I re di Roma

Avete per caso (intra)visto Big Rom? Ecco. Lukaku è quello che l’anno scorso in campionato eravamo noi: un tipo ambizioso che scompare nelle grandi occasioni. Lukaku è andato altrove a scomparire, scomparendo contro di noi due volte su due quando lo abbiamo ritrovato, e noi abbiamo cambiato profilo. Negli ultimi 23 giorni, tra Supercoppa e Serie A, abbiamo giocato cinque partite e le abbiamo vinte tutte. Lazio, Napoli, Fiorentina, Juve, Roma, demolite una dietro l’altra giocando a San Siro una volta sola. Cinque scontri diretti vinti, come tutti gli altri da agosto a oggi, fatta eccezione per il pari all’Alluminium. Vittorie, vittorie come se piovesse (tipo a Roma). Fanno 19 su 23.

Ascolta “Vecjo Friul, Salerno-Reggio Calabria e ritorno” su Spreaker.

Eppure non siamo sazi, e neppure troppo tranquilli. Non riusciamo mai a rilassarci . Sarebbe interessante fare un sondaggio fra tutti gli interisti e sapere cosa pensavano esattamente tra il primo e il secondo tempo di Roma-Inter, avendo visto la squadra prendere due gol in quarto d’ora dopo averne presi quattro in totale nelle precedenti 11 trasferte. La Roma rigenerata, l’Inter un po’ distratta nel pantano. Con quali percentuali eravamo divisi tra speranzosi, ottimisti, basiti, preoccupati e catastrofisti?

Io, per esempio, ho dubitato. Mi si è riavvolto il nastro dell’ultima settimana e ho pensato: ecco, ci siamo scaricati un po’, ci sta. Dopo la Juve, dopo aver affermato chi è il più forte – noi -, ci stiamo prendendo una pausa. Invece la pausa è durata appunto 45 minuti. Dopo l’intervallo siamo tornati quelli veri. E non ce n’è mai per nessuno, se siamo quelli veri.

Ascolta “Roma-Inter no comment” su Spreaker.

Quindi scusami, Inter, se ho dubitato.

E’ stata una partita strana, un saliscendi continuo finchè siamo saliti noi e siamo restati su. E’ finita con una scena che ci restituisce nella nostra interezza, e forse un pochino oltre: sotto la pioggia a pressare al 95′, avanti di due gol. Meravigliosi. Manca una partita in meno alla fine del campionato, un altro scontro diretto è già in archivio. Pioveva che Iddio la mandava e a me pareva ci fosse l’arcobaleno, un arco azzurro e nero da porta a porta, una melodia diffusa, sorrisi, batticuori, abbracci. E in quel momento mi sono ricordato che, in effetti, tifo Inter fin da quando ero bambino.


(per l’angolo Podcast, vi ricordo che io e il mio socio aspirante pensionato, il mitico Max, attendiamo sempre i vostri vocali al numero dedicato Whatsapp 351 351 2355. Cosa dovete dire? Quello che vi pare. Tenete conto che è pur sempre il podcast dell’interismo moderno e che l’Inter sta dominando la scena del calcio italiano, europeo e universale)

(il podcast con 42 episodi ha inaspettatamente mangiato il panettone e punta dritto all’uovo di Pasqua e al Grammy categoria Rivelazione dell’anno. Oltre che su Spreaker – il cui player trovate qui sul blog – lo potete ascoltare anche su Spotify, Audible, Apple Podcast, Google Podcast e tutte le principali piattaforme. Non lo trovate? Prendete appunti – non è difficile – : scrivete “Settore” o “interismo moderno” nell’apposito campo e per incanto vi apparirà. Oppure, certo, potete non ascoltarlo. Sono i limiti della democrazia)

Questa voce è stata pubblicata in Inter e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

210 risposte a I re di Roma

  1. Francesco89 scrive:

    Primissimo!
    Come la nostra Inter!

    • Francesco89 scrive:

      All’intervallo onestamente ho detto: “Adesso torniamo in campo, iniziamo a giocare seriamente e li mettiamo ko con un uno-due”

      Su Lukaku devo dire che è imbarazzante! Sbaglia tutto e se la prende con gli altri! E’ proprio un presuntuoso! Me ne ero già accorto alla fine dell’anno scorso, nonostante qualche gol importante per noi lo avesse messo!

      Thuram, a confronto, è un genio, anche se ora è stanco! Lautaro è stanchissimo….. con la Salernitana metterei titolare la nostra coppia di riserva…. ma senza un esagerato turnover, perché sinceramente tengo più a vincere con la Salernitana che con l’Atletico Madrid!

  2. neroazzurro-rosso scrive:

    Causa cena da amici, non ho seguito in diretta la partita ma mi
    confortavano/sconfortavano e poi ancora confortavano, i messaggi inviatomi da mio figlio che stava a guardare la partita.

    Poi, tornato a casa, ho guardato gli high light e…che meraviglia di squadra!

    Avanti così che, come scriveva tempo fa Francesco70, “se da qui alla fine le vinciamo tutte, forse che forse, la seconda stella arriva!”.

    AMALA.

  3. Luca scrive:

    Terzo… ma primo in classifica. Mi sono svegliato alle 3 ed ho pensato: le pagelle? Ho sei interisti in squadra… Settore avrà pubblicato?

  4. Lothar scrive:

    Nessun dormaaaaaaaaaaaaaaaa
    😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁

  5. Lothar scrive:

    Sector noster, qui es in caelis

    Come l’Inter ! 🖤💙

  6. Giorgio scrive:

    E dai, su, Luca, Lothar… fate un po’ piano, che è ancora notte… 😉
    p.s. : ho scoperto che il testo di “Grazie Roma” può essere usato pari-pari anche da noi 😇😇😇
    Come ho scritto ad un amico…rischiamo di essere accusati di slealtà sportiva e mancato rispetto dell’avversario, perché quelli attaccavano e noi abbiamo messo dentro Arnautovic e Sanchez (e peraltro gliene abbiamo fatto un altro con un difensore, per tacere del palo di Pavard)…

  7. Paolo scrive:

    All’intervallo ho pensato, e scritto anche agli amici nerazzurri di un gruppo whatsapp, che le partite durano 90 minuti e che la Roma quel ritmo non poteva tenerlo anche nel secondo tempo.

    In effetti poi siamo stati più noi ad alzare il livello del gioco che loro ad abbassarlo , sono calati fisicamente dopo il 60′ quando noi eravamo già avanti per esser rientrati in campo e aver giocato al nostro livello migliore. Quel livello che forse altre tre o quattro squadre in Europa possono tenere. Non certo la Roma, che comunque tanto scarsa non è, anzi.

    Contro la Salernitana opterei per un turnover pesante. Al contrario dell’amico qui sopra tengo molto, ma molto molto di più a vincere contro l’Atletico e sarei anche disposto a perdere un paio di punti per farlo.

    Non è tanto e solo un discorso strettamente “sportivo”, e condivido assolutamente la priorità che a tutti i livelli stiamo dando alla seconda stella.

    Però dei soldi della Champions, ragazzi, abbiamo uno stramaledetto bisogno. Sono quelli che ci permetterebbero di non rovinare (troppo) il giocattolo meraviglioso che questa squadra è diventata.

  8. Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

    Non si molla di un millimetro nemmeno in amichevole con la squadra dell’oratorio, ricordatevelo. Tutti devono imparare ad avere una stramaledetta paura di questa Inter. Pietà per nessuno. Con il sole, con la neve, con il vento o con la pioggia, il nostro dovere è asfaltare. Sempre, chiunque e ovunque.

  9. Alex scrive:

    Buongiorno a tutti, anche se a giudicare dall’orario di alcuni commenti, ci sarà qualcuno che sta dormendo ancora della grossa. Temevo molto questa partita, si era capito credo dal tono di alcuni miei commenti pre-gara. Gli elementi per una sconfitta c’erano tutti: Roma rigenerata e pimpante, rischio ubriacatura da partitone contro i “maledetti”, stadio una bolgia, un mezzo diluvio universale che certamente non favorisce il nostro gioco fatto di una ragnatela di veloci passaggi rasoterra, un arbitro diciamo abbastanza “casalingo”. Ma soprattutto un primo tempo da tregenda nonostante si fosse andati in vantaggio. Invece, al rientro in campo, i ragazzi hanno confermato di essere al momento la squadra più forte d’Italia in assoluto, senza SE, senza MA e senza VAR. Mettere letteralmente sottoterra una Roma così, che era andata anche in vantaggio al tramonto del primo tempo, è stata impresa che solo una grandissima squadra riesce a portare a termine. E’ un sogno stupendo, dal quale spero di non svegliarmi fino a Giugno. Sui singoli non bene Lautaro (entrato probabilmente nel suo classico periodo down, ma ne ha ben donde), Di Marco (troppo impreciso) e Pavard (perde Mancini sul primo gol e tarda a chiudere El Sha sul secondo) e anche Chala. Strepitosi Miki, Thuram e Bastoni; molto bene anche Barella, Acerbi, Sommer e Darmian nel secondo tempo. Tanto per cambiare la Salernitana avvicenda l’allenatore proprio alla vigilia della partita contro l’Inter; forse avevano paura che Pippo facesse un favore al fratello…. Certo sarà d’uopo operare un certo turn-over, ma non 7/8 giocatori tutti in una volta: Lisbona insegna, e nel campionato italiano non bisogna mai sottovalutare nessuno. Quelli vengono a Milano a fare barricate e non hanno niente da perdere; e noi, contro le squadre chiuse, soffriamo: si sa. Speriamo stasera almeno in un punto del Napoli. Buona Domenica a tutti.

  10. Enzo Primo scrive:

    Ieri pomeriggio prima dell’inizio di partita, mi è arrivato il messaggio di un mio amico dicendo che, un certo Zuzzerelloni (alias, lo scroto con la parrucca bianca) asseriva che Lukaku è indubbiamente più forte di Thuram, perché quando il muflone si trova a tu per tu con il portiere avversario, non ce n’è per nessuno.
    Buahahahah! 🤣🤣🤣🤣🤣

  11. Becca63 scrive:

    Grandissima partita ieri, contro un avversario molto ostico (ottimo per ora l’approcio di De Rossi) e sotto un diluvio non da poco. Concordo che diversi dei nostri non sono (non potrebbero, francamente) essere in un momento “smagliante”. Ma l’impresa e’ a maggior ragione confortante.
    A me l’occhio strizzato da Pavard a (Thuram?) dopo aver preso il palo, non so perche’ mi ha ricordato una classica scena di Tony Curtis a Roger Moore in “Attenti a quei due”, dopo una sua qualche “marachella” … 🙂
    Ed ora forza Napoli e domani siamo tutti Friulani (per un giorno 🙂 )

  12. Lothar scrive:

    Freddure di Febbraio.
    Nella stessa sera perde Angelino
    ma vince Angelina.
    Mango se si mettevano d’accordo…
    🤭

  13. Lothar scrive:

    Come son belle quelle Domeniche mattina, per fortuna tantissime quest’anno, in cui ti alzi e la tua squadra ha fatto un bel partidon e qui sul blog ognuno di noi cerca di dar forma alla gioia che prova per ciò che ha visto, in qualsiasi modo.
    Ognuno diverso.
    Si, mi piace un casino!
    E grazie a tutti gli abitanti del blogominio😁

  14. Lothar scrive:

    Ok adesso mi taccio per un pò 😒

  15. Scetticonerazzurro scrive:

    Dico la verità, non avrei mai creduto, prima di andarmene, di poter vedere la mia squadra venezianeggiare, vale a dire ricamare preziosi pizzi di Murano su un terreno infame e martellato dalla pioggia, come in un lontano passato certe squadre sudamericane di passaggio in Europa e formate da giocolieri piuttosto che da giocatori di calcio. Stupefacente. Intendiamoci, il gioco degli scambi prolungati a metà campo può essere interpretato in vari modi, come segno d’impotenza degli attaccanti che si trovano di fronte ad un muro insuperabile, o, come nel caso di ieri della nostra squadra, di dichiarata supremazia tecnica e atletica , umiliante per le squadre che lo subiscono. Sono nato al calcio settant’anni fa con l’Inter catenacciara di Foni, un’Inter che ha poi dato come un imprinting a tutta la storia successiva di questa squadra, generalmente rocciosa in difesa e poco appariscente ma pratica in attacco, e a questo suo carattere si son piegati allenatori spagnoli e portoghesi se han voluto raggiungere i loro prestigiosi obiettivi. Vedere quindi in quell’incredibile secondo tempo i nostri giocatori muoversi per il campo, dagli estremi difensori agli attaccanti, con l’abilità di volta in volta di prestigiatori e di giocolieri è stato per me, e credo per tutti i nostri tifosi, motivo di stupore e poi di godimento straordinario , tanto più dopo un primo tempo non certo pari a quelli a cui eravamo abituati. Quanti e quali obiettivi potrà raggiungere questa squadra è difficile dirlo, a chi attribuire il merito di questa straordinaria metamorfosi invece non possono esserci dubbi, tanto più dopo una settimana in cui il povero Inzaghi è stato bersaglio di una polemica malevola, mossa da un quotidiano torinese e volta ad attribuire i suoi meriti piuttosto al caso e alla fortuna che al lavoro che in questi tre anni di conduzione lui e la sua équipe hanno messo in opera per dare un volto nuovo e vincente ad una squadra che ci stupisce ad ogni partita e che più ci stupirà, ne son convinto, nel confronto con le grandi in Europa, dove , giova sperarlo, si rivelerà grande tra le grandi.
    Una felice domenica.

    • Alex scrive:

      Ciao Scettico. Non so se ti riferisci a un articolo che ho letto anch’io a firma Sandro Sabatini. Una persona veramente “brutta”, viscida, disonesta intellettualmente, voltagabbana e al soldo di tutte le bandiere. Comincia con “Ruttosporc” e si occupa di Milan, diventando il “lacchè” di Berlusconi; infatti poi va a lavorare per Rete4 con Piccinini. Poi per 6 anni va a fare il capo Ufficio Stampa dell’Inter, in piena “era Moggi” (’95 -2001). Poi va ad Antenna 3, a Sky e infine, dulcis in fundo, torna a Mediaset, dove “bazzica” tutt’ora e ci regala perle della sua infima caratura professionale e umana. Il prototipo perfetto di come NON dovrebbe essere un giornalista e di come invece, purtroppo, è la maggior parte di loro.

  16. Geppy57 scrive:

    Grazie a Cruz per aver sdoganato la parola magica che ci deve seguire nel prossimo futuro : asfaltare. Solo così torneranno da dove sono sbucati.

  17. GuS scrive:

    @scettico, ed è proprio per questo che, a posteriori, va ringraziato il tecnico della Roma per le parole di apprezzamento (magari potevano sembrare tese a disinnescare i nostri ardori) che nel prepartita aveva speso nei confronti del tecnico nerazzurro e del suo lavoro. Cosa rara, visto che il nostro allenatore al più è abituato a sentirsi sminuire da interviste grottesche a pseudo guru tipo Sacchi o da giornalisti ignoranti e/o in malafede come quello a cui accennavi. Rispetto per il tecnico dell’Internazionale Milano.
    E già che ci siamo a DDR un altro ringraziamento per la correttezza da vero uomo di sport con cui ha commentato gli episodi di ieri sera. Ce ne fossero così, per migliorare un ambiente del calcio impestato da polemiche sguaiate, pretestuose, strumentali.
    A margine, 2 partite delle ultime 3 nelle quali viene richiamato al var l’arbitro per mostrargli immagini sbagliate che coinvolgono giocatori nerazzurri. Urgono chiaramenti in merito al modo con il quale vengono scelti i frame da mostrare.

  18. Geppetto57 scrive:

    Off-topics : Go 49ers. Quando ce vò, ce vò …

  19. Maura scrive:

    Squalifica probabile ad Acerbi, pare, per il gestaccio ai tifosi che gli auguravano la morte. Difficile non avere pensieri non da me su razzismo, violenza, e cose così. Tardelli spera, per un recupero della Juve, che si perda con l’Atalanta. Quando ci allenava, a Torino, ho visto un lampo di compassione negli sguardi juventini. Parla come allenava.Spengo la tv

    • Enzo Primo scrive:

      L’odio è uno stato emotivo che ogni essere umano non dovrebbe mai mettere in atto verso cose o persone.
      Tuttavia, quando sento il nome di Tardelli, di default mi torna in mente una delle più cocenti e dolorose sconfitte subite dalla mia squadra.
      Quindi, preferisco non scrivere cosa penso di questo miserrimo personaggio.

  20. Gino scrive:

    Le stanno studiando tutte. Tutti i tifosi interisti dovrebbero minacciare di disdire abbonamenti mrdzn …. Si placherebbero come d incanto anche se ho qualche dubbio

    • mare scrive:

      Il Napoli ad oggi ha giocato 32 partite ufficiali.

      16 volte allenati da Garcia, 16 volte da Mazzari

      Garcia, 8 vittorie, 4 sconfitte

      Mazzarri, 6 vittorie, 8 sconfitte

      8 su 16 !

      È un mediocre assoluto, ti normalizza la sconfitta, gli puoi dare qualsiasi squadra, quello è il suo livello, provincialotto da metà classifica.

      Ma come dicevamo l’altro giorno, i fatti non contano, conta la narrazione…per la gente da quando c’è Mazzarri il Napoli è rivitalizzato.

      🙂 🙂 🙂

  21. Mauro scrive:

    Certo che il Napoli di stasera…. Proprio con il coltello fra i denti.
    Per il ritorno contro di noi presumo squadra in mano al allenatore primavera o ritorno garcia.

  22. Mauro scrive:

    3 falli di mano in area rossonera..di cui uno clamoroso.
    Chissà se ne parlerà qualcuno ma dubito.

  23. Lothar scrive:

    Buongiorno,
    tra le cose più belle del week end calcistico appena trascorso,
    metterei senz’altro l’occhiolino di Pavard al compagno dopo la perla al volo finita sul palo.
    In opposizione a chi dopo aver sfiorato una rete si mette le mani nei capelli, guarda al cielo, impreca o chissà cos’altro, dimenticandosi che sta giocando, gio can do, come fanno i bambini, a allora sorridiamoci su,
    ecchec…
    Bravo Benjamin!
    Mentre al post(o) de I re di Roma,
    Settore nostro avrebbe anche potuto titolare con “60 e lode”?
    (Che ai nostri tempi aveva un gran bel significato😏)…
    Buona settimana a tutti

  24. Paolo scrive:

    Formazione anti Salernitana (si, e lunedì e non mi passa più..)

    Sommer

    Bisseck Devrij Bastoni

    Dumfries Frattesi Asslani Klaassen Carlos Augusto

    Thuram Sanchez

    Pareggiamo? Echissenefrega!

    Come dicevo più sopra, arrivare ialmeno n semifinale Champions (magari evitando di beccare ai quarti Real o City) sarebbe fondamentale per il nostro disastrato bilancio. questa estate dobbiamo pensare molto bene a come sistemare la fascia destra (occorre intanto valutare ciò che può dare Buchanan, ma attenzione a Dumfries in uscita e Darmian 36enne), e ancor di più a come provare a rimpiazzare Acerbi e Mkhi, anche loro inevitabilmente verso il capolinea della loro carriera. Per l’armeno la mossa Zelinsky, se confermata, può essere una buona pezza. Un difensore centrale come Acerbi, magari però trentenne, è molto complicato da trovare e certamente costa molto. C’è poi la faccenda di dare un cambio (meglio due) alla Thula. Taremi, se confermato, è un’altra buona pezza, ma una casella ancora manca.

    Quello che non manca, quindi, è il lavoro per la nostra dirigenza, e non vorrei dovermi trovare a vendere qualcuno di cui non possiamo privarci. Ergo, non facciamo scherzi e cerchiamo di passare il turno champions, ci servono soldi.

  25. Maura scrive:

    Guardi la partita e sei contento. Poi senti giornali e tv: gol da annullare perché Thuram tocca il portiere. Tocca? , FORSE Acerbi verrà solo multato e non squalificato perché avendo avuto due volte il cancro, augurargli di morire non è grave come un buu al portiere del Milan, ma. Inzaghi ha telefonato nell’intervallo e deve essere risqualificato. Una cosa che sicuramente non fa nessuno, mai. Che Paese di m.

  26. Alex scrive:

    @Paolo.
    Con quella formazione rischieremmo di trascinare la partita in pareggio fino a 15/20 min. dalla fine dove poi diventa bagarre. Frattesi poi è reduce da un infortunio, non credo proprio possa giocare. La Champions porta soldi, è vero: ma vincere il campionato quest’anno deve essere il primo obiettivo.
    @Mauro
    Sì: il fallo di mano di Musah è uno dei cosiddetti rigori “moderni”. Quest’anno ne hanno fischiati parecchi di simili; a noi avrebbero certamente dato rigore contro. Al Milan, super paraculato e che deve rimontare, ovviamente no.
    Ovviamente, alla faccia della Marotta League, le stanno provando tutte: Acerbi se lo poteva risparmiare, ma si sa che a volte nella trance agonistica non è sempre facile ragionare lucidamente. Quella di Inzaghi è una pagliacciata, ma anche lì Bastoni, vista l’aria che tira, poteva anche evitare di parlarne.

    • Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

      La palla tocca il corpo prima di colpire la mano, quindi non è rigore (purtroppo).

      • mare scrive:

        @Paolo
        La formazione che scrivi andava schierata in Arabia.

        Chiaro che dopo 5 partite tostissime trainate dai soliti è arrivato il momento di fare turn over, ma di sicuro non in quella maniera.

        Pareggiare seccherebbe tantissimo altroché, andresti a rovinare(in parte) le ultime imprese.

        Per me la Salernitana è la partita più importante tra le 2

        Poi capisco bene l’intento del tuo ragionamento, il bilancio etc..ma voglio continuare a fare il tifoso e non il commercialista e quest’anno per l’Inter esiste solo un obt, tutto il resto viene dopo.

  27. GuS scrive:

    Con la Salernitana sarebbe uno spreco incredibile buttare via due punti. Tre punti senza se e senza ma e concentrazione massima con le “piccole”, che poi è con l’atteggiamento sbagliato che ridai fiato e morale ai gobbogonzi e ti giochi il campionato. Campionato che quest’anno è prioritario rispetto alla CL.
    Detto questo, se entra con lo spirito giusto, la formazione di @Paolo può battere una Salernitana. Se le cose non girano, dentro i titolari subito nel secondo tempo.

    • Militus scrive:

      Concordo, prima la stella, poi se avanzano energie ci giochiamo la Champions. Non viceversa.

      • Paolo scrive:

        Si beh, non essendo minimamente scaramantico io penso semplicemente che per perdere questo scudetto dovrebbe accadere qualcosa di veramente grave.. è cosa difficile da ipotizzare.

        Molto difficile.

        Lasciamo stare i media che devono cercare di tenere alto l’interesse per i loro comodi. Guardiamo ai numeri, guardiamo le partite e poi ditemi come possiamo perdere.

        Ma oltre a vincere questo scudetto la cosa che mi importa di più è il poter continuare a vincere nei prossimi anni e questo lo si può fare solo programmando per bene le cose, come i nostri dirigenti, per fortuna, sembrano in grado di poter fare, e avendo i soldi per potersi permettere gente come Frattesi e Pavard.

        Se avessimo pareggiato domenica, sarebbe stato uno scandalo? o se avessimo pareggiato a Firenze? Io credo di no. E nessuno si sognerebbe di vederci meno favoriti per questo, nessuno le vince tutte.

        E dato che la matematica non è un opinione, posso anche tranquillamente prendermi il rischio di pareggiare in casa con l’ultima in classifica… vuol dire che farò finta che Gonzales abbia segnato il famoso rigore..

        La Juve deve giocare fuori casa parecchi scontri diretti, in aprile ha anche lei due partite toste infrasettimanali di Coppa Italia, gioca di merda e fa schifo per default.

        Il Milan, oltre ad essere 8 punti indietro con una partita in più, avrà anche le coppe, due partite più di noi. Non sono molto preoccupato dei rossoneri.

        Vincere lo scudo è fondamentale, certo, ma non occorre vincere di cento punti eh, ne bastano un paio..

        Io sono ancora che bestemmio perchè dentro di me vorrei rigiocare quella cazzo di finale con Mkhitaryan sano dal primo minuto. Bastava poco per risparmialo un pochino. Se facciamo anche quest’anno gli stessi errori poi possiamo prendercela solo con noi stessi. Eviterei, se possibile.

        Insomma, ribadisco. Turn over in campionato e i titolarissimi (salvo Acerbi, che non ci sarà) contro Simeone.

        • GuS scrive:

          Ne pareggi un paio, perdi con la dea e nel frattempo i gobbi vincono le loro e te li ritrovi appaiati. Insomma, non sarebbe proprio uno scenario fantascientifico, al netto della scaramanzia. Ne abbiamo buttati via in modo anche peggiore di campionati, per cui resto schiscio. Quanto alla CL, l’anno scorso abbiamo avuto un’occasione formidabile grazie anche ad un sorteggio fortunato (si, maledico anch’io l’assenza di Miki in finale, ma anche la scelta di non far giocare Lukaku). Non mi ci farei troppo la bocca. Comunque vedrai che Inzaghi farà turnover in campionato. Resta solo da capire in che misura.

          • Paolo scrive:

            Quest’anno abbiamo un Bayern giocabile, che è cosa molto buona.
            Ovvio che Real e City sono ancora un gradino sopra, ma rispetto a solo una manciata d’anni fa quel gradino è un gradino, appunto. Non un grattacielo.
            Passiamo il turno e poi se ne discute dopo il sorteggio..

  28. Alex scrive:

    @Cruz.
    Mah; io ho visto una mano MOLTO larga che ha fermato un pallone che stava andando verso la porta. Ripeto: secondo me a noi l’avrebbero fischiato contro. Il Milan ha culo, è paraculato e ha ancora lo scontro diretto a disposizione. Se è in difficoltà, negli ultimi 20 minuti butta dentro un fracco di attaccanti e contro le medio-piccole ce la fa praticamente sempre. Io temo sia loro che la Juve perchè noi, putroppo, possiamo solo calare: meglio di così penso sia praticamente impossibile. Spero ci mettano il massimo della concentrazione Venerdì, chiunque scenda in campo.

    • Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

      La mano può essere anche aperta da ali di gabbiano, ma se il pallone la colpisce dopo aver preso un’altra parte del corpo, non è rigore. Così dice il regolamento, che piaccia o no. E, sinceramente, a me non fa impazzire questo regolamento in base al quale i difensori dovrebbero farsi amputare entrambi gli arti per non rischiare un paio di rigori a partita.

  29. Giorgio scrive:

    Avete visto il primo tempo dei gobbi ?
    Ha segnato Lautaro… 😁
    A parte quello…intervento del portiere su Milik pressoché identico a quello fischiato a noi contro la Fiorentina.
    Rui Patricio l’ha fatto su Pavard : silenzio.
    Ah, speriamo in bene, ma…quel portiere dei bianconeri-rosa NON mi da’ fiducia 🤞

  30. Lothar scrive:

    La sto vedendo Giorgio, sssst🙏…

  31. Enzo Primo scrive:

    Di riffe o di raffa i galeotti la porteranno a casa ma, mi fa scompisciare il fatto che un Lautaro Giannetti qualsiasi rompa loro i gioielli di famiglia.

  32. Francesco 70 scrive:

    Strategia. Grande strategia. Chiaro, sembrano in difficoltà al 50°. Ma alla fine vinceranno facile, lo sappiamo, nessuna sorpresa. E al termine del campionato saranno davanti a noi.
    Lo sappiamo.
    Strategia.
    Ah, incidentalmente, ha fato goal un Lautaro.

  33. GuS scrive:

    Lautarooo..

  34. Gianfranco scrive:

    Siiii iii ii

  35. Militus scrive:

    compagni di fede, stasera ci siamo appollaiati tutti molto bene. Un gufaggio epico.

  36. Geppy57 scrive:

    Chiedo umilmente perdono per la mia mancanza di fiducia nell’Udinese Calcio. Di corto muso e buttando la palla in tribuna.

  37. Alex Agny scrive:

    Ho montato un trespolo in salotto!

  38. mare scrive:

    E se ne va,la capolista se ne va

    sogna,ragazzo,sogna

    Evviva l’Inter

  39. Lothar scrive:

    10 febbraio 2024, h 08:02,
    chi vuole può leggere cosa vi avevo scritto…

    Evvivaaaaaaaaaa😁😁😁😁😁😁

  40. Lothar scrive:

    Nel blog “di Sanremo”

  41. neroazzurro-rosso scrive:

    …e c’è sempre quell’asterisco!

    Il Mou diceva che non bisogna tenere conto della partita da recuperare, ma comportarsi come se la si fosse già persa e quindi?
    Sono SICURAMENTE SETTE punti dietro.

    AMALA.

  42. Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

    Scusate, volevo chiedere a quelli del club “La Juve le vince tutte da qui alla fine” quando inizia esattamente il “qui”.

  43. Lothar scrive:

    Post, di Sanremo, scusate

  44. Francesco89 scrive:

    Evvai!!! Goduria massima!
    Me lo sentivo da giorni…….. 😀

    • Francesco89 scrive:

      L’Udinese che quest’anno non vince una partita nemmeno per sbaglio….,
      che storicamente si è sempre scansata nei confronti dei bianconeri……

      …oggi ha battuto i gobbi allo juventus stadium,
      ….dopo aver battuto a Dicembre anche i gonzi a S.Siro!

      Conclusione: è proprio il nostro anno! 😉

  45. giardinero9cruz scrive:

    Lautarooo Giannetti!!! Siiiiiiiiiiiii

    Che botta ragazzi!

    La RuBe ora deve guardarsi le chiappe 😁

  46. Enzo Primo scrive:

    Giuntoli, poco prima che iniziasse la partita: “proviamo a vincerle tutte”.

    🤣🤣🤣

  47. Flavio Mucci scrive:

    Le redazioni dei giornali sportivi sono in subbuglio, convocati tutti quanti, sarà una notte di caffè e sigarette, bisogna tirare fuori il buono da questa debacle.
    Dopo l’Inter titolarono : Juve la sconfitta con l’Inter non ti ridimensiona, i limiti di un gruppo che ha fatto il massimo”

    Stavolta sarà un po’ più dura…

    Buona comunque questa Juve under 23 , per essere in serie C , ha fatto la sua figura…

  48. Gaetano scrive:

    Giuntoli prima della partita : “ siamo contentissimi di Allegri” .
    Blog Settore dopo rube – Udinese: “ anche noi siamo contentissimi di Allegri” .

  49. Flavio Mucci scrive:

    Io intanto comincio a fare i conti.., basta vincerne 12 su 15.
    Oppure 11 e 3 pareggi .

    Comunque , calma.

    • TOTO scrive:

      Se loro le vincono tutte.
      Peccato che debbano ancora giocare praticamente con quasi tutte quelle della parte destra della classifica.

      A M A L A

  50. Paolo scrive:

    Loro (juvemerda) hanno fatto 1 punto nelle ultime tre, noi 9. Abbiamo guadagnato cioè 8 punti in 3 giornate. Siamo avanti di 7, per ora, e ci mancano 15 partite.

    Chiaro quindi che la guardia va tenuta non alta, ma altissima.

    Detto questo, insisto. Al Metropolitano è dura per tutti, è a San Siro che bisogna costruire il passaggio del turno. La partita più importante di questo scorcio di stagione è quella, non il recupero con la dea. A maggior ragione dopo il regalo di ieri sera, big tutti a riposo contro la Salernitana e poi andiamoci a prendere i quarti.

  51. Lothar scrive:

    🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟🌟?
    Per scaramanzia non scrivo la XXma,
    ma mi sa che stavolta…
    ❤️🖤💙😁

  52. Enzo Primo scrive:

    Sì ok, le “strisce pedonali” in tre partite hanno guadagnato solo un punto ma, in compenso, il BBilan nelle ultime 7 partite ha fatto gli stessi punti dell’Inter.
    Io starei un po’ abbottonato, anche perché il culo dei gonzi è infinito.
    Ve lo ricordo…
    Domenica contro il Napoli (che difesa di merda!) hanno vinto una partita che potevano anche perdere.
    Ergo…

  53. Bandini scrive:

    W la fuga!

  54. Von scrive:

    @Paolo, hai ragione guardia altissima ma vale con tutti e tutte, Salernitana compresa per non parlare dell’Atalanta che fa sempre super prestazioni contro di noi. Aggiungo che non credo nemmeno che il Milan sia fuori dai giochi, basta poco, vedi la Juve cosa ha combinato. Ricordiamoci che dobbiamo ancora affrontare molte squadre al top della forma, vedi i bergamaschi. Ricordo alcuni campionati cacciato nel cesso causa loro per non parlare del “recupero”, pericoloso mentalmente. Occhio a fare feste quando è ancora giorno lavorativo.
    Con l’Atletico é una partita a parte, difficilissima, come con tutte le spagnole. Personalmente non sono ottimista, in queste competizioni loro si trasformano.

  55. Luca scrive:

    Sconfitta insperata della juBe, non avrei mai detto che fra Empoli e Udinese avrebbero fatto un solo punto. Per me erano 6 punti facili. Meglio molto meglio così.
    Dico la mia su campionato e CL.
    E’ proprio in ottica CL che dobbiamo battere la Salernitana.
    Più punti di distacco accumuliamo, più punti facciamo e più possiamo permetterci di concentrarci sulla CL nei prossimi mesi.
    Tutto questo Atletico Madrid permettendo, perché il turno è difficilissimo.
    Ma se ragioniamo di arrivare il più avanti possibile, per tutti i motivi che sappiamo, allora dobbiamo necessariamente mettere in conto di dover dedicare più risorse alla CL e per farlo dobbiamo avere un vattaggio rassicurante in campionato.
    Sulla formazione da schierare contro la Salernitana, abbiamo già visto che Inzaghi sa fare bene il turn over. Cambi che sono necessari, parliamoci chiaro.
    Personalmente preferisco partire con 5 giocatori diversi rispetto alla formazione di Roma e poi, in funzione del risultato, decidere chi inserire a gara in corso.
    Due cambi in difesa, due a centrocampo ed un in attacco.
    Chi cambiare non lo so, personalmente farei giocare Asslani, Carlos, Buchanan (se non ora quando?) Bisseck e Klassen. Non Frattesi che non è al massimo della forma.

  56. Alex scrive:

    Buongiorno a tutti. Beh, che dire? Per fortuna stavolta l’Udinese non si è scansata come spesso ha fatto in passato; credo che sia una delle squadre con lo score peggiore in assoluto contro la Juve: dal famigerato 2001 fino a ieri su 48 partite disputate ne aveva vinte 5 e pareggiate altrettante. Probabilmente, dato un occhio alla classifica, hanno deciso di giocare una partita vera. Ho visto l’ultima mezz’ora, nella quale un’autentica squadraccia che doveva recuperare ha giocato “molle” producendo una misera potenziale occasione da gol. Certo che se per recuperare un risultato i tuoi cambia a gara in corso sono Yildiz (bravo ma giovanissimo), Iling Jr. , Nicolussi Caviglia e Cerri…. come diceva Peppino a Totò: “Ho detto tutto”. Tutti (o quasi) ieri sera parlavano, per incompetenza o paraculaggine di Campionato già finito. Un cavolo! Ci sono ancora 14 giornate da disputare e, vista la mia purtroppo non giovane età, ne ho viste di tutti i colori. Quindi, lasciamo perdere questi pronostici da Bar dello Sport e incrociamo le dita che vada tutto liscio, a partire da Venerdì.

    • mare scrive:

      Alex stavolta “potevano”….in lotta per non retrocedere e l’Inter aveva vinto

      Togli quelle situazioni, al ventesimo 2-0

      🙂

    • Giorgio scrive:

      Buongiorno.
      Molto interessante la tesi del crollo psicologico dei gobbi in coincidenza col secondo tempo di Roma-Inter.
      Personalmente sono DA MESI convinto che stiamo ripetendo la “cavalcata” del Napoli dello scorso anno, cioè potrà capitare qualche isolato momento di appannamento dovuto ad episodi (assenza, sfortuna, decisioni arbitrali), ma… dovremo metterci d’impegno per non arrivare primi.
      Non sono invece (purtroppo) ottimista in chiave europea, perché – parafrasando Mare – anche i nostri sono ormai psicologicamente calati in una sola direzione. E non è quella della Champions.
      Un’ultima cosa : il prossimo anno (basta interpretare con l’esperienza molti segnali) lo scudetto andrà a Torino, quindi…iniziamo a rassegnarci.

      • Paolo scrive:

        Non sono d’accordo con te. I nostri non sono affatto “psicologicamente calati in una sola direzione”.

        Prima di tutto perchè non esiste professionista al mondo che non tenga moltissimo alla Champions per ovvi motivi, secondo perchè le frasi dette da Bastoni in sala stampa a Roma sono tutto un programma.

        Sono assolutamente convinto del contrario, e cioè che il gruppo squadra, i giocatori, tengano a far bella figura in Champions come e più che in campionato.

        Poi magari sbaglierò, eh.. non vivo lo spogliatoio dall’interno.

  57. mare scrive:

    Mi viene da dire che avevamo ragione tutti.
    A fine girone d’andata scrissi più volte che per quanto visto noi dovevamo avere almeno 10/12 punti di vantaggio.
    il fatto però che nonostante tutto erano lì attaccati a molti di noi la cosa faceva pensare al peggio, iniziavo a rassegnarmi che la juve ci avrebbe fottuto.
    Ma attenzione che per poter ripristinare questo distacco il tutto è passato dalla nostra(fin qui) incredibile cavalcata sportiva(il gioco) e mentale(resistito ai vigliacchi attacchi arbitrali).
    Il nostro percorso ad oggi è stato clamoroso.
    E loro hanno sbagliato solo con l’Empoli dove sono rimasti in 10.
    La partita di ieri sera loro l’hanno persa nel secondo tempo dell’Olimpico di Sabato pomeriggio, dove li abbiamo mentalmente sgretolati.
    Sono praticamente in Champions(manca solo la matematica) e con un Inter del genere hanno(sembra) mentalmente mollato.

    Detto ciò non è finita, noi sappiamo che contro Juve e Milan dobbiamo stravincere altrimenti sono cazzi,punto punto 9 volte su 10 sappiamo come finisce, guai a farli riavvicinare, soprattutto i gonzi, che hanno un culo infinito.

    Ora testa alla Salernitana

    • Giorgio scrive:

      Non so per quale assurdo errore di indentatura… Ti ho “risposto” PRIMA del tuo commento… 🙄

      • Militus scrive:

        Ormai, qui su Settore, siamo alla lettura del pensiero. A distanza, peraltro.

      • Giorgio scrive:

        🤣🤣🤣

      • mare scrive:

        Mi hai risposto all’altro post credendo di rispondere a questo 😉

        A parte questo, Ti do atto che mentre ad un certo punto iniziavo a pensare al sorpasso definitivo in campionato, per i motivi sopra detti, tu sei stato sempre positivo sull’esito

        Per ora, non sai quanto mi possa far piacere la cosa, avevi ragione tu e spero che ce l’avrai soprattutto alla fine

        Evviva l’Inter

  58. Dawide scrive:

    Tu guardi tranquillo lo sceneggiato su Goffredo Mameli, col tuo bel plaid sulle gambe. Ovviamente ti addormenti sul divano e ti trascini a letto con gli occhi chiusi.
    Ti sei dimenticato che la juve gioca la sua partita di lunedì sera.
    Ed è solo alle 10 del mattino dopo che scopri dalla radio il risultato.
    Dopo la partita con l’Empoli, che avevo erroneamente collocato all’orario sbagliato, ora quella con l’Udinese completamente rimossa.
    Morale: bisogna proprio ignorarli e vivere felici di quello che ci regala l’INTER.

    • Bandini scrive:

      Non vorrei che questi tuoi appannamenti e dimenticanze fossero in realtà segnali di allarme per gli eccessi delle tue folli serate plaid+sceneggiato (Dio non voglia che girino anche tisane al finocchietto o karkadè tagliati male).

      Da lì a trasformarsi in Keith Richards è un attimo, ti avverto caro mio.

      • denny71 scrive:

        Bandini mitico! 😂😂😂😂 cmq Dawide le tue dimenticanze potrebbero entrare a far parte della routine scaramantica come le gufate di fortebraccio e Francesco 70…

  59. Francesco 70 scrive:

    Non vi leggo . Ho le mani sulle orecchie e grido “BLABLABLABLABLA”. Non vi sento.
    Non ci casco mica. C’è tanto lavoro da fare, qui.

    Il campionato è andato, loro ci recuperano tranquillamente, e anche il Milan ci sorpasserà.

    Adesso ci presenterà il conto la Salernitana, rinvigorita dal cambio allenatore. Svagati e disattenti, chissà con quali idee balzane in testa.
    Dopo la sconfitta di Venerdì andremo a perdere, meritatamente, contro gli spagnoli.
    Non dimentichiamoci poi l’infortunio ad entrambi gli attaccanti, gli unici che abbiamo.
    Con il Lecce, non potendo segnare, ci scapperà il gollonzo di Kristovic.
    E poi arriverà la batosta con l’Atalanta.
    Detto, fatto: in confronto, il 5 maggio è una passeggiata di salute.

    Per inciso: l’Udinese ha fatto il suo, non rubando nulla. A me gli avversari son sembrati non tanto in crisi, quanto in stallo. Sai, quelle partite nelle quali ti gira tutto male? Finalmente gli è capitato! 🙂

  60. Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

    Segnatevi questa: se non perdiamo pedine fondamentali causa infortuni, Inter abbastanza favorita per il passaggio del turno contro l’Atletico Madrid. Ne riparliamo il 13 marzo.

    • Giorgio scrive:

      Va be’, ho capito : come al solito…siete sinusoidali (a sapere cosa significa…) nelle emozioni…
      Allora vi servo io : chi prenota per Wembley ? 🤔😏😇
      Si, perché l’anno scorso avevo trovato l’albergo, ma niente biglietto 🙄

      • Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

        Eh no, caro Giorgio, sinusoidale no. Eventualmente esponenziale, a partire dall’inizio di quest’anno. Basta leggere quello che ho scritto finora, ma soprattutto come ha giocato l’Inter da inizio campionato.
        Se si potesse già prenotare Wembley, lo farei volentieri. Nella peggiore delle ipotesi, guarderei comunque una finale di Champions, che non è male come prospettiva. Nella migliore delle ipotesi, invece, prenderò l’auto per andare a festeggiare in Duomo. Perché non ve l’ho ancora detto: vivo a Torino…

        Detto questo, a me sfugge l’utilità di essere sempre pessimisti, specie quando la squadra vince parecchio e gioca un bel calcio. E non venite a parlarmi di scaramanzia…

  61. Scetticonerazzurro scrive:

    È finita come doveva finire e come finisce la favola del bue e della rana di Esopo: la rana, invidiosa della grandezza e dell’altezza del bue , si gonfia, si gonfia per raggiungere quelle dimensioni e finisce per scoppiare. La stessa cosa è accaduta alla squadra dei gobbi, una mediocre squadra guidata da un mediocre allenatore, solito godere dei frutti del lavoro altrui e che questa volta, dovendo la squadra crearsela da solo, ha mostrato tutta la sua pochezza, inventandosi una squadra catenacciara, contro tradizione e mentalità di una società che in passato ha accusato altri ( noi in particolare) di servirsi di simili tattiche anticalcistiche. Certo, noi settant’anni fa abbiamo introdotto il catenaccio in Italia, ma con quello abbiamo vinto il primo scudetto del dopoguerra, vergognandoci poi per le critiche dei media del tempo ( il presidente Masseroni minacciò di licenziamento il povero Foni se non avesse cambiato tattica). Il furbo Allegri col suo supercatenaccio , da tanti celebrato, non solo non ha vinto nulla di importante, ma ormai sta precipitando verso quel centroclassifica dove troverà la sua sede naturale. Per noi invece , liberati dall’assillo di incomodi vicini , si apre l’occasione di un ingresso morbido tra le grandi d’Europa . Un’occasione straordinaria per mostrare al mondo questa nostra squadra in un momento particolarmente felice di bel gioco e di buone prospettive , sperando che Eupalla ci sia benigna anche in Europa come lo è stata fino ad oggi in campionato. Insomma, auguri di cuore all’Inter e al suo geniale conduttore.
    Una felice giornata.

  62. Militus scrive:

    Eppure non riesco a non pensare che una buona dose di scaramanzia sia ancora necessaria. Il traguardo (o i traguardi) sono ancora troppo lontani per inquadrarli nel mirino. Quindi avanti così ma senza distrazioni e cali di tensione.

    • GuS scrive:

      Quoto, @Militus. Adelante ma con juicio.
      Tutto sembra condurci al trionfale approdo, ma è un attimo perdere la rotta. Navighiamo in acque perigliose da decadi per non saperlo.
      Non è finita finchè non è finita.

  63. Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

    Le vittorie e i cicli si costruiscono anche con la consapevolezza. Non è presunzione, ma oggettività. Che non vuol dire certezza della vittoria, ma consapevolezza dei propri mezzi e rispetto dell’avversario. La paura è un sentimento che bisogna incutere, non provare. Dove volete che arrivi una squadra (oggettivamente forte, quest’anno) che a ogni partita pensa più al timore di perdere (anche contro una Salernitana qualunque…) anziché “caricarsi” pensando a cosa sa fare e a cosa può fare ancora?
    La nostra forza deve essere la mentalità. In questo senso, pensate come ha contribuito la finale di Champions dello scorso anno, seppure persa. Istabul è stata la nostra svolta.

    • Dawide scrive:

      È vero. Un’eccessiva rilassatezza deriva dal nostro incedere sontuoso. Uno non si cura nemmeno più di guardare cosa fanno le avversarie.
      Ma è anche vero che pure il deterioramento della corteccia cerebrale incede altrettanto sontuosamente!
      Mi fumerò le ceneri di qualche gobbo trapassato a miglior vita…

    • Giorgio scrive:

      Con “sinusoidali” intendevo le emozioni contrastanti che esprimete tra tutti, non certo il vs. sentimento individuale… 😉
      Sono sostanzialmente d’accordo con la tua descrizione della mentalità. Ricordo che nel biennio 2009-2010 si restava stupiti se non si prendeva a pallonate qualche squadra o comunque alla fine non si vinceva…
      Va be’…che faccio ? Aspetto a chiamare il mio amico Dennis ? Lui abita tra Tottenham e lo stadio dell’Arsenal (squadra di cui è tifoso), non lontanissimo dalla foresta di Epping (“Along the forest Road, there’s hundreds of cars, luxury cars…” 😉).
      Aspetto, va’.

  64. mare scrive:

    A proposito di biglietti ma per la Champions contro l’Atletico sono impazziti !

    Capisco magari un 20/30% in più rispetto al campionato ma in alcuni settori vedo il 300% del costo ?!

    1 arancio laterale intorno ai 100 vedo a 330

    2 arancio da circa 50 a 160

    Impazziti

  65. gibson3 scrive:

    Della situazione atuale di classifica, vorrei solo avere qualche giornale di parte che facesse un titolo idoneo a rispondere a quei pagliacci di Ruttosport quando, con due partite in meno e 1 (un ) punto di vantaggio scrissero ” E ora prendeteci”.
    Ecco vorrei un giornale che titolasse ” E ora attaccatevi al cazzo”.

    Scusate la volgarità, ma questa disonestà intellettuale mi fa diventare triviale.

  66. mare scrive:

    Paolo visti i prezzi capisco ancora di più il tuo ragionamento di ieri…conti approssimativi alla mano, visti i prezzi, l’incasso contro l’Atletico dovrebbe aggirarsi intorno ai 12/14 mln di euro!!!
    Una cifra pazzesca.
    Mi sembra che 12,5 mln fu l’incasso record in champions contro il Milan lo scorso anno
    3 partite a San Siro in Champions fanno 40 mln

    Ogni turno che passi solo dal botteghino arrivano soldi per un medio buon giocatore, senza considerare poi i soldi della Champions per ogni singolo passaggio

    Pazzesco

    • Paolo scrive:

      Ma sono i soldi del passaggio del turno quelli ancora più significativi.

      Passare ai quarti significherebbe un incasso extra di poco meno di 15 milioni di euro, mentre l’incasso stadio va decurtato delle spese e della % agli ospiti.. diciamo 7 milioni circa. Non sono pochi, ma è il passaggio del turno a renderti felice. Tra una cosa e l’altra 22 milioni più un altro megaincasso garantito..

      • Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

        I conti vanno rifatti tenendo presente che le cifre del match contro l’Atalanta non sono quelli della partita contro l’Atletico Madrid, quindi il prezzo del biglietto scende di circa il 30-40%. Inoltre, dall’incasso va tolta la quota di abbonati (circa 40.000). Un incasso realistico si aggira intorno ai 2-2,5 milioni.

  67. Paolo scrive:

    Con il solo passaggio dagli ottavi ai quarti ti sei pagato Pavard..😁

  68. Geppy57 scrive:

    Qualcuno si chiedeva come avrebbero sparato titoloni sui diversamente colorati senza citare le ultime vicende. Così parli dell’esplosione di Yildiz e Gatti e ti passa la paura. Patetici pennivendoli.

  69. Enzo Primo scrive:

    I penndivendoli asserviti non si occupano di dare spazio solo ai gobbi, anzi, non sapendo come riempire le pagine, ecco lo scoop del giorno:
    la Procura federale apre un’indagine sulla telefonata di Inzaghi e sul dito medio di Acerbi.

    Se ne guardano bene di esaltare le vittorie dell’Inter…
    Le badilate di merda fanno vendere più copie, questo sì!
    Che tristessss…

  70. Giorgio scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Non mancate – oggi, San Valentino – di rivolgere un pensiero alla nostra… Beneamata 💖💖💖🖤💙💖💖💖

  71. mare scrive:

    Cruz alla fine ho ceduto ad un secondo blu…finché trovano ciucci come il sottoscritto fanno bene loro a “suonarci” con questi prezzi

    • Cruz Pallone d'Oro 🖤💙 scrive:

      Il tifo non è un sentimento razionale e nel giorno di San Valentino ci può stare di fare questo regalo alla nostra amata Inter. Ormai il passo è fatto, non pensarci. Goditi lo spettacolo e incita i nostri ragazzi. Sono sicuro che sarà un investimento di cui non ti pentirai.

  72. daniele fc scrive:

    Auguri Beneamata , unico eterno Amore

  73. Goalkeeper scrive:

    Entro per la prima volta in questo blog che trovo molto professionale, fatto da persone competenti ma allo stesso tempo anche pieno di passione per la nostra squadra. Un complimento a tutti. Forza Inter !

  74. Scetticonerazzurro scrive:

    Ho una strana sensazione che credo condividere con molti nostri tifosi: lo scudetto è lì a portata di mano. Dipende solo da noi farlo nostro, arbitri come non mai del nostro destino. Come in una gara ciclistica a tappe, abbiamo superato le grandi salite e con un gruzzolo di minuti ci apprestiamo alle ultime fatiche, tappe di pianura meno impegnative di quelle già percorse, verso il traguardo finale. Se però diamo un’ occhiata al cammino fatto, notiamo che i maggiori ostacoli li abbiamo incontrati proprio con le squadre minori, quelle di metà classifica come il Bologna o il Genoa, e addirittura abbiamo perso con il Sassuolo che lotta per non retrocedere. Insomma, la nostra è una squadra speciale, che si carica, combatte e vince contro le grandi, e invece meno s’impegna con le piccole, dimenticando che nel campionato italiano non esistono partite facili, ma tutte vanno vinte sul campo contro avversari soliti a vender cara la pelle. Per questo Salernitana e Lecce che a breve dovremo incontrare non ci lasciano tranquilli e certi di una facile vittoria. Anzi, per la concomitanza della ripresa delle gare della Champions, temiamo da parte della squadra un minor impegno in alcune partite ritenute più facili, coi rischi che già in passato abbiamo corso, di perdere punti preziosi, annullando quel tesoretto che ci consentirebbe di viver tranquilli. C’è poi da tener conto del fatto che il nostro allenatore gode fama di uomo di Coppe, molto meno apprezzato in competizioni lunghe, dove conta molto il dosaggio delle energie piuttosto che il risultato di singole imprese. Chi mi legge sa quanto stimi Inzaghi, che ritengo il più creativo degli allenatori tra i tanti di cui la nostra squadra si è servita, capace di dare un gioco bello e competitivo in tre mesi e sollevarlo ai livelli straordinari di oggi. Tuttavia deve ancora dimostrare di saper guidare una squadra alla vittoria in competizioni di lunga durata, come sono i campionati nazionali. Se fossi suo amico, lo consiglierei soprattutto di diffidare delle partite cosiddette facili, di mettere in campo sempre la formazione migliore, almeno ad inizio di partita, mai ricorrere, anche contro compagini apparentemente minori, a formazioni raffazzonate, dando già in partenza alla squadra la sensazione che stia affrontando una partita facile, da prendersi sotto gamba. Abbia soprattutto rispetto di quel giocattolo prezioso che con pazienza e genialità ha nel tempo costruito. È chiaro che tante partite ravvicinate richiederanno l’utilizzo di numerosi cambi, ma fatti in maniera tale da non rompere gli equilibri delicati della squadra, e soprattutto tenga conto che vincere aiuta a vincere, contro piccole o grandi , e che non esiste squadra imbattibile.
    Felice sera con la Champions…

    • GuS scrive:

      Ciao @Scettico, concordo con te.
      Le famose partite che non si “preparano da sole” sono quelle che mi preoccupano di più.
      Confido in un turnover ragionevole ed “assenato” da parte del nostro tecnico.

  75. Paolo scrive:

    Ho già espresso la mia opinione, che è diversa dall’ottimo @scetticonerazzurro che stimo ed apprezzo.

    Sapete qual è il nerazzurro con maggior minutaggio in Coppa? Carlos Augusto.

    Credo non occorre aggiungere altro, ma solo prendere atto che non abbiamo vinto il girone, e non credo si tratti di un caso.

    Ora che si gioca di nuovo ogni tre quattro giorni la turnazione è necessaria, e farla in Coppa giunti agli ottavi equivarrebbe ad un suicidio. Ergo contro l’ultima in classifica staccata di 50 (cinquanta!) punti, se vedo Mkhi, Lautaro Dimarco Dafmian e Bastoni in campo, cambio canale.

    • Enzo Primo scrive:

      Non voglio pensare nemmeno lontanamente che Inzaghi faccia ampio turnover contro la Salernitana.
      Il campionato prima di tutto!
      Non facciamo cazzate, neh!

  76. Giorgio scrive:

    Da quel che ho visto (finora)…PECCATO non aver preso il Bayern…

    • Alex scrive:

      Concordo: una squadra con ottimi giocatori, ma completamente alla deriva, penalizzata da una guida tecnica che ho sempre ritenuto iper valutata e non all’altezza di guidare squadre del genere. Questo fa capire che incontrare una squadra in un deteminato momento della sua stagione, può fare la differenza, eccome !

    • TOTO scrive:

      Prenderemo la lazzie, dopo! 😂😂
      Oppure, dopo ancora, la vincente di lazzie – ciuccio!

      Dove e quando ho già visto un sorteggio simile? 🤦‍♂️🤦‍♂️

      Buongiorno

      A M A L A

  77. TOTO scrive:

    E il City in finale, chevveloficoaffa!

    Segnatevelo! 😉😉

  78. Lothar scrive:

    Uhm con questi due urgerebbe un intervento di Francesco 70,
    per eccesso di ilarità…

  79. Javier + scrive:

    Non si potrebbero spostare un po’ più calendari per festeggiare insieme seconda stella e Champions?

    • Giorgio scrive:

      Vuoi dire che hai il salone delle feste (cfr. “Er Pomata”) ingombro di calendari ?!?!
      E chi sei… Billy il bugiardo (cit. cinefilia, una tantum 😁) ?

      • denny71 scrive:

        Però noi sul treno dobbiamo salirci… (o restarci!) 😉

      • Giorgio scrive:

        Non posso crederci…
        OLTRE AD ESSERE IN AGGUATO…mi citi anche un film che NON DOVRESTI aver visto, in ragione dell’età.
        Io l’ho citato perché Javier+ mi ha fatto venire in mente “fottuti calendari” (da cui ho liberamente coniato il “fottute tastierine” 😁).

  80. Francesco 70 scrive:

    BLABLABLABLABLA

    NON VI SENTO !!!!!

    ( Con le mani sulle orecchie).

    Ragazzi miei, disciplina. La scaramanzia ha le sue regole ferree…è solo metà febbraio e state sbracando, letteralmente.
    La notizia di lauti o markus infortunati potrebbe arrivare da un momento all’altro.
    Su. Buoni.

    Forte, mi raccomando, pensaci tu.La Salernitana è già domani.
    P.s. Domenica, se tutto va come deve, forse correrò la mia decima maratona! 🙂

  81. fortebraccio scrive:

    Inter – Salernitana 1-2

    ‘notte

    Su questo blog si parla troppo. L’invidia degli dei ci farà molto male. Sappiatelo.

  82. Geppy57 scrive:

    “Milan da sballo”. Certo, ci vuole poco per farli contenti, ma un minimo di obiettività non guasterebbe.

    • Giorgio scrive:

      Conosci – vero – quel proverbio che definisce un re chi ha un occhio buono in un mondo di ciechi ?
      Se no, andiamo direttamente al gallo che canta spavaldo sulla monnezza… 😏

  83. mare scrive:

    Forza ragazzi !

  84. Geppy57 scrive:

    Con (anche) Mbappe alla corte di Capitan Prosciutto, è meglio che ci portiamo avanti vincendo la Champions quest’anno. Dall’anno prossimo la vedo durerrima.

  85. GuS scrive:

    Parrebbe poco turn over questa sera.
    Tutto sommato bene così e a conferma di come si confermi il non voler abbassare la guardia sull’obiettivo nr1 di quest’anno.
    Nel caso, giusto tener fermo Lautaro, apparso già in debito di fiato e forma a febbraio (e se le cose si dovessero mettere bene, a ruota gli altri…).

  86. Lothar scrive:

    Mmah, non sempre tanti galli nel pollaio equivalgono a un risultato ottimale.
    Anche se capitan parmacotto é un buon gestore di anime.
    Forza Interrr stasera 💪

  87. Enzo Primo scrive:

    Della Salernitana, l’unico che temo è Candreva (interista vero).
    Un suo goal potrebbe suonare come una sinistra vendetta.
    (vedi Fortebraccio 1-2)

  88. Lothar scrive:

    Sul 4:0 per noi Candreva può segnare anche di tacco su calcio d’angolo

  89. denny71 scrive:

    Order, please! Hanno ragione i nostri gufi a rimproverare il rilassamento che aleggia nel blog, è troppo presto per pensare di aver già vinto, rimettiamoci l’elmetto e prepariamoci a una salernitana che farà la partita della vita (come tutti i nostri avversari, del resto) “mancano 15 finali” (cit. cult)

  90. Geppy57 scrive:

    “Ranking Uefa, Italia sempre prima grazie a Lazio e Milan: così 5 squadre in Champions”. Certo che a fare certi titoli non li batte nessuno.

  91. Paolo scrive:

    Lo dico adrsso perché scripta manent (sta roba del latino devo farmela passare)

    Inzaghi è davvero bravissimo. Con il suo staff ha dato un gioco a sta squadra come forse non ho mai visto prima.

    Ma la gestione del turn over mi apparve scriteriata l’anno scorso e continua a sembrarmi tale adesso. In particolare mi riferisco alla gestione di Micki, il nostro 36enne deus ex machina (e daje!) del centrocampo.

    Almeno lui, ti prego Simone, lascialo fuori stasera.. se scoppia e si stira e sta fuori due mesi son cazzi sul serio..

  92. Giorgio scrive:

    Entra Tizio, riposa Caio…
    Che fine ha fatto Buchanan ?
    Domando, perché mi ci volle mezza giornata, durante un lungo soggiorno a Glasgow, per imitare passabilmente la pronuncia e quindi – quando l’abbiamo preso – ero contento matto (in livornese nel testo) perché avrei potuto sfoggiare il mio raffinato scozzese 🙄
    Nel caso (residuale) potesse interessare a qualcuno…l’accento è sulla prima “a”, NON sulla “u”…
    Poi dicono che i blog di servizio non esistono… 😏

  93. Alex Agny scrive:

    Ma nella concitazione del forum per le scelte del nostro mister, c’è qualcuno che segue i risultati dell’Olympique Marsiglia?

  94. fortebraccio scrive:

    Inter – Salernitana 1-2

    ‘notte

  95. Lothar scrive:

    Ecco, facciamone un altro e Candreva può farne uno se proprio deve

  96. mare scrive:

    Sono senza parole, stupito, incantato, estasiato da tanta bellezza.
    Mai vista giocare così la mia squadra

  97. Francesco 70 scrive:

    Sull’erroraccio di lauti, dopo il palo di markus, ho davvero temuto il peggio.
    Ora cambiamo i due davanti, facciamo riposare due dei tre centrocampisti e speriamo di portarla a casa.
    Voliamo basso, mi raccomando.
    Voliamo basso.

  98. giardinero9cruz scrive:

    Grande primo tempo con ottimo approccio e il 3-0 all’intervallo è servito.

    Ora ampio turnover e subito fuori Lautaro e Chala, senza se e senza ma.

  99. mare scrive:

    Cambierà ovvio ma rimarrei li ore e ore a vedere questi 11…emozionante vederli giocare in quel modo

  100. GuS scrive:

    La grande bellezza.
    Ora però i cambi.

  101. Lothar scrive:

    Bravi ragazzi,
    concentrati e volitivi,
    come avessero di fronte una sfida al vertice.
    Applausi!!

  102. Javier + scrive:

    Eh beh, ho capito che è la Salernitana, però così fanno paura.
    La sensazione è che giochiamo con almeno un uomo in più, anche due.
    Incredibile. Non c’è uno che salta l’uomo eppure facciamo impazzire gli avversari.
    Grande Simone, grandi ragazzi.
    Meritano grandi soddisfazioni.

  103. grigio47 scrive:

    Ragazzi, io non riesco a vederli. Perfino Skygo me li nasconde.
    Però….non ci posso credere, sento (leggo) gente che si emoziona addirittura. Credetemi, sono sconvolto.
    E io, abitavo a meno di 2 km da San Siro (non “Meazza”, San Siro…) e mi ci intrufolavo appena potevo.
    Per cui dal post Foni in avanti me le sono viste più o meno tutte, le Inter.
    Sono commosso.
    (e incazzato come una bestia che non la vedo stasera. Sia ben chiaro.)

  104. Dawide scrive:

    Bello bello bello.
    Sta divisa orange è veramente cool.

    Più su si parlava di biglietti, stadio nuovo, rincari ecc.: ma la questione stadio ? Ma non vi sembra quantomeno ridicolo ormai? Cioè…ogni giorno se ne escono con una nuova! E l’inter pensa a rozzano. E il sindaco ripropone la ristrutturazione. E il milan compra il terreno a san donato. E la società taldeitali propone un progetto per il recupero di san siro. E il milan sonda il comune di qua. E l’inter si informa sui lotti di là. E Sala fa un appello. E Sgarbi. E Moratti. E Antonello. E Scaroni.
    !!???
    Ma vi sembra una roba seria?

    • GuS scrive:

      Mi sembra tutto molto chiaro. Sala spera di trattenere almeno una (l’Inter) delle due. Ma a meno che oltre alla proprietà/concessione di San Siro non ci sia la garanzia di lucrare sul quartiere e un bilancio costi/opportunità favorevole (ma non si vede come, stante la difficoltà a garantire gli introiti da stadio durante la ristrutturazione) l’Inter se ne va a Rozzano (una volta ottenuto l’ok sul PR per la viabilità) e il Milan a San Donato (same as).

  105. TOTO scrive:

    Per me, oltre ad altri citati, deve riposare De Vrij.
    Perché è l’unico che non ha il sostituto naturale.
    Dentro Bisseck oppure difesa a quattro, per non improvvisare, in eventuali partite più delicate.

  106. TOTO scrive:

    È anche vero che non si sta ammazzando di fatica.

  107. mare scrive:

    Meglio di così non poteva andare,tutto perfetto sotto ogni punto di vista

    Grazie ragazzi

    Evviva l’Inter

  108. Francesco 70 scrive:

    Buchanan. Finalmente. Da rivedere, ha giocato troppo poco.
    E persino arna in goal.
    Non abituiamoci: avversari così non si trovano facilmente.

  109. Lothar scrive:

    Chapeau ragazzi,
    vittoria in carrozza, un altra partita in cui Sommer può restituire i guanti intonsi.
    Inter sontuosa.
    Con i titolari più importanti riposati,
    Thuram incappucciato che ride come un bambino, spettacolo per i 70mila presenti con la Salermitana!!!!
    E andiamo💪💪💪
    Grazie Interrr

  110. Dawide scrive:

    Applausi.

    Il vero mulino bianco siamo noi

  111. GuS scrive:

    I ragazzi si divertono e noi con loro.
    Un primo tempo tipo Inter Globe Trotters contro lo sparring partner di turno e un secondo di gestione.
    Benone. Ora a Martedì, con il calcio dei grandi.

  112. giardinero9cruz scrive:

    Partita dominata, vittoria in scioltezza e ampio turnover. Il meglio che ci si poteva attendere stasera è stato ottenuto.

    Contento per il gol di Arna e per l’esordio di Buchanan. Devastante la prestazione di Dumfries sulla destra, con gol e assist.

    Merde a -10 e gonzi a -11, il vantaggio inizia ad essere importante.

    Salutate la capolista!

  113. Lothar scrive:

    E in attesa di martedì un bel week end one sul trespolo, ah ah, avanti i prossimi, cracracra 🤣🤣🤣

  114. Francesco 70 scrive:

    Ah, per la cronaca: la Juve a Verona dominerà e il Milan vincerà senza patema alcuno a Monza.

  115. denny71 scrive:

    Va be, mi ero preoccupato un po’ troppo… certo che, come detto da Javier, se giochiamo così senza nessuno che salta l’uomo figurarsi quello che potremmo fare con qualche dribblatore… forse era per questo che volevano samardzic (ma peggio per lui)

  116. Geppy57 scrive:

    Samardzic si troverà perfettamente a suo agio in mezzo a quei gentiluomini di Torino

  117. gibson3 scrive:

    Bravi ragazzi. Ad un certo punto temevo qualche incidente, ma i cambi sono stati tempestivi.

  118. Javier + scrive:

    Volevo lasciare un quesito esistenziale in questo momento di grande Inter.
    Ma Ventola, nella pubblicita di eBay come cazzo le tiene le stecche del calciobalilla, al contrario?
    No perché io non ci dormo.
    PS Settore non tirare fuori subito un altro post che voglio prima la risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *