cambiando, e non a nostro favore. Ricordiamoci che nulla è ancora deciso, che può succedere tutto e il contrario di tutto e conoscendo il carattere volubile della nostra squadra, quest’anno più di quanto lo sia stato in passato, più che di riti magici e scongiuri propiziatori la nostra squadra avrà bisogno di quelle tre doti che – ricordate? – il nonno di Alcaraz suggeriva al suo straordinario nipote: cabeza, corazon, cojones (testa, cuore e quella grinta che spesso è mancata in questa stagione alla nostra squadra). Speriamo che dimostri di possederle. E soprattutto che Eupalla ci sia benevola…
    Una felice sera.

  26. Mauro scrive:

    -10 vincendo questa sono a 62 e poi hanno il Milan che è a 64.
    Dai che forse vediamo una partita di calcio vera fra queste due squadre ignobili

  27. Lothar scrive:

    Le merde all’inferno!!

  28. Giorgio scrive:

    Se i miei lontani (e scarsi, sia per impegno sia per i risultati…) studi matematici sono ancora validi…è ancora tutto teoricamente possibile.
    Io – per dispetto – perderei con l’atalanta… 🤡

  29. denny71 scrive:

    Se il -10 dei gobbi fosse definitivo basterebbe un pari con l’atalanta, altrimenti mi sa che poi dovremmo vincere l’ultima col torino. Riusciranno i nostri eroi a incasinarsi la vita anche stavolta? Cmq come detto da Mauro almeno le due squadre dell’ammore stavolta dovranno scannarsi a vicenda 😏

  30. Javier + scrive:

    Ma non è che -10 era la differenza reti?

  31. Francesco89 scrive:

    empoli – juve 3-0!!!!

    Ecco la giustizia la fa il campo!!!

  32. giardinero9cruz scrive:

    In ogni caso la Rubentus farà ricorso al collegio di garanzia del CONI.

    La sporca vicenda non finirà oggi… Loro non mollano mai.

    #Ladri finoallafine!

    • Francesco89 scrive:

      Non sono per nulla un esperto, ma non credo che gli convenga:
      Infatti se facessero ricorso la questione non finirebbe entro il 30 Giugno e la penalizzazione probabilmente verrebbe confermata e attuata nel prossimo campionato e si sommerebbe alle penalizzazioni dovute agli altri 3 procedimenti…. causandone la retrocessione!
      Inoltre, con il ricorso, anche se salvassero la classifica di questo campionato eliminando il -10 e arrivando secondi, ci penserebbe poi la UEFA a cancellarli dalle coppe!
      Invece non facendo ricorso avrebbero già scontato una pena quest’anno senza troppi danni!

  33. Francesco89 scrive:

    Empoli – juve 4-1!!!!!! Come godo!!! 😀 😀

  34. Militus scrive:

    Sprofondano a Empoli. Le due partite di oggi ci hanno mitigato la sconfitta di ieri.

  35. TOTO scrive:

    Oh, nooooooo.
    Come dire -13 sul campo.
    Visto che tutti i giornalisti facevano calcoli con la rube vincente ad Empoli e poi eventualmente sul bilan. 😂😂😂

  36. Francesco89 scrive:

    Quindi ora possiamo dire che per qualificarci in Champions ci basta nel caso peggiore:
    1) pareggiare con l’Atalanta!
    oppure
    2) perdere con l’Atalanta con 1 gol di scarto e pareggiare a Torino
    oppure
    3) perdere con l’Atalanta con più di 1 gol di scarto e vincere a Torino

  37. neroazzurro-rosso scrive:

    Ma vincerle tutt’e due?

    Pare brutto?

    AMALA.

  38. Lothar scrive:

    Allora comincio io:
    Dopo che Cristo si é fermato a Eboli,
    qualcun altro si é fermato a Empoli?..
    Rido solo io ma non m’interessa nienteeeeeeeeeee🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

  39. Lothar scrive:

    Avanti la prossima battutona🙃:..

  40. Lothar scrive:

    Stesera la bjuve non ci ha Caputo niente?

  41. Oannes scrive:

    Splendido Settore, nella notte del -10!
    Brr…

  42. GuS scrive:

    Niente, ce l’hanno messa tutta ad apparecchiargli la qualificazione e loro li ringraziano così. Cori ‘ngrati. Eppure sui media era tutto un calcolo sul loro tripletino finale buono per agganciare la CL.
    Comunque non posso esimermi dal notare che in pratica senza Gagliardini da giovedì avremmo potuto allenarci fino al 10/06.
    Invece così l’Atalanta fresca e riposata verrà a fare la partita della vita a San Siro contro un’Inter appena sbarcata a Milano da Roma.
    Che non mi tocchi solo di andare a vedermi la beneamata contro il Toro giocarsi la CL: non le posso reggere tutte ste emozioni e quello stadio ci porta sfiga.

  43. Enzo scrive:

    Sì, ok.
    Stasera stiamo godendo per la sconfitta della juve ma, se vado a ritroso e mi rivedo le mille mila sconfitte (alcune davvero sanguinose!) della mia squadra, mi rendo conto che alcune sono state davvero indicibili.
    Bastava pareggiarne una (UNAAAAA!), per evitare di fare questi calcoli del cazzo.
    Va là!

    Lazio Inter 3 1
    Milan Inter 3 2
    Udinese Inter 3 1
    Inter Roma 1 2
    Juventus Inter 2 0
    Inter Empoli 0 1
    Bologna Inter 1 0
    Spezia Inter 2 1
    Inter Juventus 0 1
    Inter Fiorentina 0 1
    Inter Monza 0 1
    Napoli Inter 3 1

  44. Alex scrive:

    Cosa vi avevo detto? Gli hanno dato i punti giusti-giusti di penalizzazione per lasciare loro la possibilità di qualificarsi per la Champions; certo vincendo 3 partite, ovvio. E si sono affrettati a comunicarglielo prima che iniziasse la partita, in modo che si sapessero regolare, contro un Empoli che non si giocava più nulla, nemmeno il saluto onorevole al suo pubblico, dal momento che giocheranno in casa anche l’ultima di campionato. Invece prendono 4 pappine e Allegri a piangere in C.S. “E’ stato uno stillicidio”: per colpa di chi Mr. Simpatia ? Il vero stillicidio lo sta facendo questa Società di zozzoni a tutto il calcio Italiano da più di 20 anni: Doping, Calciopoli, Suarez, Plusvalenze, Stipendi e Bilanci (sono quotati in Borsa, per scelta, non per obbligo). E la FIGC complice e connivente, come ai tempi di Calciopoli, e mai intervenuta con fermezza a mettere fine al teatrino degli scudetti vinti; ormai nemmeno molti dei loro tifosi, a domanda diretta, sanno rispondere quanti ne hanno vinti. Sì, da stasera è molto semplice: ce la giochiamo solo con l’Atalanta e la situazione l’ha inquadrata perfettamente Francesco89.

  45. Francesco89 scrive:

    La maggior parte delle analisi sulla nostra partita col Napoli sono state:
    Il colpevole principale è Gagliardini che lascia in 10 la squadra, Correa che è pressoché nullo, Inzaghi che non li toglie prima e che li fa pure giocare!

    Vorrei proporvi quest’altra analisi:
    Sicuramente Gagliardini e Correa sono stati pessimi ma con loro, con 8 riserve su 11, il primo tempo l’abbiamo controllato abbastanza bene, non subendo troppo, lasciando solo un paio di mezze occasioni al Napoli Campione d’Italia, con tutti i titolari, e l’abbiamo chiuso 0-0.
    Nel secondo tempo, in 10 uomini, pur entrando 5 titolari, abbiamo subito molto di più, abbiamo preso gol (con Correa che abbandona inspiegabilmente da solo in area Anguissa), ma abbiamo reagito e con un po’ di fortuna abbiamo pareggiato: era l’82° minuto!
    Ora sinceramente io mi aspettavo da una Grande Squadra, convinta della propria forza, non a caso in finale di Champions League, che facesse il massimo dello sforzo non solo per tenere il risultato in pareggio per altri 8 minuti più recupero, ma che tentasse anche il colpaccio!
    Invece l’illusione è svanita dopo nemmeno 3 minuti. Tutti giustamente applaudono al gran tiro di Di Lorenzo, ma nessuno dice che era marcato da Lautaro che lo abbandona per 2 secondi all’occorrente Di Marco: purtroppo è il tempo sufficiente per lui per puntare la porta e calciare a rete! Non ho sentito nessuno dire che Inzaghi ha sbagliato a mettere Lautaro e Di Marco, come mai? Forse perchè Di Marco aveva appena dato l’assist a Lukaku. E’ vero! Ma dopo con la disattenzione in complicità con Lautaro ha annullato quanto fatto di buono. Inoltre nell’ultima azione di gioco, doveva solo lanciare in area l’ultima palla, invece l’ha data ai nostri avversari che sono partiti 2 contro 1 a fare il 3-1. Sia chiaro non sto dicendo che Lauti e DiMa sono scarsi, sto facendo solo una critica oggettiva a questa partita, cercando di valutare meglio di chi sono veramente le responsabilità. Correa era già uscito, ma gli altri c’erano e hanno fatto poco. Per esempio cosa mi dite di Lukaku? Sulle pagelle gli hanno dato 6, ma per me era da 4: sbagliati tutti i passaggi, i controlli, assenti spesso pure i movimenti incontro alla palla e talvolta pure verso la porta (Dumfries aveva fatto una discesa e un passaggio al centro fantastico e lui era in ritardo!) e aveva pure il coraggio di lamentarsi e sbracciare verso i compagni (proprio come fa di solito l’amico Barella).

    In conclusione per me eravamo in difficoltà perché il Napoli è forte, perché abbiamo fatto turnover, perché eravamo in 10, ma abbiamo perso perché non abbiamo ancora la giusta mentalità, non siamo stati cattivi e concentrati, non abbiamo ancora capito che 1-2 secondi in più di attenzione fanno tutta la differenza del mondo!

    Per chiarezza, la mentalità non si ottiene schioccando le dita, servono anni di impegno, disciplina, attenzione, avendo a fianco come riferimenti dei compagni che sono veri leader. Faccio dei nomi a caso: Dzeko, Mkhitaryan, Acerbi, Darmian, Handanovic, Calhanoglu. L’allenatore da il suo contributo, certamente, ma anche la stessa società, tramite i dirigenti ha un ruolo importante nella creazione di un gruppo vincente. Invece spessissimo sento dire che l’allenatore (in questo caso Inzaghi) non da la mentalità. Questa è una delle favole più diffuse che vengono raccontate! Né Spalletti, né Conte in realtà riuscirono a dare completamente la giusta mentalità al nostro gruppo, perché esso non era per nulla pronto. La mentalità si accresce gradualmente con l’aumento della competitività. Spesso i grandi allenatori vogliono dei giocatori importanti perché questi sono dei leader trascinatori. Pensate per esempio al contributo che ha dato Ibrahimovic nello spogliatoio del Milan di Pioli, senza nemmeno giocare sempre… Nemmeno Mourinho secondo me riuscì a cambiare la mentalità dell’Inter del Triplete ma in quel caso il motivo era dovuto al fatto che i giocatori erano a fine ciclo / fine carriera e non ne avevano più. Inzaghi ha continuato il lavoro di crescita dei suoi 2 predecessori, dando una personalità inattesa soprattutto in campo internazionale. Già l’anno scorso, pur perdendo contro le due finaliste di Champions, Real Madrid e Liverpool, si era intravista una nuova mentalità. Ha pagato solo il fatto di non aver scelto fra le due competizioni, perdendo pure il campionato. Mentre per esempio Conte e Pioli sono arrivati ultimi nel girone di Champions e poi hanno vinto lo scudetto. Ma credo che la scelta di Inzaghi sia stata corretta perché ha effettuato un investimento di crescita per il futuro, che già quest’anno ha portato come frutto un’inattesa finale di Champions League!

    Per la stessa ragione, non sono assolutamente d’accordo con chi da maggiore importanza al 4° posto in campionato, rispetto alla finale di Coppa Italia: proprio per accrescere la mentalità vincente non bisogna mai scegliere, come ha fatto Inzaghi, bisogna puntare a tutti gli obiettivi! Il turnover col Napoli non ha voluto sacrificare o complicare il raggiungimento del 4° posto, anzi…. ha dato fiducia e responsabilizzato elementi che avevano giocato di meno, coinvolgendoli nel raggiungimento di un obiettivo importante! E’ andata male, ma gli stessi prescelti avevano per esempio vinto con Roma e Lazio… Gagliardini secondo me è solo un tipo emotivo ed ha sentito troppa responsabilità…. era così troppo carico! Pensate che in 188 presenze e 5 anni e mezzo di Inter non era mai stato espulso! Pensate che l’unico altro espulso quest’anno è stato Skriniar, sempre per doppia ammonizione, sempre perché era troppo carico, questa volta per reagire alle critiche piovute dopo che si seppe del suo accordo con il Psg. Gagliardini invece è in scadenza di contratto e aveva una delle sue ultime occasioni per mettersi in mostra. Queste problematiche sono state create dalla società o credete sia sempre colpa dell’allenatore?

    Poi si dice spesso che “vincere aiuta a vincere”. In effetti è proprio così che si acquisisce la mentalità! Poi anche solo dal punto di vista psicologico: come si arriverebbe alla partita contro l’Atalanta dopo la soddisfazione per un’altra coppa in bacheca o dopo la delusione per una sconfitta. Nel primo caso credo che i giocatori nemmeno sentirebbero la stanchezza, nel secondo invece si sentirebbero falliti. I giocatori sono dei professionisti, ma rimangono sempre dei ragazzi di 20-30 anni, che diventano i primi tifosi della propria squadra, spesso affezionandosi non poco, e come tali vogliono vincere per sè, per i tifosi e per la società, al di là dei doveri contrattuali, ottenendo in cambio grande autostima, fiducia e convinzione della propria forza, che sono le basi della giusta mentalità! Ecco perché l’unico modo per aumentare le nostre possibilità sia nella rincorsa al 3-4° posto che nella finale di Champions è quello di tentare di vincere la Coppa Italia, anche spremendo al massimo tutti i titolari! Se poi non va bene lo stesso, non avremo alcun rimpianto, perché avremmo dato il massimo. Ricordate l’applauso di S.Siro all’ultima giornata dello scorso campionato, giocatori e allenatore avevano tutti le lacrime agli occhi: anche il contributo dei tifosi è importantissimo perché unisce creando il giusto spirito! Le poche volte che sono andato a S.Siro, nei momenti critici, a parte nella curva, sugli spalti vi era silenzio, tensione, mugugni, fischi, critiche, qualche imprecazione, io invece proprio in quei momenti facevo due cose: battevo le mani per coprire la negatività e urlavo più che potevo “Inter, Inter!”, sperando che i miei vicini di posto facessero altrettanto e la cosa si propagasse al resto dello stadio!

    • denny71 scrive:

      Ammazza che papiro! Roba da fare invidia al nostro Scettico 😜 ho letto velocemente (come woody allen quando aveva letto guerra e pace in 20 minuti) e a grandi linee sono d’accordo… ma quando finisco di svegliarmi rileggo meglio 😅

      • Lothar scrive:

        Nel frattempo,
        anch’io mi prenderò il giusto tempo per leggere Francescottantanove,
        comunico a tutti che data la faustedine (Giorgio, ma si può trasformare fausto in questo modo?) del giorno 22/05 per noi nerazzurri, il prossimo anniversario sarò al Casinò di Venezia😁😁😁

    • Enzo scrive:

      Francescottantanove (cit), direi ottima disamina.
      Confesso che durante la lettura (iniziata alle 6,52 e ultimata alle 7,22) – è vero, me la sono presa comoda- alla fine mi sono reso conto di aver bevuto 2 caffè, un cappuccino con brioche, e infine un panino con la mortadella. 🤣🤣🤣

      Va che di scherza…

  46. Lothar scrive:

    E il mio personale chapeau a Toto (mi sembra), che nello smarrimento/incazzatura seguito alla sconfitta di Napoli, ha invitato tutti a festeggiare San Triplete😃.
    Grande Toto!!!

  47. Alex scrive:

    @Francesco89. Nel complessivo del post esprimi dei concetti validi, ma, se mi permetti, io sono in disaccordo su 3 concetti. Vai a Napoli, in casa dei campioni d’Italia,e già ci vai con una squadra pesantemente rimaneggiata; siamo sicuri che non poteva almeno iniziare Brozo che quest’anno già ha giocato abbastanza poco e del minutaggio un gran male non può fargli? Gagliardini puoi tenerlo magari per il finale, se c’è da difendere un risultato; poi è chiaro che se gioca così…. OK che ti sarai preparato un piano per utilizzare le rotazioni al meglio, ma i piani strategici vanno anche rivisti in base agli accadimenti . Non tirando giù il ragazzo a quasi sicura certezza di espulsione ti sei fregato tre volte: sei rimasto in dieci compromettendo il risultato, hai dovuto faticare molto di più, e per la prossima (decisiva) a centrocampo hai solo 4 giocatori per 3 maglie. Ripeto: mi sembra un esercizio piuttosto difficile non criticare Inzaghi per questa decisione. Su Lukaku non sono affatto d’accordo: ha giocato da solo per tutta la partita (come compagno d’attacco aveva un ectoplasma), con i quinti e i centrocampisti che salivano poco; l’unico ogni tanto era Barella. Ha anche segnato quando gli è arrivato un cross decente, su un altro sì, era in ritardo, ma sappiamo che non è propriamente uno scattista e che aveva abbastanza diritto di essere, come disse Forrest Gump, “un pò stanchino”. Non so a quale ultima palla ti riferisci a proposito di DiMa, ma la butta in avanti per una spizzata di Acerbi che viene clamorosamente travolto, e l’arbitro fa continuare in scioltezza. In ogni caso Gagliardini è un giocatore indegno da squadre di un certo livello, quasi tutte quelle della serie A; errore molto pesante di chi lo acquistò e per quanto (22 Mln.+bonus, quasi sicuramente raggiunti: 27,5). Vediamo chi gli proporrà un contratto e a quali cifre. Quanto poi a che sia più importante la Coppa Italia del 4° posto è vero da tifosi ed era vero fino a 15/20 anni fa: adesso è cambiato tutto (non solo il calcio purtroppo) e, o ci adattiamo, o credo convenga smettere di seguirlo. Che vincendo domani, oltre a portare a casa un trofeo comunque importante, abbiamo poi molte più probabilità di fare risultato con l’Atalanta e, non voglio dire vincere, ma almeno ben figurare in finale di Champions, su questo ti do assolutamente ragione.

  48. mare scrive:

    Francesco 89
    Ho scritto piu’ volte che pur di arrivare in finale di Champions ero disposto ad arrivare anche decimo im campionato.

    Coppa Italia o quarto posto?

    Un trofeo e’ sicuramente piu’ importante di un piazzamento, non ci sono dubbi, MA in questo caso, se proprio devo scegliere vado sul 4 posto senza dubbio.
    Ma non per motivi economici, il mio essere tifoso prevale sull’aspetto economico, ma dovessi perdere la finale pensa al Milan in Champions l’anno prossimo e noi fuori!…si riscasterebbero subito in maniera clamorosa e sarebbero loro a divertirsi..

    Non ci voglio neanche pensare, infatti detto cio’ basta scegliere, sono entrambi obt alla nostra portata

  49. Javier + scrive:

    @Francesco89km 😁
    La giusta mentalità con 8 rotazioni (diversi dei quali troppo distanti dai titolari) e in 10 e contro il Napoli e 3gg prima di una finale e con Correa completamente fermo e… e… e…
    Che quest’Inter difetti di mentalità in certi momenti ci sta ma questa partita non la metterei proprio ad esempio.

    Se sì trattasse solo di mentalità e società la juve avrebbe vinto lo scudetto pure con i -10, in campo poi però bisogna anche giocare a pallone

  50. Giorgio scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Non ho la pretesa di essere compendioso, e quindi mi riallaccio solo all’ultimo commento di Mare.
    Mi sembra bizzarro (tipico dell’Inter e dei suoi tifosi, quindi…🙄) pretendere scelte ineccepibili ad ogni partita, impegno allo spasimo, giocatori (tutti) all’altezza pernX mesi e poi…scegliere, tradendo una paura francamente non così motivata.
    In campionato, dopo un inizio brutto (ma il Napoli faceva corsa a se’ da subito…) abbiamo rimontato e c’era chi sognava lo scudetto), in c. Italia…ci abbiamo preso gusto perché ad ogni turnobc’era da eliminare qualche squadra antipatica, in CL ci si piangeva addosso già ai gironi, poi qualcuno magari avrebbe scommesso sull’alimentazione agli ottavi…
    Insomma : PERCHÉ scegliere, a questo punto ?
    Abbiamo perso un sacco di partite (troppe), è vero, ma…siamo L’UNICA squadra ad essere in due finali e con il quarto posto a portata di mano.
    Con Correa e Gagliardini.
    Sveglia, perdiana, cambiamo gli svenimenti preventivi in sana aggressività. Un po’ di orgoglio ! Siamo l’Inter, non una banda di scappati di casa o di pluripregiudicati.
    E Inzaghino…ha sbagliato molte volte (chi scrive l’ha criticato spesso e volentieri), ma un gioco così, col poco che aveva, ce l’ha dato solo lui.

    • Enzo scrive:

      Che dire Giorgio?
      Ottima disamina anche la tua.
      Tuttavia, sono convinto che senza la follia di Gagliardini, perché di follia si tratta (5 stupidi fallacci in 40 minuti solo un idiota come lui poteva farli!), almeno un punto lo portavamo a casa.
      Ergo, le ultime due partite di campionato avremmo potuto affrontarle con i ragazzi di Chivu.

  51. mare scrive:

    Concordo Giorgio,
    impensabile dare il massimo sempre.

    Poi dobbiamo essere onesti…se nonostante 12 sconfitte abbiamo questa ottima classifica lo dobbiamo anche al fatto che Milan e Roma sono arrivate in fondo nelle coppe.
    Entrambe hanno schierato formazioni con tante riserve negli ultimi impegni di campionato buttando molti punti.
    Quindi oggi se abbiamo questo privilegio che ci basta un punto in 2 partite, bravi noi a fare quel filotto, ma ringraziamo anche il turn over di Milan e Roma e…i ladri di Torino

  52. Javier + scrive:

    @Leonida (ex Giorgio di scoglio)
    Solo una domanda:
    Ma l’alimentazione agli ottavi era elettrica o a combustibile? Perché cambia tutto, non si può affrontare un argomento centrale e poi rimanere nel vago.

    • Militus scrive:

      Forse Giorgio intendeva il pranzo prima degli ottavi di champions, anche l’alimentazione in quei casi è importante…

    • Giorgio scrive:

      Acc…
      Ti distrai un momento…
      Comprendo Militus, che mi può liberamente sfottere, dato che abbiamo già pranzato assieme, ma tu…incauto Javier+…come lo convincerai l’inflessibile frontaliero (chi sa, sa…) ? 😎

  53. denny71 scrive:

    Rimuginando un po’ sul -10 ai gobbi mi sono fatto persuaso (montalbano style) che sia un punteggio studiato per farli restare nelle prime 7, quindi teoricamente qualificati per le coppe europee, aspettando che sia la uefa a fare la parte del bad cop che li estromette. Intanto il processo per gli stipendi in nero, ben più gravi delle plusvalenze, probabilmente slitterà oltre il 30 giugno, quindi le ulteriori penalizzazioni si applicheranno alla classifica del prossimo campionato. Insomma alla fine con buona probabilità la gobba eviterà la serie b e fra un paio d’anni potrà tornare al solito modus operandi truffaldino, ma i suoi furbissimi tifosi non si rendono conto che “il palazzo” che secondo loro li perseguita in realtà sta cercando di ridurre al minimo i danni per la loro società (vedi discorso di gravina sul brand etc.)

  54. Scetticonerazzurro scrive:

    Ma no! Non vedo più problemi per il posto in Champions. I presagi di cattiva sorte che avevo manifestato la mattina, sono stati dissipati nel pomeriggio e alla sera: dal pareggio della Roma e dai due schiaffoni ai torinesi. Poteva andar peggio, come una vittoria dei giallorossi o una pena più ridotta ai torinesi, che ce li avrebbe messi alle calcagna. Ancora Eupalla ci è favorevole e ne avremo particolarmente bisogno nelle due finali che ancora ci aspettano. Per quanto riguarda invece l’Atalanta e il quarto posto (che potrebbe rimanere il terzo o anche diventare il secondo), a mio parere , i giochi sono chiusi a nostro favore, anche se il verdetto non è ancora definitivo. All’Olimpico, invece, ci sarà da soffrire. La Fiorentina è al momento tra le squadre più in forma , ottimamente condotta da Italiano, e che venderà cara la pelle. Confesso che mi mette sempre in imbarazzo dovere, io toscano, far tifo contro la squadra di una città in cui sono vissuto a lungo e a cui sono particolarmente legato per amicizie e interessi culturali. E tuttavia sono diventato tifoso di una squadra milanese proprio per antipatia verso i tifosi fiorentini, negli anni giovanili quando, collegiale, potevo frequentare , tutte le domeniche in cui la squadra giocava in casa, lo stadio fiorentino. Al collegio era collegato un oratorio a cui i dirigenti fiorentini attingevano a piene mani per le loro squadre giovanili e in compenso ci consentivano con modestissima spesa di frequentare il loro stadio, allenamenti e partite ufficiali. E inevitabilmente sono diventato tifoso della squadra avversaria che in quel periodo, gli anni Cinquanta del secolo passato, gareggiava coi toscani per il primato in classifica. Non mi sono mai pentito di quella scelta, del resto comune a molti toscani che difficilmente, fuori dalle mura e dal contado fiorentino, fanno tifo per la squadra della città capoluogo . Delle tante partite viste tra queste due contendenti mi mancava una finale di coppa, che credo avvenga per la prima volta e che io non giudicherei di modesta importanza, anche in vista dell’ultima sfida , quella più importante e più problematica che ci aspetta il 10 giugno.
    Una felice giornata.

  55. mare scrive:

    Cari Mourinho,Marotta,Cassano,Tare etc…etc… Si la giustizia sportiva, cosi come la giustizia in generale, ha tempi troppo lunghi.

    E’ un problema certo

    Ma restando al calcio, nelle vostre dichiarazioni state stravolgendo la realta’ dei fatti

    La seria A ha un problema di credibilita’, vero, ma non sono certo i giudici a causarla, il problema della nostra serie A, da almeno 40 anni a questa parte,si chiama Juventus.

  56. Gaetano scrive:

    Si avvicina la prima finale, due elementi su cui riflettere:
    a) Handanovic titolare ; per me una autentica follia; so che qui ci sono molti suoi “sostenitori”… che dire ? Spero che abbiate ragione voi !
    b) Irrati arbitrerà la finale di CI ; a parte il fatto che è nato a Firenze, il vero problema a mio parere ( per una squadra come la nostra ) è un altro: è un arbitro che tollera il gioco duro ma non tollera le proteste … in proposito ha il cartellino giallo (ed anche rosso…) molto facile.
    Fossi in Barella e Brozovic ( tanto per fare due nomi non a caso…) starei molto attento a protestare…Anche perchè, qualora uno dei due venisse anche solo ammonito, con chi li rimpiazza Inzaghi visto che in questo momento ci sono tre centrocampisti (tre) in rosa ???
    A parte Gagliardini, Asslani non lo considero ( e nemmeno Inzaghi lo considera, a dire il vero..)

    • Alex scrive:

      Un autentica “tafazzata”, che spero per Inzaghi gli sia stata imposta per ragion di stato ed cosiddetti e vacui “equilibri di spogliatoio”. Qui rischiamo di buttare nel cesso una Coppa e di presentarci ai prossimi impegni con certezze in meno, primo perchè quell’uomo ci ha fatto perdere già diversi punti; secondo perchè se si dovesse andare ai rigori….Ve lo ricordate contro N’zola dello Spezia? Invece che tuffarsi venne letteralmente inghiottito dal terreno, manco stesse sulle sabbie mobili. Se la perdiamo così, ce la saremo andata a cercare. E non ditemi che il portiere, a maggior ragione di 25 anni, ha bisogno di turnover!

  57. neroazzurro-rosso scrive:

    Anche Toldo si è dovuto adattare al ruolo di “portiere di Coppa Italia” visto che in campionato il titolare era Julio Cesar.

    Mi sembra più che giusto, sia a livello umano che di spogliatoio, regalare l’opportunità a Samir di aggiungere un trofeo (spero tanto sia il penultimo…sgrat sgrat…) alla sua personale carriera.

    AMALA.

    • Giorgio scrive:

      Scusa, ma qui non condivido : sei convinto che andrà via prima della supercoppa italiana, europea e dell’Intercontinentale ? 😁

    • Gaetano scrive:

      Caro Neroazzurro-rosso, spero proprio che Handanovic possa ” aggiungere ” il trofeo in questione ! Ma proprio con tutto il cuore lo spero…
      Condivido che la scelta di schierarlo possa essere valida dal punto di vista umano , però , posso avere dei dubbi sulla correttezza dal punto di vista “tecnico” di questa scelta ? O è proibito ? Lo vieta il medico ? Samir viene a casa mia stasera per menarmi ?

  58. Alex scrive:

    Scusate, probabilmente non mi sono espresso bene dando per scontato il soggetto: ovviamente era Handanovic. Ah, già che ci siamo: ma chi erano le “merde” che dovevano arrivare seste? Allegri veramente incommentabile: “Avete visto anche voi cosa è successo nella gara d’andato di Coppa Italia con l’Inter”. Cosa è successo ? Che un tuo difensore, che avete strappato alla stessa Inter con soldi che non avreste potuto spendere, ha pensato bene di schiaffeggiare il pallone in area all’ultimo minuto. Siccome si stava giocando a CALCIO e non a VOLLEY…. Forse si erano abituati troppo bene in campionato.

  59. Gaetano scrive:

    Ho verificato:
    nella finale di coppa Italia vinta il 5 maggio 2010 contro la Roma , in porta giocava Julio Cesar. Toldo era in panchina
    Per la cronaca.

  60. mare scrive:

    Scusate se cambio argonento

    Per fortuna che mancano poche partite che altrimenti l’infortunio dell’armeno poteva costarci carissimo

    Non abbiamo piu’ cambi in mezzo

    Su Gagliardini penso che ormai abbiamo detto, viceversa per la stragrande maggioranza degli interisti possiamo fare grande affidamento su Asslani dove tutti vedono le potenzialita’ del buon calciatore.

    Io in lui ho visto sempre poco, non intravedo queste grandi qualita’ e vedo soprattutto un giocatore fragile per un centrocampo di alto livello, ma non sono certo un esperto e spero di essere smentito

    Ma ce una cosa che viene detta a sproposito, le sensazioni sono oggettive, i numeri no.

    ” a Gagliardini ha dato tante possibilita’, ad Asslani pochissime ”

    Fonte transfermarkt:

    Gagliardini ad oggi 27 presenze(circa 940 minuti o giu’ di li)

    Asslani 28 presenze(circa 850 minuti circa)

    Possiamo dire che il primo dannoso ma il secondo impalpabile ?

    • GuS scrive:

      Io dico che Asslani oltre alle sue avrebbe dovuto giocare tutte quelle di Gagliardini. È giovane, un investimento ed un prospetto. E bisogna avere il coraggio di puntarci (non pretendo scalzi un Brozo o un Çalha).
      Continuo a dire, ma è una questione di pareri personali, che per me il ragazzo è buono.

    • Giorgio scrive:

      Mi accodo a Gus e “rilancio”, perché sono sinceramente terrorizzato dalla possibilità di un nuovo ” errore Coutinho”.
      Teniamolo almeno un altro anno e proviamo a farlo giocare. E rispetto a questo…magari i ragazzi un po’ “fragili” è meglio farli giocare nelle trasferte abbordabili (ammesso che per l’Inter esistano partite abbordabili), visto che lo stadio “mangia-uomini” è sempre lì, in agguato.

    • denny71 scrive:

      Anch’io mi iscrivo all’asllani fan club 🙂 secondo me ricorda un po’ il primo kovacic, con la palla fra i piedi si muove bene, è un po’ “leggerino” quando si tratta di marcare gli avversari, ma ha ancora 21 anni, sarebbe un peccato non dargli la possibilità di crescere…

    • Giorgio scrive:

      Ah, denny boy, denny boy…
      Cos’hai scritto…il riferimento al “bambino d’oro” mi fa ancora sanguinare 😭

  61. fortebraccio scrive:

    Fiorentina – Inter 2-0

    ‘notte

  62. mare scrive:

    Ne avevamo parlato recetemente e puntuale ieri sono arrivate le dichiarazioni di Pep.

    Ha iniziato a studiarci e ci ha definiti impressionanti!

    Ha poi chiamato amici Italiani per avere info su di noi e conferme su quanto siamo forti

    Grande allenatore per carita’,ma allena sempre la squadra piu’ forte del pianeta e mette sempre le mani avanti.
    Sinceramente i suoi complimenti iniziano ad avere poca credibilita’.

  63. TOTO scrive:

    Del resto, che doveva dire?
    Sono scarsi, vinceremo sicuramente?
    Più l’avversario è forte, più gloriosa è la vittoria. 🤷‍♂️

  64. Francesco 70 scrive:

    Non pensate al futuro. Inutile.
    La disfatta è oggi.
    Fiorentina dilagante, all’olimpico sarà un massacro.
    Oltre alla sonante sconfitta accumuleremo scorie anche per l’incontro con l’atalanta. Salterà il piazzamento champions, inevitabile.

  65. Lothar scrive:

    Fortebraccio ed il fido scudiero Francesco 70 ci aiutano a mantenere i piedi ben piantati per terra.
    Guardiola, giustamente, “raffredda” il suo, di ambiente.
    Come giustamente osserva TOTO,
    cos’altro dovrebbe dire in effetti?..
    Anyway, dopo una stagione veramente stupefacente per alti e bassi che l’ hanno contraddistinta, é arrivato il tempo del raccolto, e oggi saremo pronti, ne sono assolutamente sicuro.
    Per poi cogliere un posto in champions
    ringrazio i ladri per antonomasia per averci semplificato il percorso,
    mentre per il 10 giugno,
    checché ne dicano il Pep, le varie stampe etc etc, se riusciamo a schierare anche Michy in adeguate condizioni ce la giochiamo.
    Anche se gli inglesi hanno 85 giocatori tutti strasuperforti, in campo ne vanno 11 + eventuali riserve, e son º al massimo 120′.
    Buona attesa a tutti💪

  66. GuS scrive:

    Per chi conosce l’inglese (o ha voglia di usare il traduttore) un altro articolo di quelli che da noi è vietato scrivere…
    theguardian.com/football/blog/2023/may/23/perhaps-one-day-this-whole-age-of-football-will-require-an-asterisk-manchester-city-premier-league-title

  67. mare scrive:

    Chiaro che non poteva dire pubblicamente che pensa di farci 4 gol,ma per certi versi l’ha detto…

    Prima favorita il Napoli, poi una volta eliminato aveva detto che temeva il dna europeo del Milan

    Ora solo il 23 Maggio scopre che esiste l’Inter e dichiara testualmente “possono batterci”…azz manco fossimo una squadra di lega pro

    Poi oggi impressionanti,nei prossimi giirni dira’ strabilianti, il giorno prima supersonici

    Manca um briciolo di credibilita’ nelle sue parole

  68. mare scrive:

    Premesso che sono stato il primo ad andare fuori tema, come giustamente segnalato dal buon Giorgio

    Ma stasera ci sarebbe una finale della nostra squadra

    Sensazioni?

    Qualcuno di Voi sara’ all’Olimpico.

    Forza ragazzi!

  69. Lothar scrive:

    Ciao mare (cit😆),
    le mie sensazioni le ho scritte stamattina alle 07:10, non possiamo non esser pronti, e i 20 punti di differenza in campionato certificano che.
    Dopo una stagione di lotte,
    questo é il tempo del raccolto.
    A ganar, perché siamo più forti.
    Punto.

  70. GuS scrive:

    Non so se sono pronto a trascorrere una serata a tremare ad ogni pallone crossato nel disinteresse di capitan cadrega.

  71. Giorgio scrive:

    @mare: NON sei andato “fuori tema”.
    Il mio “DOPO” voleva essere un minaccioso ringhio di orgoglio perché nessuno ci consideri battuti in partenza, ecco…
    Poi, è ovvio, col fisico che ho…il minaccioso ringhio sembrava un querulo richiamo…😩

  72. Enzo scrive:

    I miei pronostici ormai hanno la stessa credibilità del ponte di Messina.
    Ma io non demordo…
    Ecco come finirà stasera Inter – Fiorentina:
    primo tempo 0 – 2
    secondo tempo 2 – 0
    Supplementari 0 – 0
    Rigori: portiere di notte – Fiorentina 4 – 5

    Buonanotte al secchio!

    Tuttavia, trovo alquanto scellerata la decisione di far giocare Samir in una finale.
    Anche la mia nipotina di 5 anni sa che Handanovic è un ex portiere.

    Ma dal momento che la speranza è l’ultima a morire, spero Samir mi smentisca.

    • Giorgio scrive:

      ???
      Il sillogismo derivante è peggio degli esempi dei sofisti…
      Se la speranza è l’ultima a morire…(Samir : grattaTi !)…il ns. portiere la precederebbe…
      Basta, vado a prendere Javier+ prima che lo pisanizzino.

  73. TOTO scrive:

    In realtà la soluzione è più semplice.
    Non farli mai tirare in porta.
    Ci siamo riusciti con la squadra dell’ammore, possiamo farlo anche stasera.

    A M A L A

    • Alex scrive:

      Stasera sarà molto più dura che contro la squadra dell’ammore! L’assenza dell’armeno è molto pesante, anche perchè Brozo e Chala si pestano un pò i piedi. Lukaku sta segnando almeno un gol a partita: per me doveva partire lui tutta la vita; Dzeko è molto più utile di lui da subentrato. Sulla presenza di Handa mi sono già espresso: spero che non getteremo la Coppa nel cesso per colpa di questa mossa, come è successo a Napoli con quella di Gagliardini. Qui non c’è appello e il portiere non credo proprio verrebbe cambiato, neanche se combinasse due minchiate decisive. Mah….Sperèm !

  74. fortebraccio scrive:

    giorni infernali ci attendono.
    Giorni di lacrime e illusioni che svaniscono.

  75. mare scrive:

    Ammazza che show!

  76. Francesco 70 scrive:

    Alla fine del primo tempo già saremo sotto di due goal.

  77. giardinero9cruz scrive:

    Irrati di Firenze è una scelta quantomeno originale, ma è tempo di raccogliere…

    Vamos a ganar, fuori i maron!

  78. Francesco 70 scrive:

    Eccolo. Acerbi gliela passa e becchismo il primo.
    Sarà una serataccia.
    La prima di tante
    .

  79. neroazzurro-rosso scrive:

    Cominciamo bene…

  80. Giorgio scrive:

    Ammazza che inizio…

  81. Francesco 70 scrive:

    Tutto come da copione. Primi 28 minuti, solo i viola in campo.
    Una mattanza.

  82. Francesco 70 scrive:

    Dzeko.
    Una garanzia.
    Mattanza, non c’è alcuna speranza.

  83. Francesco 70 scrive:

    Lautaro. Una breve parentesi, nulla di più. Mattanza deve essere e mattanza sarà

  84. mare scrive:

    Loro dietro altissimi lasciano sempre 1 contro 1

    E’ la partita per Lukaku

  85. Francesco 70 scrive:

    Di nuovo Lautaro.
    Sagaci.
    Ci fanno andare avanti, perdere energie mentali, per poi riprenderci e superarci senza problemi .
    Una mattanza annunciata.

  86. fortebraccio scrive:

    Fiorentina – Inter 2-0
    ‘notte

  87. GuS scrive:

    Comunque guardare le partite su canale 5 è un supplizio. Quasi quasi mi cerco uno streaming coreano.

  88. Giorgio scrive:

    Quando è arrivato il cacciucco…la partita ha svoltato 😁
    Saluti da Javier+ (a bocca piena)😉

  89. GuS scrive:

    Comunque la viola non poteva mica giocare tutta la partita pressando in quel modo, alti e forsennati. Chi si credono di essere il City? Abbiamo fatto vedere che sotto pressione così reggiamo alla grande…ehm.

  90. neroazzurro-rosso scrive:

    La cronaca su banale5 è vomitevole!
    Mille volte i replay della viola e centellinate, se non spariti, quelli a nostro favore o, quantomeno, dubbi.
    Adesso Lukaku e facciamogli una goleada a ‘sti merdosi!

  91. Enzo scrive:

    Ancora un commento (negativo) di Francesco 70, e gli scateno contro Sergej Viktorovic Lavrov.
    🤣🤣🤣

  92. gibson3 scrive:

    Con le ripartenze possiamo fargli malissimo. Con Lukaku poi.

  93. giardinero9cruz scrive:

    Molto bravi a ribaltarla dopo un pessimo inizio in cui abbiamo sofferto il pressing alto della Viola con troppi palloni sanguinosi persi davanti alla difesa e il nostro centrocampo non pervenuto.

    Va detto però che appena sono calati, si sono aperte praterie. Loro sono spavaldi e si sbilanciano volentieri. Dobbiamo approfittarne.

    Metterei Lukaku per un Dzeko un po appannato

  94. Francesco 70 scrive:

    Solo questione di tempo. Farà ancora più male

  95. fortebraccio scrive:

    Fiorentina Inter 2-0
    ‘notte

  96. Francesco 70 scrive:

    Una parata di handanovic.
    Non ci credo

  97. gibson3 scrive:

    Stavo scrivendo, meno male che è l’ultima partita di Handanovic e quello mi fa una parata super…

  98. Enzo scrive:

    Gagliardini?
    GAGLIARDINIIIIIII?
    Ma dai!
    Ma dai!
    Ma dai!

  99. Enzo scrive:

    No, non ce la posso fare di guardare il finale di partita.
    Aggiornatemi.
    Grazie!

  100. Francesco 70 scrive:

    S I !!!!!!!

  101. Lothar scrive:

    E una!!!!!😃😃😃😃😃😃😃😃

  102. gibson3 scrive:

    Grandi! Forza Inter!

  103. Geppetto57 scrive:

    Ancora tutti vivi?

  104. neroazzurro-rosso scrive:

    E una!!!!

  105. mare scrive:

    Andata bene

    Trofeo ed evitati i supplementari

    Perfetto

    Onore ai viola

    Evviva l’Inter

  106. Oannes scrive:

    Mela colta!
    La prima…

  107. Militus scrive:

    Confesso che quando ho visto Gagliardini ho temuto il peggio. Handanovic ha fatto una parata decisiva ma per il resto mi mette i brividi. Lautaro in gran forma e Lukaku tornato a buoni livelli. Nel finale abbiamo saputo soffrire e quindi tutto è bene quel che finisce bene.

  108. Francesco 70 scrive:

    Supercoppa sul milan
    Coppa italia battendo milan e juve
    Finale champions eliminando il milan in semifinale
    Si riuscisse pure ad entrare nelle prime 4 in campionato direi che la stagione è più che onorevole, usando un eufemismo.

    Ci hanno messo sotto alla fine. In chiave instanbul è l’unica nota negativa. Ma ci penseremo a tempo debito.
    🙂

  109. denny71 scrive:

    Mah! Per una volta devo dire che non sono contentissimo, troppa sofferenza nel secondo tempo, troppe occasioni sprecate, alla fine ero sicuro che ci avrebbero fatto 2-2 e costretti ai supplementari 😓 vabbè mentre scrivevo è apparsa monica bertini più conturbante che mai, allora ci sentiamo dopo eh 😎

  110. giardinero9cruz scrive:

    Per la miseria, all’ingresso di Gaglia e Correa ho dovuto cambiare il pannolone…

    Comunque sia CAMPIONI!!

    Nell’attesa di Istanbul 2 coppe le abbiamo alzate.

    Amala

  111. denny71 scrive:

    Ecco poi appare quel coglione di taveri e mi fa di nuovo bestemmiare 😡

  112. GuS scrive:

    Altro titulo in saccoccia. Bene.
    Lasciamo perdere la prestazione a tratti sconcertante (e raggelante in vista di Istanbul)…contava portare a casa il trofeo.
    Ora tocca riordinare le idee e stringere i denti per riuscire a strappare un risultato positivo contro un’Atalanta fresca e riposata.
    Complimenti alla Viola e buonanotte a gobbi e gonzi, tocca starci.

  113. gibson3 scrive:

    L’unica cosa bona di Merdaset è Monica Bertini. Illegale!

  114. Lothar scrive:

    Alzala Samir..

    ALZALA!!!!!!!!!!!!!!!!!

  115. Lothar scrive:

    Non sembrano malaccio neanche le portacoppe

  116. Lothar scrive:

    INTERSEMPREEEEEEEEEE

  117. Oannes scrive:

    Toccatevi pure, ma devo dire che fino a due anni fa Canale 5 portava male, ora invece…e la finale del 10 sarà qui…

  118. Lothar scrive:

    VITTORIAAAAAAAAAAAAAA

  119. Lothar scrive:

    Non si dorme neanche staseraaaaaaa

  120. Lothar scrive:

    E adesso…
    Fateci vedere quanto siete belliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    Campioniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  121. Enzo scrive:

    Stasera devo dire che Samir mi ha smentito.
    Menomale!
    Grande Handanovic!
    👏👏👏💙🖤💙🖤

  122. Dawide scrive:

    La medaglia all’autista del pullman, la medaglia al cuoco, la medaglia al barista del centro sportivo, la medaglia allo zio mascotte… e alla fine le medaglie finiscono eh

  123. denny71 scrive:

    Voglio dire una cosa, sono molto contento della conferma di inzaghi, questa stagione la considero positiva per quanto fatto finora, poi magari arriviamo sesti in campionato e veniamo sotterrati di goal a istanbul, ma la goduria di vincere la supercoppa in faccia ai gonzi e di buttarli fuori in semifinale champions, vincere coppa italia eliminando le merde gobbe per me va oltre anche le 12 sconfitte e tutto il resto. Date a quest’uomo qualche giocatore decente al posto dei gagliardini e dei correa e sono convinto che possiamo toglierci altre soddisfazioni

  124. Lothar scrive:

    Ma.. Mi sono ricordato di dire bjuvemerda?..
    Ecco, ora si può dormire,
    e sogni 🖤💙 a tutti😁

  125. Dawide scrive:

    Trattativa avanzata con la compagnia aerea di bandiera in turchia come sponsor.
    Chalhanhoghlhu come testimonial.
    Finale champions a Istanbul.
    …ma checcazzo vogliamo di più dalla vita!?! Halhanhd con lo squaragnaus il 9 giugno sera?

  126. TOTO scrive:

    Comunque Inzaghi ha avuto culo.

    Avessimo beccato il pari dal 85esimo al 95esimo, come fai a spiegare al mondo che devi giocarti i supplementari con Correa e Gagliardini? 🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️

    • Francesco89 scrive:

      Mamma mia!
      Giuro che quando sono entrati quei 2 la prima cosa che ho pensato è a quante ne avrei lette qui se le cose fossero andate male!!! 😀
      Menomale che è andata bene!
      Però obiettivamente bisogna ammettere che in panchina non c’era più nessuno da poter mettere…..

  127. Javier + scrive:

    Nell’ordine:
    Gita turistica per fossi e piazze livornesi con 2 ciceroni d’eccezionale squisitezza.
    Cacciucco che parlava da solo e ovviamente diceva FORZA INTER.
    Vittoria Coppa Italia.
    Ponce della staffa nel tempio del Bar del calcio.
    Che serata!
    W Giorgio W Gerard W l’Inter W Livorno
    juvemerda!

    • Giorgio scrive:

      Mensch… Robbe’, questo si è già svegliato. Te l’avevo detto che 5 gocce (mentre era in bagno) non sarebbero bastate…
      Ciao, ragazzaccio. Alla prossima (cosa si può far vedere, di una città fiabesca, in un paio d’ore scarse…di cui una PRIMA della partita ?).
      C’était un vrai plaisir (ha detto Gerard 😜).

  128. Francesco89 scrive:

    Sinceramente questa partita la temevo molto….
    Infatti c’è stato parecchio da soffrire, ma alla fine abbiamo portato a casa un’altra bella coppetta!!
    Per l’esattezza la nona Coppa Italia! 🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆
    😀 😀 😀

  129. Francesco89 scrive:

    Nuovo eccezionale post! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *